Sarah Scazzi, arrestata Cosima: Avetrana festeggia (video)

Il video dell'arresto di Cosima Serrano, festeggiato da una folla di curiosi assiepati davanti alla villetta dei Misseri

da , il

    Cosima Serrano, madre di Sabrina Misseri e zia di Sarah Scazzi, è stata arrestata ieri sera con l’accusa di concorso in omicidio. Un arresto ormai atteso dopo l’avviso di garanzia ricevuto qualche giorno fa, che però è stato accompagnato da reazioni a dir poco ‘inattese’ da parte della popolazione di Avetrana, riunitasi davanti alla villetta di Via Deledda – dove si sarebbe consumato l’omicidio della 14enne il 26 agosto scorso – per festeggiare il provvedimento della Procura e urlare a squarciagola a Cosima ‘assassina’. In alto il video dell’arresto di Cosima Serrano.

    Una piccola folla era assiepata ieri sera davanti al cancello della casa di Cosima Serrano e Michele Misseri, che con la figlia Sabrina sono ora rinchiusi nel carcere di Taranto con l’accusa di aver ucciso la nipote/cugina Sarah Scazzi in un caldo primo pomeriggio del 26 agosto. I rilievi e le analisi dei Ros hanno portato a collocare il cellulare di Cosima nel garage della villetta – dove Sarah sarebbe stata uccisa dallo zio, stando ai racconti dello stesso Misseri -, luogo nel quale la donna ha detto invece di non essere mai andata quel pomeriggio.

    Al di là dello sviluppo delle indagini, di cui si sono occupati ieri Porta a Porta e Matrix e che stasera saranno al centro della puntata di Quarto Grado, fa effetto sentire gli applausi e le grida di incoraggiamento per le forze di polizia, le urla ‘assassina, assassina’ rivolte a Cosima che hanno accompagnato l’arresto. Un entusiasmo forse in parte caricato dalla presenza di decine di telecamere che hanno indugiato sui presenti festanti. Difficile che Avetrana stia festeggiando la fine di un incubo: il caso Scazzi è ancora avvolto dall’incertezza.