Sarah Palin contro I Griffin; Tina Fey la re-impersonerà al SNL?

Sarah Palin contro I Griffin; Tina Fey la re-impersonerà al SNL?

Sarah Palin si arrabbia con I Griffin (Family Guy) perché nel corso della puntata di domenica scorsa è stato preso in giro il figlio Trigg, di 22 mesi, affetto dalla sindrome di Down

    Sarah Palin si arrabbia con I Griffin (Family Guy) perché nel corso della puntata di domenica scorsa, intitolata “Extra, Large, Medium”, è stato preso in giro il figlio Trigg, di 22 mesi, affetto dalla sindrome di Down (uno dei protagonisti si innamora di una ragazzina down e quando le chiede cosa fanno i suoi genitori, lei risponde che il padre fa il contabile, mentre la madre è stata governatrice dell’Alaska), parlando degli autori come “degli imbecilli senza cuore” e di uno “spettacolo deludente“.

    La Palin è senza senso dello humor – risponde Seth McFarlane, creatore/sceneggiatore/produttore e doppiatore dello show che peraltro va in onda su Fox, la rete dove lavora quale commentatrice anche l’ex candidata alla vicepresidenza in quota John McCain – pensavo che quella battuta fosse divertente, si chiama sarcasmo. Nella mia famiglia – ha concluso McFarlane – pensiamo che ridere sia una cosa positiva, i miei genitori mi hanno cresciuto con molto sense of humor, la cosa su cui si fonda Family Guy“.

    Non è la prima volta che la Palin si trova a dover rispondere agli attacchi dei media nei confronti della sua famiglia (e non è neanche la prima volta che I Griffin la chiamano in causa), l’anno scorso è toccato alla figlia Bristol, presa in giro da David Letterman che nel suo late show (peraltro confondendo le figlie della Palin, Bristol – 18 anni, all’epoca neomamma – e Willow – 14) aveva fatto battute a tutto spiano su un viaggio della famiglia Palin a New York.

    Secondo Letterman l’allora candidata alla presidenza “ha avuto difficoltà a tenere lontana sua figlia Willow da Eliot Spitzer” (ex governatore dello stato di New York dimessosi a causa di uno scandalo sessuale) e “durante la partita dei NY Yankees, Alex Rodriguez ha battuto anche Willow” (gioco di parole con knocked up, che significa colpire ma anche mettere incinta, ndr) e “Palin ha comprato da Bloomingdale nuovi cosmetici per accentuare il suo look da hostess sgualdrina“.

    E chissà se alla Palin farà piacere sapere che Tina Fey potrebbe tornare ad interpretarla nel Saturday Night Live, l’ex governatrice dell’Alaska l’anno scorso si era prestata ad un siparietto con l’attrice di 30 Rock, quella Fey che poi, in altre faccende affaccendata, aveva sospeso le sue interpretazioni della Palin (meglio dell’originale) che le avevano fruttato il titolo di artista dell’anno dell’Associated Press ed un Creative Art Emmy.

    E proprio all’AP la Fey ha annunciato che potrebbe riprendere il ruolo della Palin, “è inevitabile che ci riproveremo – ha detto – e se avranno abbastanza senso le manderemo in onda“. Le puntate in questione dovrebbero andare in onda ad aprile, anche se dal SNL nessuno conferma, visto che i piani per gli sketch cambiano con frequenza. Ma, ne siamo sicuri, un posto per la Palin/Fey si trova sempre…

    557