Scherzi a parte, Paolo Brosio a Domenica Live dopo lo scherzo del Papa: è polemica

Scherzi a parte, Paolo Brosio a Domenica Live dopo lo scherzo del Papa: è polemica

Scherzi a parte, Paolo Brosio a Domenica Live dopo lo scherzo de Le Iene: è polemica con Lucio Presta e Marco Salvati

    Scherzi a parte si prende gioco di Paolo Brosio e il giornalista rivive a Domenica Live lo scherzo del (finto) Papa Francesco messo in piedi da Le Iene, mostrato lunedì scorso su Canale 5. Realizzato più di un anno fa dallo staff di Davide Parenti, Brosio ha svelato che è stata necessaria l’intercessione di Paolo Bonolis per convincerlo ad autorizzare la messa in onda, negata da sempre. Barbara D’Urso ha fatto il resto con i commenti a caldo della vittima. Durante la puntata, la conduttrice ha però suscitato le ire di Lucio Presta

    ‘Poverino! Non ho il coraggio di mandarlo in onda’, sostiene la conduttrice, ma lo scherzo è prima mostrato, poi commentato tra il serio e il faceto. Ma, ancora oggi, nonostante l’accordo con Le Iene e Scherzi a parte, Brosio non sembra aver digerito quanto subìto dallo staff di Davide Parenti:

    ‘Fare gli scherzi sulla Fede non è una cosa tanto bella. Cioè ci son dei limiti, però ti devo dire, devo alla fine rendere atto a Le Iene che hanno fatto una lettera, una scusa ufficiale sul sito e Davide Parenti mi ha promesso che per tutto il 2015 dal primo febbraio metterà il progetto ‘Mattone del cuore’ per l’ospedale, gli anziani, gli orfani di Medjugorje sul sito de Le Iene che fa milioni di contatti. Da un male, da un dolore tremendo, è nata una gioia per chi sta peggio’.

    Inizialmente infatti, non era destino che lo scherzo fosse trasmesso su Canale 5, proprio perché il giornalista devoto alla religione cristiana si era detto contrario e non poco. Ma a quanto pare l’intercessione di Paolo Bonolis ha raggiunto un compromesso dopo più di un anno:

    ‘Lo scherzo è stato registrato mi sembra il 18 settembre 2013. Poi solo pochi mesi fa mi ha chiamato Paolo Bonolis perché aveva visionato lo scherzo e mi ha chiesto espressamente un incontro con lui. Abbiamo fatto due incontri a Roma dove io gli ho detto che non avrei mai voluto liberare questo scherzo perché mi sentivo tradito nei miei sentimenti più intimi, perché per me la fede non è uno scherzo ma è diventata una ragione di vita’.

    Non è mancato il commento della conduttrice Barbara D’Urso: ‘Ne hanno fatto uno a me 15 anni fa ne porto ancora i segni addosso. Quando gli scherzi sono forti…’. Anni fa infatti, la conduttrice fu beffata in un ristorante: lo scherzo la vide protagonista alle prese con un ricordino marrone, diciamo così.

    Si è inoltre notato come nel trattare in onda l’argomento, la conduttrice non abbia citato Paolo Bonolis, generando qualche polemica tra gli addetti ai lavori, Lucio Presta e Marco Salvati: ‘Evidentemente vuole farlo lei il prossimo anno. Si accomodi pure. Intanto va di slurp con Parenti’, ha commentato l’agente tv, mentre l’autore televisivo ha preferito l’ironia restituita al mittente: ‘si è indignata per la crudeltà dello scherzo. La TV del dolore evidentemente non le appartiene’, e, infine, Presta ha riferito un attacco non troppo velato a Mediaset: ‘ma il problema non è lei, ma chi dirige la rete che permette queste cose basse. Ma evidente che conta niente’.

    paolo brosio

    Aggiornamento di Raffaele Di Santo del 19 gennaio 2015

    Scherzi a Parte, Paolo Brosio e lo scherzo de Le Iene: la finta telefonata del Papa

    A Scherzi a parte va in onda lo scherzo di Paolo Brosio telefonato da Papa Francesco (quello finto) complici quei birbanti de Le Iene, che firmano insieme a Paolo Bonolis la rinnovata edizione del programma TV (ieri sera è andata in onda la prima puntata). Paolo Brosio infatti, è stato contattato da Frank Matano che si è finto un giornalista americano per un’intervista. Così al giornalista convertito alla Fede è stato fatto credere che stesse parlando al telefono col Pontefice.

    Paolo Brosio però non sembra averla presa troppa bene… Scherzo riuscito o di cattivo gusto?

    Paolo Brosio – si vede nello scherzo trasmesso su Canale 5 – si commuove appena intuisce che dall’altro capo del telefono ci sia Papa Francesco, ignaro che si tratti di uno scherzo de Le Iene per Scherzi a parte. La prima reazione è quella di chiedere una penna forse per annotare le parole di misericordia del Pontefice, senza sapere però che di lì a poco quel sogno che pian piano sembrava stesse diventando realtà si sarebbe definitivamente infranto.

    Lacrime così probabilmente non se ne vedevano dai tempi di Den Harrow all’Isola dei Famosi. Quando è giunto il momento verità per gli organizzatori dello scherzo, non è stato così facile trovare le parole giuste per Frank Matano e per tutti gli altri. Così, una volta scoperchiato il vaso di pandora, Brosio si è visto parecchio rattristito dicendo di non voler essere raggirato, ma rispettato, perché forse, da credente, si è sentito illuso e ferito.

    Nonostante questo, lo scherzo – che risulta d’archivio e realizzato con ‘destinazione tv’ prevista in precedenza su Italia 1 – alla fine è andato regolarmente in onda su Canale 5 e la messa in onda autorizzata dallo stesso Paolo Brosio. Così facendo infatti, il giornalista devoto alla religione ha potuto chiedere in cambio un aiuto per la costruzione di un ospedale a Medjugorje.

    Allo scherzo, in studio è seguito il commento della ‘vittima’ intervistata da Paolo Bonolis. Così, da Paolo Brosio (ancora) arrabbiato per la burla subìta, si è assistito anche ai monologhi di Paolo Bonolis alle prese – ahilui sulla falsa riga di Benigni – con i “dieci comandamenti”, soprattutto su “Non rubare” e “Non commettere atti impuri”.

    Durante la prima puntata, tra gli altri anche gli scherzi del senatore Antonio Razzi, del conduttore Amadeus e della showgirl Alba Parietti hanno fatto presa sul pubblico. Il primo con protagonista il politico abbandonato per strada con la scusa di realizzare uno scherzo finto (ignaro che lo scherzo fosse già cominciato da tempo!), il secondo alle prese con la forte, fortissima gelosia per la moglie Giovanna, poi rivelatasi corteggiata da un uomo gay che la riempiva di regali solo per poter parlare con Amadeus e, infine, Alba Parietti su tutte le furie perché il figlio Francesco Oppini ha voluto staccare il cordone ombelicale…

    1122

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI