Sara Tommasi drogata: arrestati per violenza sessuale gli autori del film della showgirl

Sara Tommasi drogata: arrestati per violenza sessuale gli autori del film della showgirl

Arrestati i due realizzatori del film porno con protagonista Sara Tommasi, drogata da loro per coinvincerla a girare la pellicola

    Sono due gli arresti effettuati dai Carabinieri con l’accusa di violenza sessuale ai danni di Sara Tommasi, drogata dai soggetti in questione al momento di girare l’ormai famoso film hard. La giovane showgirl continua a far parlare di sè, stavolta in modo indiretto ma comunque sensazionalistico. E intanto il mistero sulla sua pagina Facebook si infittisce: è letteralmente sparita dal social network.

    I Carabinieri hanno arrestato i due produttori e realizzatori ‘artistici’ del film porno con protagonista Sara Tommasi. Gli arrestati, uno di Roma e uno di Milano, sono infatti accusati di aver drogato la showgirl facendole assumere cocaina e di aver quindi abusato di lei nel corso delle riprese. Il fatto si è consumato durante la realizzazione della pellicola ‘Confessioni Private’, all’interno di un albergo di Buccino, in provincia di Salerno. Il reato avrebbe visto coinvolte anche altre tre persone, attualmente indagate.
    Secondo le indagini svolte dai Carabinieri di Eboli, coordinati dalla Procura di Salerno, gli uomini avrebbero approfittato del fragile stato psicologico della ragazza, convincendola con mezzi poco leciti a girare il film porno.

    Nel frattempo prosegue il mistero della pagina Facebook di Sara Tommasi. Un paio di settimane fa gli utenti del web si erano allarmati di fronte all’improvvisa sparizione della showgirl dal social network: il suo profilo, sempre così attivo e ricco di aggiornamenti, si era fatto singolarmente silenzioso.

    Un silenzio che aveva portato addirittura a ipotizzare una tragica morte di Sara Tommasi, cosa di cui molti non si sarebbero per la verità stupiti.
    Adesso la pagina in questione è stata addirittura rimossa. Cliccando sul link relativo si viene infatti ricondotti alla homepage del noto social network. Che siano intervenuti i responsabili di Facebook? In effetti, il materiale pubblicato dalla showgirl sembrava sempre più adatto a siti per adulti che non a una piattaforma aperta a tutti, quindi è facile ipotizzare uno scenario di questo tipo. O forse è stata la Tommasi stessa a cancellare la pagina, in preda a chissà quale pensiero passatole per la mente.

    Ad ogni modo, la domanda che sorge spontanea a questo punto è: come potrà il mondo fare a meno delle meraviglie pubblicate quotidianamente dalla showgirl?

    379