Sformat di Mariano Sabatini – Fazio ospita Maria De Filippi, ma lo avrà mai guardato Uomini e donne over?

Sformat di Mariano Sabatini – Fazio ospita Maria De Filippi, ma lo avrà mai guardato Uomini e donne over?

Maria De Filippi ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa per un'intervista garbata

da in Che tempo che fa, Fabio Fazio, Maria De Filippi, Sformat
Ultimo aggiornamento:

    maria de filippi fabio fazio che tempo che fa

    Domenica scorsa abbiamo assistito ad un evento televisivo non da poco, che una volta sarebbe stato rubricato sotto l’egida della pax televisiva tra Rai e Mediaset. Una volta. Prima degli inciuci Raiset. Maria De Filippi, punta di diamante dei palinsesti del Biscione, ha preso un aereo per raggiungere Milano e sedersi al fianco di Fabio Fazio a Che tempo che fa, su Raitre. Intervista garbata, sui gusti culinari e il pigiamino con pantaloncini corti del consorte. In chiusura, Fazio ha chiesto a Luciana Littizzetto di entrare in studio perché le avevano organizzato una sorpresa in stile C’è posta per te. Era arrivato da Roma il giornalista e conduttore del Tg1 Alberto Matano – definito da Lucianina durante i collegamenti da Sanremo un bel “tronco di pino”- con un gran fascio di rose rosse da consegnare alla comica torinese.

    L’eccezionalità era però la De Filippi nel covo di sinistrorsi, il tempio dei radicalchic, il club degli intellettuali volenterosi e laboriosi, impegnatissimi a promuovere cd, libri, film, teatro. Ovunque ci sia lei, la migliore presentatrice in attività in grado di realizzare i programmi più detestabili, lo spettacolo dei sentimenti è assicurato, volenti o nolenti, senza distinzione d’età. Fazio non poteva farsela sfuggire.

    Per ricollegarci al discorso su Uomini e donne iniziato l’altro giorno, Littizzetto e Matano (ammesso e non concesso che lui, più tronco che pino, sia interessato alla mercanzia) potrebbero partecipare alla sezione over del programma di Canale 5. Con signori e signore di anagrafi assai diverse – dai 45 ai 90, direi – che danzano, nel vero senso della parola, per tutto il tempo sull’orlo del ridicolo. Per la spudoratezza che il centro anziani mediatico richiede. In tempo di esodati, del resto, meglio attrezzarsi alla sopravvivenza sentimental erotica usque ad mortem.

    Allora, tardoni ingellati e con rose al bavero si atteggiano a tronisti dell’Inps nel tentativo, neanche troppo dissimulato, di accalappiare una che ancora non riponga sull’Algasiv tutte le sue speranze. I veleni, le volgarità, il cattivo gusto sono gli stessi dei “colleghi” più giovani. Mi chiedo se Fazio, che stende tappeti rossi a Maria De Filippi, abbia mai seguito questa perla del piccolo schermo. E se va bene a lui, buona dentiera, a tutti.

    419

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Che tempo che faFabio FazioMaria De FilippiSformat