Sarah Nile perseguitata da uno stalker

Sarah Nile perseguitata da uno stalker

Sarah Nile, ex concorrente del Grande Fratello 10, ha raccontato al Tgcom di essere perseguitata da mesi da uno stalker che è arrivato a minacciarla persino di morte

    sarah nile stalker

    Anche Sarah Nile è finita nel mirino di uno stalker: l’ex concorrente del Grande Fratello 10, in una intervista rilasciata al Tgcom, ha raccontato di essere perseguitata da quasi un anno da un maniaco che è arrivato persino a minacciarla di morte in una delle tante lettere piene di insulti che le ha inviato (circa quattro al giorno). La Nile da qualche mese legata sentimentale all’ex corteggiatore di Uomini e Donne Matteo Guerra, ha sporto denuncia ma il suo stalker, che non si sa se sia un uomo o donna, non si è ancora fermato.

    Per ora si sa solo che le tantissime lettere di minacce e insulti ricevute da un anno a questa parte da Sarah Nile provengono tutte da Firenze: lo stalker dell’ex gieffina conosce tutti i suoi indirizzi, quelli della sua abitazione, della sua agenzia e dei suoi familiari.

    Mi insulta, mi dice che farà del male a tutte le persone che mi sono vicine. Credo che sia una persona bipolare, alterna lettere con improperi a lettere in cui mi augura ‘Buon Natale’” ha confessato la Nile al Tgcom.

    Stando al suo racconto la persecuzione sarebbe partita dal famoso bacio con Veronica Ciardi nella casa del Grande Fratello 10, bacio che nella mente malata del maniaco avrebbe legato per sempre le due amiche: “Ogni volta che vede una mia foto con un ragazzo sul giornale mi scrive che la devo pagare perché ho tradito Veronica.

    Poi quando sul giornale c’è la Ciardi, mi manda delle lettere per dirmi che stavolta è lei a doverla pagare…” ha spiegato Sarah che, in attesa che il suo stalker venga preso e nonostante sogni una bella carriera nel cinema, non disdegnerebbe neanche un ruolo da opinionista o inviata in tv.

    Se poi arrivasse una proposta come conduttrice di un programma, anche non in prima serata, tanto meglio, da qualche parte si deve pur cominciare (ma senza accettare proposte indecenti, che pure ci sono state).

    398