Sciopero, riprendono le trattative tra l’Alliance of Motion Picture And Television Producers e la Writers Guild of America

Sono riprese oggi le trattative tra gli scioperanti della Writers Guild of America e l’associazione dei produttori Alliance of Motion Picture & Television Producers

da , il

    hollywood strike

    Sono riprese oggi le trattative tra gli scioperanti della Writers Guild of America e l’associazione dei produttori Alliance of Motion Picture & Television Producers.

    Le due parti hanno richiesto il silenzio mediatico e l’incontro in un luogo neutrale (dove, non si sa). Dopo quattro settimane di sciopero, è la prima volta che la WGA e l’Amptp si incontrano dal 4 Novembre, data di dichiarazione dello sciopero. Non è chiaro quanto dureranno le trattative, ma in previsione di un muro contro muro i manifestanti hanno ripreso i picchetti dopo la pausa di martedì per le vacanze del ringraziamento. Come abbiamo già spiegato, la Wga chiede che l’associazione dei produttori (Alliance of Motion Picture and Television Producers, Amptp) accetti una rivalutazione dei diritti d’autore degli sceneggiatori legata ai nuovi modi di diffusione delle loro opere, quali Internet, telefonini, Ipod, Dvd, per i quali quest’anno, secondo le stime di Adams Media Research, i consumatori spenderanno oltre 16 miliardi di dollari. Lo sciopero, oltre a danneggiare numerose produzioni televisive, ha posposto grosse produzioni cinematografiche, tra le quali “Angeli e Demoni” (sequel del Codice da Vinci), Pinkville di Oliver Stone e Shantaram, con Johnny Depp. Oltre a Get Back in That Room, per aiutare gli sceneggiatori è nata poi una nuova campagna chiamata Pencils2MediaMoguls: chi vuole sostenerli può comprare tramite il sito qualche matita ed inviarla ai vari studios.