Scherzi a Parte con Luca e Paolo dal 2 aprile su Canale 5

Scherzi a Parte con Luca e Paolo dal 2 aprile su Canale 5

La nuova edizione di Scherzi a Parte con la conduzione in diretta di Luca e Paolo debutterà su Canale 5 lunedì 2 aprile

    luca paolo scherzi a parte

    La dodicesima edizione di Scherzi a Parte, la prima con la conduzione di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, prenderà il via il prossimo 2 aprile e sarà trasmessa tutti i lunedì nella prima serata di Canale 5, andando dunque ad insediarsi nello slot attualmente occupato da Panariello non esiste. Lo storico programma ideato da Fatma Ruffini sarà un varietà completamente rinnovato rispetto a quello andato in onda negli ultimi anni: innanzitutto, come già anticipato, il nuovo Scherzi a Parte sarà trasmesso per la prima volta in diretta con la regia di Duccio Forzano (già regista di Che tempo che fa e delle ultime due edizioni di Sanremo), avrà un’orchestra di 30 elementi, un corpo di ballo formato da ex ginnaste professioniste e per la prima volta nella storia dello show non ci saranno più scherzi e gavettoni agli ospiti in studio ma tanti monologhi (tutti quelli che non sono riusciti a fare a Le Iene). Tra le prime vittime del programma spiccano l’attore Rupert Everett, il campione di motociclismo Max Biaggi e Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi a cui Luca e Paolo hanno rilasciato un’intervista prima del loro debutto nella prima serata di Canale 5.

    Ci hanno proposto di fare Scherzi a parte che è un programma molto ambito, non è come andare in miniera e abbiamo accettato a una condizione: quello di cucircelo addosso, andando in diretta con un’orchestra e un corpo di ballo, facendo monologhi e avvicendandoci all’idea del varietà di una volta, ha spiegato Luca Bizzarri nell’intervista pubblicata su Chi.
    In particolare, il corpo di ballo sarà formato da ex atlete della Nazionale di ginnastica ritmica, tre delle quali hanno vinto anche una medaglia d’oro.

    Anche in questa occasione Luca e Paolo, mattatori di Sanremo 2011 e 2012, non si sono tirati indietro di fronte alle domande sull’addio a Le Iene Show dovuto agli screzi con l’autore del programma, Davide Parenti: avevamo il freno a mano tirato, anzi la macchina era parcheggiata non per volontà nostra. A proposito dei loro sostituti al fianco di Ilary Blasi invece Paolo ha ammesso: Ho visto solo alcune cose, Brignano mi piace, anche Gassman, mentre Argentero mi è sembrato più a disagio.

    Di certo si sta capendo che avere con Ilary un duo rodato, con ritmi e tempi precisi, aveva un perché. E siamo d’accordissimo su questo.

    476

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI