Sformat di Mariano Sabatini – Il vero colpo per Reputescion sarebbe la partecipazione di Grillo, mito del conduttore

Sformat di Mariano Sabatini – Il vero colpo per Reputescion sarebbe la partecipazione di Grillo, mito del conduttore

Il vero colpo per il bravo Andrea Scanzi sarebbe riuscire a portare Grillo a Reputescion su La3

    Andrea Scanzi LA3

    Ce l’ha fatta Andrea Scanzi ad approdare, finalmente, alla conduzione televisiva. Non importa che sia sulla piccola La3: arriveranno altre occasioni di visibilità, tra l’altro ricercate dal giornalista-performer-scrittore-piacione con un’abnegazione al cui confronto Sisifo andrebbe a nascondere il sassolino. E saranno occasioni meritate perché Scanzi è bravo, il problema semmai è che lo sa, che non permette a nessuno di dimenticarlo.

    Da forzato dell’opinionismo televisivo – al cui apice rimarrà l’epico scontro con la dama Mussolini che gli diede del “testa di cazzo” – non perde mai l’opportunità di chiarire se è d’accordo oppure no con chi abbia preso la parola prima di lui. Senza farsi sfiorare dal sospetto che gli ascoltatori potrebbero fregarsene. Ma come rimanere indifferenti, alle palpebre che sbattono sugli occhietti glaucopidi? Anelli che manco Moira Orfei, ciuffo irrequieto, orecchini, piercing… l’armamentario dell’editorialista scavalcamontagne per albaparietteggiare qui e là è completo, addirittura sovrabbondante.

    Potendo ormai vantare la comparsata a Porta a porta, dove ha sparso il verbo sul grillismo di cui è esperto da tempi non sospetti ma sospettabili, forse d’ora in avanti Scanzi ridimensionerà il tour nei vari salotti. Considerato, inoltre, che ne ha uno suo. Il lunedì alle 22.30, su La3 – Sky143, conduce Reputescion, programma di Fabio Migliorati, che consiste nell’intervista a un pitbull del panorama mediatico; sulla reputazione on line monitorata dall’Osservatorio REDDS con la collaborazione di Ventura Research Institute e di Reputation Manager, che ha introdotto il concetto di “ingegneria reputazionale”.

    Il primo ospite, Alessandro Sallusti, si aspettava un risultato di -2 ed ottiene solo -0.61, esito, cioè, “piuttosto negativo, ma le opinioni a favore in contesti web forti riescono a ridurre l’impatto sulla reputazione che altrimenti sarebbe stato ancora più lesivo”. Risposta del direttore del Giornale: “Mi sembra come il bar dove al mattino vado a fare colazione, dove ci sono vecchiette di settant’anni, e mi è capitato anche che mi sputassero in faccia”. Tutto sommato, una cosetta utile a nutrire l’ego dei protagonisti, che piacerà ai patiti del web, tipo Beppe Grillo. Il vero colpo di Reputescion, nel cui promo il conduttore realizza il sogno della vita di intervistarsi da sé, sarebbe infatti accalappiare il leader del Movimento 5 Stelle, cavallo di battaglia del conduttore griffato (apprendiamo dai titoli di coda) Sisley, Bagutta, Brimarts. È disponibile anche l’App gratuita La3, perché come afferma Scanzi, passeggiando nei territori del gran capo indiano Estiqaatsi, “chissà quante cose ci siamo detti io e Sallusti fuori onda”.

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sformat