Sciopero degli sceneggiatori, in pericolo i pilot delle nuove serie tv

per ‘non meglio precisati motivi’ concernenti lo sciopero, la CBS ha staccato la spina a 10 nuovi progetti già sceneggiati, anche se la WGA sta per tornare al tavolo delle trattative

da , il

    wga strike

    Le 11 settimane di sciopero non hanno influito solo sulle “vecchie” serie tv e sui film: per ‘non meglio precisati motivi’ concernenti lo sciopero, la CBS ha staccato la spina a 10 nuovi progetti già sceneggiati, anche se la WGA sta per tornare al tavolo delle trattative.

    Molti dei progetti ‘morti’ erano prodotti da CBS Paramount Network TV, ma la rete ha tagliato le gambe anche a serie prodotte da Sony Pictures TV, 20th Century Fox TV e ABC Studios. “A causa dello sciopero, fa sapere la rete in un comunicato, lo sviluppo dei nostri progetti per i nuovi pilot è cambiato, e abbiamo cancellato alcuni progetti di serie drammatiche e comiche, perché i pilot di nuove serie 2008, nella migliore delle ipotesi, sarebbero venuti fuori gravemente compromessi. Per questo, abbiamo deciso che creativamente, finanziariamente e strategicamente è meglio focalizzarsi su un numero ristretto di progetti”. Se lo sciopero durasse più a lungo, la linea della CBS sarebbe sicuramente seguita tra altri network: quando gli sceneggiatori hanno incrociato le braccia, infatti, gli script erano appena agli inizi, e meno di un quarto erano (e sono) quelli sviluppati pienamente. La NBC Universal (NBCU) ha fatto da poco sapere di stare considerando la cerimonia annuale della presentazione dei nuovi programmi, mostrati ai pubblicitari e alla stampa.

    Ricordiamo comunque che, in seguito al patto tra registi e produttori, anche la WGA ha intenzione di tornare a trattare: Michael Winship, presidente della WGA Est, ha fatto sapere via email nel weeked che “questo è un momento ‘critico’ della nostra battaglia, e vi chiediamo di essere pazienti. Non importa cosa pensiate dell’accordo DGA – AMPTP, quello che conta è che il sindacato continui a lavorare unito per giungere alla meta, un accordo giusto per gli sceneggiatori”. Nell’attesa di capire come si evolveranno le trattative, la WGA ha firmato altri accordi ad interim con la Mandate Pictures, Sixth Floor Literary Properties, Overt Operations/Anonymous Content e Sidney Kimmel Entertainment.