Sformat di Mariano Sabatini – La vita in diretta e Mattino 5 stravolte dal telemercato? Il vero rinnovamento sarebbe altro

Marco Liorni e Mara Venier lasciano La vita in diretta, mentre Paolo Del Debbio lascia Mattino 5

da , il

    marco liorni la vita in diretta

    Trapelano le prime notizie del telemercato. Innanzi tutto Chi l’ha visto? dovrà occuparsi di Alessandro Di Pietro che, a quanto annunciato da Televisionando, è sparito in modo misterioso dalla programmazione mattutina di Raiuno. Rispetto alla scorsa stagione, l’arringante presentatore, esperto smacchiatore, era già stato declassato a rubrica di Uno Mattina, mentre prima aveva una trasmissione autonoma: Occhio alla spesa, per l’appunto. I rapporti tra Di Pietro e la Sipra, incaricata della raccolta pubblicitaria in Rai, non sono mai stati idilliaci. Qualora davvero non si tratti, come ci auguriamo, di problemi di salute – la sparizione dai palinsesti potrebbe essere, dunque, proprio quella di cui leggiamo.

    Dalla prossima stagione, sempre da Raiuno, potrebbero scomparire Mara Venier e Marco Liorni, il quale per educazione e compostezza deve aver preso lezioni dal grande Rispoli. Certo non dalla “gggiovane” Metis Di Meo, dispensatrice di bon ton su Rai5. La coppia in questione funziona, meglio ancora di Venier e Sposini, perché l’ex buttafuori del Grande fratello è ben più empatico del predecessore (auguri sinceri per la salute anche a lui!), ma sarebbero entrambi già cooptati da Mediaset. Peccato. Anche perché la sostituta potrebbe essere Paola Perego.

    A Mattino 5, che Paolo Del Debbio lascia per una striscia di politica su Rete4, arriverà, pare, quel simpaticone di Giuseppe Cruciani, il ronzante giornalista di Radio 24 che, anziché sulle acque, cammina sulla boria congenita.

    Attenzione a considerare tutto questo un comprensibile repulisti primaverile, giustificato dalla contiguità pasquale. Il vero rinnovamento da parte della tv pubblica e del biscione sarebbe rivedere la parte editoriale. Per quanto riguarda La vita in diretta la responsabilità è affidata, credo dai tempi in cui frequentava il liceo, a Daniel Toaff, uno che ama le compagnie stabili e l’immanenza dei contenuti. Perciò, chiunque siano i conduttori, continueremo a giovarci del faccione di don Mario Pieracci, prete da combattimento dai furori preconciliari, ad abbeverarci alle perle sapienziali di Pierluigi Diaco, Elsa Martinelli, Irene Pivetti e via così. I collegamenti, fondamentali per fare ciao ciao con la manina allo studio, saranno curati come sempre da Gianfranco Agus, che ogni sera ripassa la trilogia di Jurassic Park per convincersi di poter avere una chance anche dopo.

    La direzione di Videonews, a cui fanno capo Mattino 5 e Domenica 5, dove andrebbe Liorni, è dell’immarcescibile Claudio Brachino, che ha dimostrato gran gusto nel suggerire calzini al giudice Mesiano e nel tramutare Barbara D’Urso nella Oprah Winfrey di Afragola o giù di lì. A ben vedere, cambiare i conduttori di questi programmi corrisponde alla superficialità di chi, volendo dare un nuovo volto alla casa, rivernicia le mura senza prima rasarle a dovere.