Sformat di Mariano Sabatini – Con implacabile delicatezza Bergoglio squarcia l’indifferenza a Lampedusa

Sformat di Mariano Sabatini – Con implacabile delicatezza Bergoglio squarcia l’indifferenza a Lampedusa

Papa Francesco arriva a Lampedusa, l'isola della speranza che diventa disperazione, e squarcia l'indifferenza

da in Programmi TV, Sformat
Ultimo aggiornamento:

    papa_francesco_lampedusa

    Ci sono giornate storiche che la televisione – ed è questa la sua grandezza, anche se troppo spesso i dirigenti e gli autori se ne dimenticano – ha il privilegio assoluto di raccontare in diretta. Papa Bergoglio ha scelto come meta della sua prima visita pastorale un luogo suggestivo ed altamente simbolico, connaturato a chi si considera arrivato dalla “fine del mondo”. Oggi è stato all’isola di Lampedusa, dove la bellezza sconvolgente della natura viene ciclicamente oscurata dalle cronache degli sbarchi di nordafricani, finiti per lo più in tragedia. Un omaggio agli ultimi, ai derelitti, ai dimenticati… mentre, colpevolmente, in Italia ancora si mal digerisce la presenza al governo di una ministra di origini congolesi.

    “Immigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte. Così il titolo dei giornali”, ha detto il Papa all’inizio dell’omelia. “Quando alcune settimane fa ho appreso questa notizia, che purtroppo tante volte si è ripetuta, il pensiero vi è tornato continuamente come una spina nel cuore che porta sofferenza”. E allora “ho sentito che dovevo venire qui oggi a pregare, a compiere un gesto di vicinanza, ma anche a risvegliare le nostre coscienze perché ciò che è accaduto non si ripeta. Non si ripeta per favore”. Chiede “per favore”, questo papa gentile eppure determinatissimo, con uno stile comunicativo senza eguali.

    Se avessero voluto inventarlo, affidando l’immagine del pontefice ad una o più società di marketing, uno come papa Francesco non avrebbero saputo congegnarlo. Piace ai cattolici e ai non cattolici, per l’umiltà e la voglia di cambiare; pur sapendo che su tematiche come il riconoscimento delle coppie di fatto, fine vita, aborto, etc., non potremo attenderci sorprese né clamorose aperture.

    Eppure, la netta distinzione tra stato laico e fronte religioso (a Lampedusa, per scelta di Bergoglio, non c’erano rappresentanze politiche e tirate d’orecchi come ai tempi di Ratzinger finora le sfere politiche non ne hanno subìte né da lui né dai suoi collaboratori) potrebbe portare i legislatori a nuova consapevolezza e maturità. Ce lo auguriamo. Nell’isola della speranza che diviene disperazione Francesco ha portato, intanto, capacità di accoglienza, sorriso e delicatezza implacabili. Per fortuna c’erano le telecamere a documentarlo.

    393

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVSformat