Serie tv USA: Henry Winkler in una comedy della ABC, Fonzie torna in tv!

Henry Winkler, il Fonzie di Happy Days, prenderà parte a un pilot comedy per la ABC, basato sulla sua vita familiare

da , il

    Fonzie torna in tv! Henry Winkler, il celebre interprete di Arthur Fonzarelli in Happy Days, è stato infatti arruolato per una serie tv della ABC. Il progetto è una comedy che vede coinvolti in prima persona anche il figlio e il genero dell’attore: un lavoro tutto in famiglia, che prenderà spunto proprio dalle vicissitudini personali dei tre.

    Come riporta il sito americano Deadline, la ABC ha approvato la realizzazione di un pilot ideato e recitato dall’indimenticato Winkler. Il progetto è ancora senza nome, ma si sa che ruoterà attorno alle vicende di un operaio edile, il quale si ritrova inaspettatamente a vivere con i propri suoceri. La convivenza gli darà modo di apprendere importanti lezioni di vita e sull’amore.

    La particolarità di questa potenziale serie tv sta nel fatto che si ispira alla vita reale di Winkler e alla sua relazione con il genero Rob Reins. Non a caso, i due suoceri con cui il protagonista avrà a che fare si chiameranno Henry e Stacie Winkler.

    Reins parteciperà alla produzione del pilot, insieme al cognato Max Winkler, figlio dell’attore. Inoltre, la serie tv porterà anche la firma di Phil Rosenthal, co-autore della storica comedy Tutti amano Raymond. Anche quest’ultima prendeva spunto dalle reali situazioni familiari di Rosenthal e del suo collega nonché protagonista della serie, Ray Romano. All’epoca l’esperimento ebbe un successo notevole, dato che il telefilm andò avanti per ben nove stagioni, e la speranza è che il nuovo progetto riesca a fare altrettanto.

    Per Winkler si tratta del primo ruolo importante dagli ormai lontanissimi tempi di Happy Days. L’attore ha infatti preso parte da allora a diverse serie tv, ma con ruoli molto marginali o limitandosi a comparsate. Tra le sue ultime apparizioni possiamo citare quella in Arrested Development, Numb3rs , Parks and Recreation e Royal Pains.

    Per tutti resterà sempre e solo Arthur Fonzarelli, con la sua inimitabile giacca di pelle e quella gestualità che è diventata un vero e proprio marchio di fabbrica, ma sarà molto interessante vedere Winkler in una veste completamente nuova. Il passo da giovanotto ribelle e scapestrato a suocero e mentore responsabile è bello ampio, forse anche più alto di quel famoso ‘salto dello squalo’ a cui il suo personaggio in Happy Days ha dato vita.