Sciopero, le trattative riprendono domani

Riprenderanno domani le trattative tra la Writers Guild of America e la AMPTP, con lo sciopero che oggi entra nella sua quinta settimana

da , il

    wga strike

    Riprenderanno domani le trattative tra la Writers Guild of America e la AMPTP, con lo sciopero che oggi entra nella sua quinta settimana.

    La settimana scorsa gli sceneggiatori hanno rifiutato l’offerta dei produttori, che avrebbe stabilito un ulteriore compenso di 130 milioni per la distribuzione via cellulari/internet/nuovi media in genere, oltre a quelli già previsti (che non sono milioni, ma miliardi, più precisamente 1,3 bilioni di dollari) : il “New Economic Partnership” è stato rigettato dalla WGA, che lo ha bollato come un “cattivo contratto”, cosa che avrebbe (il condizionale è d’obbligo, visto che le trattative si sono svolte sotto black-out mediatico) fatto infuriare i vertici della AMPTP, visto che in un primo tempo la WGA avrebbe mostrato “interesse”. Stante il silenzio mediatico, non si capisce se e quando lo sciopero terminerà, l’unica cosa certa è che oggi si apre il ventinovesimo giorno di sciopero, e tutto dipende dal portavoce della WGA West: “Penso, ha spiegato un grosso manager, che tutta la questione gira intorno alla capacità di Young di fare un patto: ma lui non ha esperienza in questo tipo di negoziati, quindi probabilmente gli sceneggiatori non saranno capaci di ‘patteggiare’. Potete pensare quello che vi pare dell’AMPTP, ma per 20 anni sono stati capaci di fare contratti. Tutto quello che dovete chiedervi dell’attuale rappresentanza della WGA è se sarà capace di fare qualcosa”.

    Intanto Jay Leno, presentatore del “The Tonight Show”, si ‘unisce’ al suo collega Conan O’Brien, assicurando i membri del suo staff (non sceneggiatori) che saranno pagati da lui personalmente. Come avevamo scritto, la NBC, stante lo sciopero, aveva licenziato tutti i lavoratori di Leno e O’Brien (che, peraltro, aveva annunciato da subito che avrebbe pagato i suoi dipendenti di tasca sua, e aveva criticato duramente Leno per non aver annunciato subito un’inziativa simile. Una portavoce della NBC, Rebecca Marks, ha confermato che Leno ha contattato il suo produttore esecutivo, Debbie Vickers, e le ha chiesto di assicurare allo staff che sarebbero stati pagati questa settimana.