Sformat di Mariano Sabatini – Matteo Renzi ad Amici, un’operazione di lungimiranza elettorale

Sformat di Mariano Sabatini – Matteo Renzi ad Amici, un’operazione di lungimiranza elettorale

Matteo Renzi ad Amici 2013, opsite di Maria De Filippi, chiede a giovani di continuare a credere nel proprio talento

da in Amici 2017, Sformat
Ultimo aggiornamento:

    Matteo Renzi ad Amici 2013 ospite di Maria De Filippi

    Per la politica la tv è terreno di conquista, un nonluogo che serve ad amplificare in alcuni momenti topici i propri messaggi. È tanto più vero nell’emergenza che preme, nella campagna elettorale senza soluzione di continuità che il paese è costretto a subire. Per lo più è il piccolo schermo a piegarsi alle esigenze di parlamentari, ministri, leader di partito: i toni alterati dell’agone tra le opposte fazioni condizionano il clima dei talk show di approfondimento, pronti ad inseguire il calendario delle Camere, del Quirinale o delle consultazioni elettorali.

    In rari casi, sono i politici a piegarsi alle esigenze televisive. Non per altruismo o per il piacere di esserci, solo perché ritengono che la concessione possa tornare utile, in qualche modo, prima o dopo. L’esempio più clamoroso fu il Bagaglino - dove Pierfrancesco Pingitore ha allestito per anni con Pippo Franco, Oreste Lionello e Leo Gullotta i suoi varietà di stampo conservatore – con la passerella finale di nomi di spicco dello scenario politico. Quelli della seconda repubblica (Mastella, Gasparri, etc.) arrivarono a farsi tirare in faccia una torta alla panna. Questo per dire quanto sia antico il rapporto.

    Oggi dà nutrimento alla stampa la partecipazione di Matteo Renzi, il rottamatore del Partito Democratico, al serale di Amici di Maria De Filippi, in onda ieri in differita su Canale 5. Il sindaco di Firenze si è presentato abbigliato da giovane, per parlare ai giovani: jeans, giubbino di pelle, maglietta scura al posto della camicia bianca d’ordinanza, che simboleggia il candore dell’amministratore di specchiata onestà. “Non è vero che va tutto male – ha esordito nel suo fervorino rivolto ai ragazzi in studio.

    Perdonate i politici che fanno polemiche sui talent show, ma non perdonate quei politici che vogliono cancellare il talento”. Renzi ha capito che se i comizi non rendono più di tanto, è utile, eccome, conquistarsi l’elettorato ben prima che cominci ad esercitare il diritto di voto. Per una volta un politico era in tv per trasmettere un messaggio di non immediato incasso. Una trovata di lungimiranza volpina. Ora bisogna capire chi Maria De Filippi, in omaggio alla par condicio, potrà invitare in uno dei prossimi appuntamenti di Amici. Forse la ex ministra della gioventù, Giorgia Meloni? O forse l’eterno ragazzo, Silvio Berlusconi?

    423

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017Sformat
    ALTRE NOTIZIE