Scala Mercalli cancellato dai palinsesti Rai: la rivolta del web

Scala Mercalli cancellato dai palinsesti Rai: la rivolta del web

I telespettatori lanciano una petizione indirizzata a Daria Bignardi per salvare il programma tv

    Scala Mercalli cancellato dai palinsesti Rai: la rivolta del web

    Scala Mercalli, programma tv di Rai 3 e condotto da Luca Mercalli, è stato cancellato dai palinsesti Rai. È questa la notizia che sta concorrendo sul web e che ha fatto indignare gli spettatori, a tal punto da lanciare una petizione per salvare la trasmissione, che va in onda dal 2015 in prima serata su Rai 3. La petizione si rivolge direttamente al direttore di Rai 3, Daria Bignardi: ‘Direttore, riapriamo Scala Mercalli’. I telespettatori avranno una risposta?

    Scala Mercalli è stato cancellato dai palinsesti Rai e subito i telespettatori hanno lanciato una petizione rivolta a Daria Bignardi, direttore di Rai 3, per salvare il programma tv. Luca Mercalli, in un’intervista rilasciata a L’Espresso, ha raccontato le motivazioni per cui la Rai avrebbe cancellato Scala Mercalli, programma legato ad argomenti scientifici e alla sostenibilità ambientale.

    Mercalli ha dichiarato che solitamente a giugno sapeva quando sarebbe iniziata la nuova stagione del programma tv, ma quest’anno nessuno ha comunicato nulla. Il conduttore tv ha raccontato di aver ricevuto la telefonata del dirigente Rai a cui fa riferimento che gli ha comunicato che la direttrice di Rai Tre non ha confermato ‘Scala Mercalli”. Luca Mercalli, inoltre, ha specificato di non aver mai avuto comunicazioni con Daria Bignardi: ‘Non è mai arrivata la chiamata della Bignardi, non ci ho mai parlato in vita mia’, ha affermato.

    La cancellazione di Scala Mercalli ha provocato molta indignazione tra il pubblico che segue la trasmissione e le associazioni ambientaliste e i motivi che hanno portato a chiudere il programma ha provato a spiegarli lo stesso Luca Mercali: ‘Abbiamo trattato argomenti che sono scomodi per qualsiasi governo, e il governo Renzi non fa certo eccezione. Basterebbe dire che siamo andati contro le trivelle e le grandi opere e a favore di un’agricoltura sostenibile”.

    404

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI