Serie tv censurate: dal nudo di Gabriel Garko al matrimonio di Tata Francesca

Serie tv censurate: anche i programmi e i personaggi lo sono; la tivù italiana è anche questo

da , il

    Ah, la tv italiana. Cento ne pensa e cento ne fa: serie tv censurate, programmi soppressi e conduzioni mai nate. Questo 2014 (ma non solo) è stato per certi versi tra i più memorabili in quanto a défaillance televisive. Rai, Mediaset e anche quel bunker di La7 (in cui il direttore di rete è anche l’editore Urbano Cairo). E infatti, Gli Intoccabili di Gianluigi Nuzzi pur sono spariti: un vero segreto e delitto a cui non si è mai detto Amen per la seconda volta.

    Il nudo di Rodolfo Valentino e la battuta su Berlusconi

    La censura del regime cinese – si sa – è tutt’altra cosa ma va detto: anche in Italia non ci facciamo mancare niente. Pur snobbando gli standard produttivi d’Oltreoceano, in quanto a censura ci abbiamo messo del nostro, e per le fiction italiane e per le serie tv d’importazione.

    Si ricorda un 2014 turbolento in quanto ad omissioni, tagli, correzioni. Accompagnati a quelli degli anni precedenti (e per certi versi storici), la dicono lunga sui broadcaster televisivi italiani, tanto da farci titolare ‘ah, la televisione’. I casi annuali tra quelli più clamorosi:

    1) Il nudo di Gabriel Garko – mica così tanto… frontale – a Canale 5 con Rodolfo Valentino, la leggenda (ad aprile); 2) il taglio ‘spietato’ dell’attore Ivano Marescotti in Una Buona Stagione a Rai 1 (per via della par condicio e sempre ad aprile); 3) la battuta su Silvio Berlusconi in un episodio di How I met your mother trasmessa da Italia 1 (a febbraio).

    • btvs-behind-the-scene-buffy-the-vampire-slayer-631252_800_643
    • sarah_michelle_gellar_buffy
    • 3c8b7d71b7b8ecd8d4ca48ba98688a88
    • 5BFoto5D20david-boreanaz-james-mars
    • buffy
    • Buffy04
    • buffy-01
    • Buffy_The_Vampire_Slayer_cast

    Fonte: Massimiliano Bianchi