Scalo 76 Talent, la carica dei talenti di RaiDue

Parte oggi alle 16

da , il

    Scalo 76 Talent, Lucilla Agosti e Alessandro Rostagno

    Parte oggi alle 16.00 Scalo 76 Talent, condotto da Lucilla Agosti e Alessandro Rostagno, nuovi ‘sacerdoti’ dello scouting di talenti tv che presideranno il pomeriggio di RaiDue fino al 23 gennaio. Amici permettendo.

    Una fascia difficile quella in cui si inserisce Scalo 76 Talent, riedizione della striscia quotidiana dedicata alla musica per il pubblico giovane di RaiDue che ora si converte al talent scouting grazie alla collaborazione con Nuovi Talenti della Rai. Da ottobre dovrà infatti vedersela con la nona edizione di Amici, solitamente spietato contro gli avversari nella guerra dell’audience.

    Ma veniamo al programma: ogni settimana otto artisti si esibiranno in tre diverse discipline, music (cantanti lirici, tenori, gruppi musicali, musicisti…), dance (street dancers, ballerini classici, moderni, danzatrici del ventre…) e show (illusionisti, comici, contorsionisti, maghi …). Una gara che vede tutti contro tutti (ciascuno però nella propria disciplina) e che si compone di eliminazioni e ripescaggi decise dal pubblico in studio, composto da oltre 100 persone di ogni fascia di età, genere e provenienza. Sono loro a determinare i finalisti che si daranno poi battaglia a gennaio per la conquista del titolo di talento dell’anno: e immaginiamo che in questa fase entrerà in gioco anche il televoto (almeno lo speriamo!).

    Ogni settimana ci saranno ospiti del mondo della letteratura, dello sport, della danza e dello spettacolo che mostreranno al pubblico le loro doti nascoste. Previsto al sabato un superospite, messo ‘sotto torchio’ dalle domande di Lucilla Agosti e Alessandro Rostagno, che racconterà così la propria carriera e interverrà sui talenti della settimana.

    Spazio anche al passato con La Sfida Senza Tempo, che vede la necessaria collaborazione delle Teche Rai: grazie ai filmati delle Teche potranno essere messi a confronto – e in sfida tra loro – i talenti di ieri e di oggi. Un modo per scegliere il ‘migliore’ tra Walter Chiari e Fiorello, Alighiero Noschese e Giorgio Panariello, Lucio Battisti e Claudio Baglioni, le gemelle Kessler e Lorella Cuccarini, Corrado e Gerry Scotti. Una Sfida davvero impossibile su cui si esprimerà il pubblico in studio.

    La domanda sorge spontanea: ma senza televoto che talent show è? E perché il pubblico dovrebbe partecipare a questa lunga selezione alla quale non può neanche partecipare? Insomma, la sensazione è che a Scalo 76 Talent se la cantino e se la suonino per i fatti loro. La cosa non promette nulla di buono.