Sformat di Mariano Sabatini – Grazie a ‘Facciamo pace’ sappiamo che Paola Perego era grassa e con le orecchie a sventola

Sformat di Mariano Sabatini – Grazie a ‘Facciamo pace’ sappiamo che Paola Perego era grassa e con le orecchie a sventola

Federica Nargi e Niccolò Torielli conducono Facciamo Pace, in onda il giovedì sera su Rai2

da in Programmi TV, Sformat
Ultimo aggiornamento:

    Non so come il direttore di Rai2 e i suoi collaboratori abbiamo potuto pensare che un telespettatore normale, con pulsioni ed equilibrio normali, possa voler trascorrere un’intera serata dietro ai rimorsi tutti privati di gente che, a dispetto del tempo trascorso, rimugina su quanto ha fatto di male (per lo più scaramucce, lazzi, sbertucciamenti) a questo o a quella. E non avendo trovato il coraggio, la lealtà, di chiedere scusa vis-à-vis va in tv, a lavare i panni sporchi sulla pubblica piazza; esponendo, tra l’altro, le loro vittime allo scorno della non richiesta esposizione mediatica.

    Gli implumi Niccolò Torielli e Federica Nargi, lui con il tono da tv dei ragazzi e lei “velina” nell’animo, con una fastidiosa nenia nella voce, conducono (il giovedì) una prima serata di “puro divertimento, ideata da Simona Ercolani e Federico Moccia, nella quale scoprire cosa ognuno dei protagonisti sia stato capace di fare in passato per il gusto del divertimento, e cosa sarebbe capace di fare oggi per spazzare via i rimorsi”. E qui ci vorrebbe la tipica esclamazione del Gran Capo Estiqaatsi (Lillo & Greg).

    Videolettere e penitenze completano il parto creativo; per cui abbiamo visto due vecchi compagni di giochi di Paola Perego, che la sfottevano quando era grassa e con le orecchie a sventola, spingere un’auto sotto la canicola e poi organizzarle un rendez-vous con un vecchio amore…

    A tal proposito, dovremmo chiedere agli autori di Facciamo pace, Ercolani (un’anima divisa in due tra le vette di Sfide e le ardite ridiscese di tanta televisionaccia) e Moccia (quello dei lucchetti, sempre Tre metri sopra il cielo del nazional-strappacore), quali siano le sottili differenze tra il plot del loro format e C’è posta per te di Maria De Filippi. Gli ascolti del “numero zero” andato in onda – poco più di mezzo milione di telespettatori, per un ignominioso 2,34 di share – potrebbero indurre, invece, i due cervelloni, Ercolani e Moccia, a dover chiedere “facciamo pace” a mamma Rai.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVSformat