Sformat di Mariano Sabatini – Si è concluso Wikitaly, adesso come trascorreremo la serata del giovedì?

Sformat di Mariano Sabatini – Si è concluso Wikitaly, adesso come trascorreremo la serata del giovedì?

Si conclude anche Wikitaly, il format in onda in terza serata su Raidue e presentato da Enrico Bertolino e Miriam Leone

    Wikitaly Enrico Bertolino Miriam Leone

    Mi sembrava che Curzio Maltese, editorialista di Repubblica, ce l’avesse con la televisione e in special modo con i critici televisivi; credevo non si spiegasse come menti superiori come Sergio Saviane e Beniamino Placido potessero passare le loro serate in casa a guardare programmi orribili. Per cambiare le cose sul piccolo schermo, il Nostro, non ha trovato di meglio che metterci lo zampino, anzi la firma. Contro la deriva dei “programmi orribili” anziché la dolce Euchessina, una somministrazione settimanale di Wikitaly, originale fin dal titolo. Da un’idea di Marco Posani, scritto da Dario Baudini, Enrico Bertolino, Curzio Maltese (toh, guarda, i casi della vita!?), Antonio De Luca, Tommaso Labranca, Maurizio Giambroni, Piero Passaniti, Enrico Nocera: nove autori, tra i quali penne eccelse, hanno realizzato il contenitore satirico di terza serata di Raidue, che all’ultimo appuntamento si è aperto con un balletto nostalgia sulle note di Disco inferno.

    Il Virgilio del format è Enrico Bertolino, comico con gli occhi più tristi e dalle battute più fiacche che bazzichi il video, uno che pensa si possa ancora far ironia sull’invasione di Renzi e Bersani, perché “oramai sono andati anche al meteo”. Accanto a lui, Miriam Leone, la donna che “tutti vogliono portare a cena”, da andare a prendere con “la topolino amaranto”, ora che noi italiani siamo abituati alla “spending di più”… Colpi d’ala umoristici altissimi, per il cui concepimento bisogna ringraziare la suddetta squadra di scrittori-intellettuali-cervelloni.

    Con quello che accade in Italia, in Europa, nel mondo, Bertolino & co. hanno osato ironizzare, e ci vuole coraggio, sugli usi dei connazionali, colpevoli di aver determinato la scomparsa del caro vecchio pranzo della domenica. In studio ospitano la famigerata casalinga di Voghera, signora Gaia, esperta nella parmigiana con dadolata di Buscopan. I giornali danno notizia di disgraziati che rubano pane e formaggio e Miriam Leone ha eliminato il problema alla radice, non mangia. Lo si deduce da come parla di cibo: per lei la pasta alla Norma, diventa infatti pasta con la norma.

    Ma quale norma? Maltese e Labranca si erano distratti, all’inseguimento di freddure e lazzi.

    “Il ballottaggio si chiama così per il giramento di balle”, a Raidue hanno allestito lo show per consentire a Bertolino di proferire simili perle di saggezza. Che volete, in tempi di crisi bisogna accontentarsi della satira che ci ammanniscono. E son curioso di vedere come pensano di risolvere la tarda serata del giovedì, ora che Wikitaly ci ha lasciato.

    444

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Rai 2Sformat

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI