Sanremo 2018, Pierfrancesco Favino e la battuta su Conchita Wurst: le accuse di omofobia

Pierfrancesco Favino, co-conduttore del Festival di Sanremo 2018, è accusato di omofobia, dopo una battuta fatta su Conchita Wurst, vincitrice transgender dell'Eurovision nel 2014. Sui social, in molti stanno puntanto il dito contro Favino e gli autori della kermesse canora, che, secondo alcuni, dovrebbero chiedere scusa per il poco tatto e il cattivo gusto.

da , il

    Sanremo 2018, Pierfrancesco Favino e la battuta su Conchita Wurst: le accuse di omofobia

    Guai per Pierfrancesco Favino durante la terza serata del Festival di Sanremo 2018. Il co-conduttore della kermesse canora, durante uno sketch in cui imitava Steve Jobs, ha fatto una battuta su Conchita Wurst, vincitrice transgender dell’Eurovision Song Contest nel 2014, a Copenaghen. Sui social network hanno criticato le parole pronunciate da Favino, accusandolo, insieme agli autori del Festival di Sanremo, di omofobia. Inoltre, sta avanzando la richiesta di vedere il co-conduttore chiedere scusa per la battuta, che potrebbe aver urtato la sensibilità di una parte del pubblico del programma di Rai 1.

    Al Festival di Sanremo 2018, Pierfrancesco Favino ha imitato Steve Jobs e ha presentato al pubblico il nuovo prodotto della nota marca statunitense, il BagliONE, interpretato appunto dal cantante e direttore artistico della 68esima edizione della kermesse canora, Claudio Baglioni. Favino, durante lo sketch, ha mostrato una foto di Conchita Wurst, commentando: ‘Da quando sono stato all’Eurovision, ho scoperto che c’è di peggio’, scherzando appunto sulla cantante austriaca.

    Il mondo dei social, però, non ha apprezzato molto la battuta di Pierfrancesco Favino, arrivando a definirla omofoba. Soprattutto su Twitter, sono stati scritti alcuni commenti da telespettatori che si chiedono come mai gli autori abbiano fatto pronunciare al conduttore delle parole del genere, che potevano essere facilmente intese come offensive.

    Pierfrancesco Favino si esprimerà sulla vicenda?