Servizio Pubblico di Santoro, Nichi Vendola e Antonio Di Pietro testimonial

Servizio Pubblico di Santoro, Nichi Vendola e Antonio Di Pietro testimonial

Tra i sostenitori del Servizio Pubblico di Michele Santoro anche l'Idv e Nichi Vendola

    servizio pubblico_grazie

    Anche il mondo politico di sinistra appoggia l’iniziativa multipiattaforma di Michele Santoro e annuncia a mezzo stampa di aver già versato i 10 euro richiesti dal giornalista per avviare l’avventura tv multipiattaforma di Comizi d’Amore. Nichi Vendola lancia un appello ai tesserati e ai simpatizzanti di Sinistra Ecologia e Libertà perché participino concretamente alla lotta per la ‘libertà’ d’informazione intrapresa da Santoro, seguito a ruota dall’Italia dei Valori, che trova testimonial santoriani in Antonio Di Pietro e nel neo-sindaco di Napoli Luigi De Magistris. E sul sito di Servizio Pubblico scattano immediati i ringraziamenti.

    Lucia Annunziata, Antonio Di Pietro, Nichi Vendola, Luigi de Magistris sono solo alcuni dei personaggi del mondo politico e tv che hanno aderito (o stanno per farlo) all’associazione Servizio Pubblico, fondata da Michele Santoro per sostenere il suo nuovo progetto tv multipiattaforma che debutterà giovedì 3 novembre con Comizi d’Amore.

    Tra i più appassionati testimonial c’è il segretario di Sel e governatore della Puglia Nichi Vendola, che ha sposato con passione la causa del servizio pubblico ‘dal basso’ di Santoro. “L’asfissiante assedio e il maniacale accanimento da parte del premier e della maggioranza di centrodestra nei confronti dei giornalisti e della libertà di informare gli italiani non conosce pausa – scrive Vendola sulla sua pagina Facebook – Con le norme sulle intercettazioni, non si vuole tutelare la privacy, più semplicemente si vogliono tappare le voci scomode ancora rimaste e far in modo che gli italiani non sappiamo.

    Bisogna che questo scempio non accada“.

    Lancia, quindi, un appello ai suoi sostenitori perché supportino l’iniziativa di Santoro: “Occorre sostenere in ogni modo la nuova esperienza giornalistica di Comizi d’amore, per ampliare il pluralismo dell’informazione e arricchire la società italiana. I giornalisti producono una merce speciale: quella che ha a che fare con la libertà e la qualità della democrazia. Chiedo a tutti voi un piccolo sacrificio in questi tempi bui: sottoscriviamo su www.serviziopubblico.it per la nostra libertà” dice ancora Vendola che annuncia di recarsi alle Poste appena rientrerà da Bruxelles per effettuare il suo versamento.

    Nel frattempo i fans di Servizio Pubblico su Facebook sono saliti a 45.000 e continuano ad arrivare versamenti: in Rai, ora, qualcuno vorrebbe salire sul carro…

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Michele SantoroProgrammi TVServizio PubblicoTalk Show
    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI