Selvaggia Lucarelli assolta: su Elisabetta Canalis nessuna violazione di privacy

Selvaggia Lucarelli assolta nel processo milanese che la vedeva imputata per reati di violazione di privacy ai danni di Elisabetta Canalis e altri vip. La blogger, che si è sempre dichiarata estranea ai fatti contestati, festeggia su Facebook alla notizia dell'assoluzione. Ancora nessun commento, invece, da Elisabetta Canalis, che su Twitter si era augurata di avere finalmente giustizia.

da , il

    Nessuna violazione di privacy ai danni di Elisabetta Canalis: Selvaggia Lucarelli è stata assolta nel processo che la vedeva imputata con la contestazione di diversi reati. Lo annuncia la Lucarelli su Facebook e lo riportano tutti gli organi di stampa, dando conto della sentenza arrivata oggi a sette anni di distanza dall’inizio della vicenda giudiziaria che l’ha vista protagonista. Se la Lucarelli giustamente festeggia la fine di un incubo, ancora nessun commento alla sentenza è invece arrivato dalla Canalis.

    Ma a cosa si riferiva il processo a carico di Selvaggia Lucarelli? Secondo la Procura di Milano, e dopo una denuncia contro ignoti presentata nel 2010 da Elisabetta Canalis, la blogger era riuscita ad entrare in possesso di 191 scatti della festa per il 32esimo compleanno dell’ex velina a Villa Oleandra, dimora estiva di George Clooney, violando l’account di posta elettronica della showgirl Federica Fontana. Inoltre, sempre secondo l’accusa, avrebbe cercato di carpire dati sensibili di molti vip, da Mara Venier a Scarlett Johansson tramite presunti accessi abusivi ai loro account di posta elettronica. Oggi, però, è arrivata la sentenza di assoluzione: ‘Dopo 7 anni di processo e articoli infamanti (fino a ieri), sono stata assolta perché il fatto non sussiste’, scrive la Lucarelli, che si è sempre dichiarata estranea ai fatti.

    Selvaggia Lucarelli vs Elisabetta Canalis: la blogger assolta

    Selvaggia Lucarelli in una delle sue partecipazioni televisive / Ansa

    Nel processo a carico di Selvaggia Lucarelli, Elisabetta Canalis si era costituita parte civile, lamentando un danno morale quantificato in 10mila euro, mentre il pubblico ministero aveva chiesto per la blogger la condanna a 1 anno.

    Il giudice dell’XI sezione penale del tribunale di Milano, Stefano Corbetta, ha però deciso per l’assoluzione di Selvaggia Lucarelli, in parte con la formula del ‘non doversi procedere’ – perché ha riqualificato uno dei reati contestati – in parte con la formula ‘il fatto non sussiste’.

    I reati di accesso abusivo a sistema informatico, intercettazione illecita di comunicazioni e violazione di corrispondenza, infatti, sono stati riqualificati come ‘rivelazione del contenuto di corrispondenza’. In relazione a questo reato, il giudice ha ritenuto di non doversi procedere per mancanza di querela dalle presunte persone offese, cioè la Canalis e la Fontana. Per le altre due imputazioni contestate – la presunta tentata vendita degli scatti di Canalis e un trattamento illecito di dati personali – sono invece arrivate assoluzioni con formula piena.

    Selvaggia Lucarelli assolta: la reazione di Elisabetta Canalis

    La reazione di Elisabetta Canalis all’assoluzione di Selvaggia Lucarelli non è ancora arrivata, ma c’è da immaginare che non sarà contenta di come si è chiusa la vicenda giudiziaria.

    L’ex velina, su Twitter, si era infatti augurata di avere giustizia, dopo una lunga attesa.