Scandal: la serie tv di Shonda Rhimes da stasera su Foxlife [FOTO+VIDEO]

Scandal: la serie tv di Shonda Rhimes da stasera su Foxlife [FOTO+VIDEO]

Scandal, la serie tv di Shonda Rhimes parte stasera su FoxLife

da in ABC, Serie Tv, Serie TV Americane, Shonda Rhimes, Video
Ultimo aggiornamento:

    C’è grande attesa per il debutto di Scandal, la nuova serie di tv Shonda Rhimes che parte questa sera 13 novembre su FoxLife e andrà in onda tutti i martedì alle 21.55. Ambientata a Washington, la serie racconta le vicente di Olivia Pope che lavora in un studio di crisis managment, studio che si occupa di riportare in auge la personalità di personaggi celebri la cui immagine è stata danneggiata da uno scandalo.

    Dopo due medical drama di successo e un flop (Off The Map) Shonda Rhimes cambia decisamente genere con Scandal, la nuova serie ABC (al via questa sera sul canale 114 di Sky) che vede protagonista Kerry Washington nel ruolo di Olivia Pope, ex direttore delle comunicazioni del presidente degli Stati Uniti d’America che abbandona il suo lavoro alla Casa Bianca per iniziare una carriera da ‘fixer’ professionista, la donna che può risolvere, o quantomeno sistemare, gli scandali (la figura della protagonista è ispirata a quella di Judy Smith, che tra i suoi clienti include Michael Vick e Monica Lewinsky).

    La protagonista è in particolare a capo della Olivia Pope and Associates, studio legale che ha fondato per risolvere i problemi dell’elite della nazione, cui si risolverà anche il presidente degli Stati Uniti Fitz Grant (Tony Goldwyn) accusato di una relazione illecita con la stagista Amanda Tanner (Liza Weil); Olivia, che sperava di essersi lasciata alle spalle il mondo della politica di Washington (e la sua relazione con il Presidente), dovrà così lavorare al caso insieme al suo staff, composto da Stephen Finch (Henry Ian Cusick), un playboy che vorrebbe sistemarsi, Harrison Wright (Columbus Short), avvocato alla mano ed efficiente, Abby Whelan, (Darby Stanchfield), investigatore privato dello studio, Huck (Guillermo Diaz), hacker con un passato alla CIA, e Quinn Perkins (Katie Lowes), avvocatessa fresca di laurea che scoprirà ben presto che nel mondo delle pubbliche relazioni i clienti non sono gli unici ad avere segreti. Oltre ai clienti, lo staff di Olivia dovrà trattare con l’avvocato David Rosen (Joshua Malina) visto che spesso per aiutare i clienti i vari protagonisti dovranno agire ai margini della legge.

    Nelle intenzioni dei produttori, Scandal sarà un procedurale con una trama verticale (ogni settimana ci sarà un caso diverso) e orizzontale (il caso del presidente degli Stati Uniti) dove non mancheranno le storie d’amore ma non saranno così presenti come in Grey’s Anatomy e Private Practice (da cui Shonda Rhimes ha ‘attinto’ a piene mani: nella nuova serie vedremo infatti Jeff Perry aka Cyrus Beene, capo dello staff del presidente, e Kate Burton nel ruolo di Sally Hewitt, vicepresidente degli Stati Uniti in quota Tea Party).

    In attesa del responso dei fan e degli ascolti, per ora lo show non sembra aver fatto particolarmente breccia nel cuore dei critici: a fronte dell’entusiasmo di Hitfix (‘La formula non funziona sempre, ma quando lo fa Rhimes dimostra di saper toccare certe corde come pochi’) e del New York Times (‘Ci sono momenti in cui si ride poco, ma Scandal è uno show sofisticato ed elegante’) ci sono le mezze stroncature di Entertainment Weekly (‘Cinico ma anche con un cuore, Scandal è una soap opera ancora meno credibile di Priva Practice, retta da una buona recitazione’) e del San Francisco Chronicle (‘Per godere lo show dovete far molto uso della sospensione dell’incredulità, un po’ come succede in Grey’s Anatomy; spesso vengono prese decisioni stupide in punti cruciali della trama’) e la bocciatura totale di Variety, che dà alla serie un voto di 3 su 10: ‘Come al solito, i personaggi della Rhimes parlano velocissimo, e lo stile visuale non può oscurare i difetti su tutti i livelli che ha la serie’.

    657

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABCSerie TvSerie TV AmericaneShonda RhimesVideo