Sex and the City Il Film: recensione, foto e video

Sex and the City Il Film: recensione, foto e video

Sex and the City Il Film: recensione, fotogallery e video tratti dal film con Sarah Jessica Parker e Chris Noth

    Sex and the City Il Film è uscito nelle sale venerdì 30 maggio e da appassionate della serie siamo corse a vederlo. Ci aspettavamo una delusione, ma non così scottante. Se avete amato la serie sconsigliamo il film: delle quattro donne che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi dieci anni non è rimasto nulla. La ricca fotogallery sul film di Sex and The City e i vari video inclusi nell’articolo anticipano molto del film, vi consigliamo di proseguire con cautela.

    Il clima che si respira davanti alla sala ricorda molto quello della Festa della Donna: nugoli di ragazze in gruppo che sperano nella vita di emulare il brio, la vivacità e il guardaroba di Carrie (Sarah Jessica Parker), Charlotte (Kristin Davis), Miranda (Cynthia Nixon)e Samantha (Kim Cattral) si ritrovano davanti al cinema pronte a gustare l’ultimo attesissimo atto della serie tv. Qualche sparuto maschietto, costretto da vincolo matrimoniale o da sanguinosi ricatti, si aggira timoroso cercando la complicità di qualche compagno di sventura, per proporre magari una fuga nella sala accanto, per gustarsi l’ultimo capitolo di Indiana Jones, ma senza successo.

    In rigoroso silenzio si seguono i titoli di testa, una mega sintesi degli eventi più caratterizzanti delle sei serie tv, un riassunto delle puntate precendenti che non riesce a restituire nemmeno una briciola delle risate e delle disillusioni che hanno accompagnato la vita sentimentale delle protagoniste. Ma lungi dal volervi raccontare del dettaglio tutto il film (anche se in realtà c’è ben poco da dire) cerchiamo subito di tirarne un bilancio: tutto fumo e niente arrosto. Esagerato nella durata (2 ore e 25, di cui oltre 45 minuti potevano essere assolutamente tagliati), esagerato nella continua sfilata di abiti di alta moda e pret à porter, conditi da accessori di tutti i tipi, mai apparsi così vicini ad una ‘marchetta’ da sponsoring (motivo per il quale non si sono tagliati, a nostro avviso, i 45′ di cui sopra), e assolutamente privo della verve, dell’humor, della scanzonata maniera di affrontare la vita che aveva innalzato le quattro protagoniste ad icone della tante facce della ‘femminilità’, senza pregiudizi e con pochi luoghi comuni.

    Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha sono scese dal piedistallo dell’anticonformismo (nel sesso, nell’amore, nella moda) per abbassarsi al ruolo di donne comuni (se non per il guardaroba mai così improbabile) alle prese con i soliti problemi della vita di coppia: la routine e il tradimento tra Miranda e Steve, la maternità negata (e riconquistata) di Charlotte e Harry, la consapevolezza dei propri 50 anni e la fuga dal sesso mordi e fuggi di Samantha (il crollo di un mito!), nonchè il più classico dei copioni da matrimonio tradizionale, con Mr. Big (Chris Noth) in fuga terrorizzato da 250 invitati, dall’abito Vivienne Westwood di Carrie e dalla solennità del giorno più bello nella vita di una donna da lui già vissuto altre due volte. “Io non volevo tutto questo” dice Mr. Big alla vigilia del matrimonio ad una incredibilmente serena Carrie “io voglio te!“, conclude confidando in una comparsata al municipio senza testimoni per suggellare un accordo mirato sostanzialmente a tutelare gli interessi di Carrie, dopo 10 anni passati insieme (tra innumerevoli peripezie) e l’acquisto di uno splendido attico, la casa dei sogni di Carrie, su cui però lei non ha nessun diritto.

    Una scrittura privata, a questo punto, ci avrebbe risparmiato 145′ di film.

    Segue solito corollario di disperazione, vacanza per dimenticare, recupero del proprio appartamento, ripresa della propria vita, tra cocktail e sfilate di moda, per arrivare allo scioglimento di tutti i nodi che trasformano il celebrato Sex and the City nel più banale Love and the City. “L’amore è l’unico abito che non passa mai di moda” è la morale, di cui avremmo sicuramente fatto a meno.

    Soltanto a sprazzi si risente l’eco lontano delle discussioni senza peli sulla lingua che hanno fatto la fortuna della serie, grazie soprattutto a Miranda - che mantiene visibili i tratti caratterizzanti del personaggio – e Charlotte, la cui ingenuità continua a crescere grazie alla costante presenza della figlia adottiva. Samantha sostanzialmente scompare, chiusa tra un rapporto monogamo con Smith e la fuga dall’aitante e spregiudicato vicino di casa, nonchè continuamente a far la spola tra Hollywood, sua nuova casa, e New York, che conserva la nostaglia di una vita che fu. Se la serie si aprì con il trentesimo compleanno di Miranda, il film si chiude con il 50mo compleanno di Samantha, una delle scene di maggior impatto per chi ha seguito la sua ‘carriera’. E Carrie? Anche lei si perde nelle balze del vestito da sposa, mentre la sua voce fuori campo interviene raramente ed è una grave perdita.

    Di certo tutte le donne in sala hanno versato una lacrima non nei momenti ‘clou’ (ampiamente telefonati) delle rotture e delle separazioni tra le quattro coppie in gioco, ma alla vista della bellissima e luminosissima camera-armadio, con ampia rastrelliera per sistemare le scarpe di Manolo Blahnik, che Mr.Big -chiamato per la prima volta con il suo vero nome, John James Preston – regala alla futura moglie. Un gesto (e un gusto) del genere può far dimenticare anche gli affronti peggiori.

    Tralasciamo altri piccoli particolari che potrete vedere al cinema (tipo lo scorcio del nudo frontale del dotato vicino di casa di Samantha), in attesa dei vostri commenti sul film. Vi lasciamo con il trailer in italiano, con uno speciale sulla moda di Sex and The City e con quattro clip (in inglese) tratte dal film. A presto

    Sex and the City Il Film – Trailer

    Behind the fashon – Sex and The City (sottotitolato in italiano)

    Il matrimonio di Carrie e Mr. Big

    Sex and the City Il Film – Clip 1: La Vacanza in Messico

    Sex and the City Il Film – Clip 2: Carrie e l’assistente Louise (Jennifer Hudson)

    Sex and the City Il Film – Clip 3: l’annuncio del matrimonio

    1441

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI