Sformat di Mariano Sabatini – Assalto della “iena” olandese a Baldassare… ma poi qualcuno procede ai dovuti controlli?

Sformat di Mariano Sabatini – Assalto della “iena” olandese a Baldassare… ma poi qualcuno procede ai dovuti controlli?

Lo scontro tra Raffaele Baldassarre e un giornalista olandese in stile Iene

da in Programmi TV, Sformat
Ultimo aggiornamento:

    eurodeputato baldassarre 2

    Il filmato è stato mostrato da tutti i tg, o quasi. Io l’ho avvistato su SkyTg24, a ripetizione. Il parlamentare europeo del Pdl, Roberto Baldassarre, è stato avvicinato in una sede istituzionale da un inviato d’assalto, di un programma stile Iene, di origini olandesi. Il giornalista chiedeva conto all’uomo politico come mai si fosse presentato intorno alle 18 e se gli pareva onesto percepire la diaria di trecento euro come se avesse partecipato all’intera sessione di lavori in aula. Dapprima Baldassarre ha incassato, ha proseguito nel suo percorso senza battere ciglio, poi si è infuriato per l’insistenza e le irriguardose illazioni dell’intervistatore. Ha dato in escandescenze, ha alzato le mani e la voce, e naturalmente qualche solerte guardaspalle è intervenuto a difendere il “padrone”…


    Per diritto di replica, che non si nega a nessuno (neppure in fragranza di reato), poi l’onorevole in questione ha avuto modo di spiegare che lui sarebbe rimasto al lavoro fino alle 22. Rapido calcolo, secondo i conti della serva: 75 euro all’ora, neanche esoso, che però vanno ad aggiungersi al resto. E Baldassarre ha, contestualmente, aggiunto che lui ha il 90% delle presenze e che se non fosse per “ragioni sanitarie” avrebbe il 100%. Tutto bene. Se non fosse che questo giornalismo altamente spettacolare rimane per lo più lettera morta: nessuno ora si prenderà la briga di controllare se davvero Baldassarre ha quel record di partecipazione alle sedute parlamentari. Di solito non accade, ci si ferma alla denuncia. Allora a cosa serve? Al di là della censura per la reazione spropositata, non possiamo andare.

    Allo stato dei fatti, dovremmo dare ragione a Beppe Grillo che chiede la separazione degli accessi per i giornalisti. Stop alla commistione tra cronisti e parlamentari, che non porta a nulla di buono, escludendo quei due o tre minuti di tv pirotecnica. Balsamo per l’Auditel.

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVSformat