Serie tv USA: Steven Soderbergh dirigerà e produrrà ‘The Knick’

Serie tv USA: Steven Soderbergh dirigerà e produrrà ‘The Knick’

Steven Soderbergh dirigerà e produrrà 'The Knick', serie tv a sfondo storico realizzata dalla Cinemax

    Steven Soderbergh sbarca nel mondo delle serie tv. Dopo aver annunciato e smentito un ritiro dalle scene, il regista, produttore e sceneggiatore statunitense ha deciso di accostarsi al piccolo schermo. Il progetto che ha preso in mano è quello di una serie tv a sfondo storico realizzata dalla Cinemax, il cui titolo è ‘The Knick’.

    La prima stagione della serie tv in questione si comporrà di 10 episodi, almeno secondo i progetti iniziali. Sarà ambientata agli inizi del 1900, tra gli enormi corridoi di in un ospedale newyorkese, e si focalizzerà sulle gesta dei medici e delle infermiere che vi prestano servizio. In un’epoca piagata da un tasso di mortalità sconvolgentemente alto e dall’assenza di antibiotici, la sopravvivenza dei pazienti è tutta nelle mani dei chirurghi e dei componenti dello staff, che operano con tecniche moderne e rivoluzionarie per quegli anni.

    Soderbergh è stato arruolato sia come regista della serie tv che in veste di produttore esecutivo. Nel cast spicca Clive Owen, in base a quanto dichiarato dalla Cinemax, protagonista di film come Gosford Park, Closer e I figli degli uomini.

    La produzione di The Knick partirà questo settembre a New York e il debutto sugli schermi è previsto per il prossimo anno. Il pilot porterà la firma di Jack Amiel and Michael Begler.

    Dopo aver conquistato il grande schermo, Soderbergh ha quindi deciso di sperimentare anche la via televisiva. Il regista ha già avuto un primo contatto con l’ambiente in questione grazie al film tv HBO del 2013 ‘Behind the Candelabra’, che gli è immediatamente valso una nomination agli Emmy. E non c’è dubbio che il nuovo progetto Cinemax sia destinato a grandi cose: l’attesa è già alle stelle e la critica statunitense si sta sfregando le mani. Del resto, Soderbergh è sinonimo di qualità e successi, da Traffic che gli fatto conquistare l’Oscar alla regia nel 2001 a Ocean’s Elevan, da Erin Brockovich al recente Magic Mike.

    L’anno scorso aveva dichiarato di voler andare in pensione, o quanto meno smettere l’attività di regista cinematografico, ma evidentemente si è trattato solo di un proposito passeggero e presto dimenticato. Per nostra fortuna.

    373