Sformat di Mariano Sabatini – Freccero in pensione, Minà in replica. I programmi in Rai chi li fa?

Sformat di Mariano Sabatini – Freccero in pensione, Minà in replica. I programmi in Rai chi li fa?

Freccero in pensione, Minà sottoccupato

    Programma televisivo Che tempo che fa

    Chi si assume l’onere di rispondere al solerte Maurizio Gasparri che, in Commissione Vigilanza Rai, chiede se la Rai faccia “figli e figliastri”? Il senatore del Pdl è preoccupato che Carlo Freccero, ancora per pochi giorni direttore di Rai4, esca dalla porta per rientrare dalla finestra. Il dirigente che ha saputo dare una fisionomia riconoscibile ad una rete nata con il digitale terrestre senza nessun target predefinito, che ha tentato di difendere dalle accuse dei moralisti una serie deliziosa come Fisica o chimica, deve tassativamente mettersi in poltrona con il plaid sulle ginocchia; mentre altri pensionati continuano indisturbati a collaborare con la Rai, riuscendo addirittura ad ottenere deroghe per dirigere testate. Figli e figliastri, certo, caro senatore Gasparri. E come spesso accade sono i maggiori talenti, quelli più ingombranti a farne le spese.

    È con questa consapevolezza che mi appresto, il prossimo lunedì alle 23, a seguire La stagione dei Blitz di Gianni Minà, contenitore che ripropone “il meglio di” estratto dallo storico programma del giornalista, che dichiara al Radiocorriere: “Era una trasmissione innovativa, all’avanguardia. La tv tradizionale la faceva molto bene su Rai1 Pippo Baudo con Domenica in, a cui però strappammo un terzo degli ascolti quando i più scettici pensavano che ci avrebbe stritolati! Noi eravamo i rivali un po’ sofisticati: quelli che sceglievano il jazz, la samba, la bossa nova, il teatro di Strehler. Su di lui c’è una puntata meravigliosa degli anni ’83-’84 che spero di fare in una prossima serie.

    Strehler è al mio fianco e in pratica conduce lui l’intera trasmissione, tutti i suoi attori si esibiscono in qualcosa. E in collegamento c’era Milva da Parigi che cantava Edith Piaf”.

    Ecco perché Minà, che credo non percepisca pensioni dalla Rai, è costretto da decenni a proporre le repliche giustapposte del suo programma più glorioso. Freccero in pensione. Minà sottoccupato. I nuovi programmi li affidiamo a Nicola Porro e Lia Celi. Continuiamo così, fateci del male.

    349

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVSformat

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI