Scorie tenta il Pesce d’Aprile: Inter riammessa in Champions League

Scorie tenta il Pesce d’Aprile: Inter riammessa in Champions League

Scorie tenta il Pesce d'Aprile: Inter riammessa in Champions League

da in Intrattenimento, Nicola Savino, Programmi TV, Sport, Calcio in tv, pesce-d-aprile, scorie, Silvio Berlusconi
Ultimo aggiornamento:

    Il pesce d'aprile di Scorie

    Come prontamente segnalato da un nostro lettore, nel parterre delle tv nazionali solo Scorie, il programma di Nicola Savino e Diggei Angelo, ha cercato di diffondere una falsa notizia per celebrare il Primo Aprile. Il Pesce ha riguardato il calcio, in particolare la riammissione dell’Inter in Champions League per irregolarità degli avversari. Collegamenti telefonici ed approfondimenti in studio hanno fatto abboccare perfino EnricoRuggeri ed Evaristo Beccalossi, ospiti fissi della trasmissione.

    L’Uefa riammette l’Inter nella Champions League: la notizia è di quelle che fanno saltare gli appassionati dalla sedia. Il motivo del ripescaggio sarebbe da attribuire ad un’irregolarità del Liverpool che avrebbe schierato contro i nerazzurri un numeo di extracomunitari superiore a quella stabilita dal regolamento. Ad appoggiare Nicola Savino, sfegatato tifoso interista, il direttore del Guerin Sportivo, Matteo Marani, che in collegamento da Bologna, ha mostrato in anteprima agli increduli Ruggeri e Beccalossi, fedelissimi nerazzurri, la copertina del suo giornale dedicata alla notizia. Anche Marco Civoli, telecronista della Rai e guest star della serata, ha contribuito a gettare in confusione tifosi e ospiti che per un momento hanno potuto gustare il sapore della rivincita.

    Ma lo scherzo è durato poco e soprattutto ha avuto poche conseguenze, diversamente da quanto accaduto per lo “scherzetto” architettato dall’editore di TeleLombardia che con un po’ di anticipo, poco prima della mezzanotte che avrebbe dato il via al primo aprile, ha diffuso un falso comunicato di Berlusconi. In caso di pareggio al senato, recitava il comunicato, Berlusconi si sarebbe mostrato disponibile ad un governo di larghe intese, contrariamente a quanto fino dichiarato. Non solo, ma TeleLombardia ha diffuso anche una lista dei ministri in cui compariva Massimo Cacciari (filosofo ed esponente di spicco del centrosinistra, per qualche tempo considerato anche l’amante della signora Berlusconi) ministro della Cultura e Mario Monti, già Commissario Europeo sotto la presidenza Prodi, allo Sviluppo Economico. Nel caldo clima pre-elettorale la notizia è stata ritenuta credibile da molte agenzie di stampa – dall’Ansa all’Apcom – che l’hanno ribattuta, facendo cadere nel tranello numerose testate giornalistiche on e off line (si veda la copia cache di RaiNews24), tanto da costringere Berlusconi ad una smentita.

    Dure le reazioni dell’Ordine dei Giornalisti, che ha severamente rimproverato i giornalisti di TeleLombardia.

    I giornalisti non debbono trasformarsi in burloni o in apprendisti stregoni”, ha detto Enzo Iacopino, segretario nazionale dell’Ordine, che ha aggiunto :”L’ironia migliora certamente la qualità della vita. Ma l’ironia è cosa diversa dall’attribuzione di informazioni false ad un leader politico. Tanto più se ciò avviene in una fase delicata della campagna elettorale, provocando reazioni a catena che sfuggono al controllo degli ideatori di un poco felice scherzo. È necessario senso di responsabilità“.

    Cosa dovrebbero dire, allora, gli australiani, investiti da un fiume di Pesci d’Aprile non proprio innocenti, a partire da quello ideato dalla radio 2UE di Sydney che ha addirittura annunciato una messa speciale del Papa per i gay in occasione della Giornata mondiale della gioventù che si terra a luglio proprio a Sydney e la presenza di un carro allegorico di Sua Santità nel corteo del Gay Mardi Gras di Sydney.
    Tra le altre “notizie impossibili” diffuse dagli organi di stampa in Australia vanno senz’altro segnalate quelle riguardanti il nuovo dispositivo antitraffico messo a punto da Melbourne, che prevede il traghettamento delle auto lungo il fiume Yarra, reso noto dall’edizione locale del Sun Herald; la riduzione del cervello dei cittadini di Sidney, rispetto a quello degli abitanti di Melbourne, dovuto allo stress del caro prezzi, lanciato sul sito web della radio Abc ; e l’inizio posticipato di due settimane delle gare femminili alle Olimpiadi di Pechino, altra notizia confezionata dalla Abc.

    Queste sono solo alcune delle perle diffuse dai media di mezzo mondo, tratte da un articolo de Il Messaggero. Vi segnaliamo anche l’annuale rubrica sui Pesci d’Aprile curata da Antonio Genna, cui ci siamo “ispirati” per fare un po’ la storia del “genere” nella tv italiana, che potete trovare cliccando qui. Tra le bufale più simpatiche, anche se non televisive, quella del CT francese Raymond Domenech che ha annunciato sul sito web della Federazione che la Nazionale di Calcio francese per prepararsi al meglio ai Mondiali del 2010. Fosse successo da noi, non avrebbe partecipato agli Europei 2008 Donadoni sarebbe stato fustigato in pubblica piazza.

    956

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN IntrattenimentoNicola SavinoProgrammi TVSportCalcio in tvpesce-d-aprilescorieSilvio Berlusconi