Serie TV: i personaggi più influenti del 2013 secondo TIME. Vince Walter White [FOTO]

Serie TV: i personaggi più influenti del 2013 secondo TIME. Vince Walter White [FOTO]

I personaggi televisivi (e cinematografici) più influenti del 2013: trionfa Walter White, Olivia Pope di Scandal seconda

    Walter White come Papa Francesco? Sì almeno per il magazine americano TIME, che ha incoronato il personaggio interpretato da Bryan Cranston come il personaggio fittizio più influente del 2013, in una classifica che vede trionfare molti personaggi del piccolo schermo.

    ‘L’insegnante di chimica diventato re della droga è stato l’anti-eroe televisivo di cui si è parlato di più, conquistando 10.3 milioni di telespettatori per il season finale di Breaking Bad e migliaia di dibattiti su internet sulle sfumature della moralità’.

    Così TIME incorona Walter White/Bryan Cranston come personaggio fittizio più influente del 2013, ricordando come in un evento creato dai fan e collegato al finale della serie – di cui non vi parleremo se siete tra quelli che ancora non l’hanno visto – sono stati raccolti 17.000 dollari per i senzatetto di Albuquerque.

    Al secondo posto tra i personaggi più influenti troviamo Olivia Pope: il personaggio di Kerry Washington, protagonista di Scandal, è diventato per TIME un’icona che ha aiutato ad aumentare gli ascolti della serie – aumentati del 71% – e che fa tendenza anche nella moda, visto che sono andati sold out gli occhiali da lei indossati e il Burberry bianco viene venduto a 2.600 dollari. (Continua dopo la gallery)

    Se il terzo posto è per il cinema (Katniss Everdeen della saga ‘Hunger Games-La ragazza di fuoco‘), al quarto ritroviamo la tv: TIME sceglie infatti Sophia Burset, personaggio transessuale di Orange Is The New Black (la nuova serie di Jenji Kohan per Netflix) interpretato da Laverne Cox: ‘Oltre ad essere una favorita dei fan per le sue battutine salaci, è uno dei personaggi transger più dinamici della tv, e visto l’enorme responso positivo, sia Showtime che E! Canada hanno dato il via libera a show con personaggi transgender‘, nota il magazine americano.

    Il quinto posto è andato a Carlos Danger, pseudonimo inventato dall’ex deputato Anthony Weiner per i suoi sms piccanti, al sesto di nuovo tv con il Frank Underwood di Kevin Spacey, che grazie ad House of Cards ha ottenuto la prima nomination assoluta agli Emmy per un personaggio protagonista di una serie pensata per il e diffusa sul web; riconoscimento che, scrive TIME, ha aiutato anche le azioni di Netflix.

    Il settimo posto va a Michael De Santa, Franklin Clinton e Trevor Philips, protagonisti di ‘Grand Theft Auto V‘ (il ‘gioco’ ha guadagnato un miliardo di dollari nel giro di tre giorni), l’ottavo è di Ron Burgundy (Will Ferrell), il protagonista del film ‘Anchorman-La leggenda di Ron Burgundy‘ (e di una serie tv web). (Continua dopo la gallery)

    Ancora tv al nono posto con Burka Avanger, protagonista della serie tv animata animata omonima che potrebbe presto essere diffusa in tutto il mondo e all’undicesima ed ultima posizione, dove troviamo il cane Brian de I Griffin: il suo personaggio è stato al centro di una vibrante protesta dei fan – qui tutti gli spoiler del caso – che ha raggiunto 122.000 firme sulla piattaforma di petizioni su Change.org; tra i due cartoni animati ancora posto per il cinema, con Tony ‘Iron Man’ Stark (Robert Downey Jr.).

    637