Sanremo 2017: la copertina di Crozza della seconda serata: ‘Italiani siete vecchi, riproducetevi’

Il comico socio politico ospite costante della kermesse canora è risultato semplice ed efficace anche al Festival di mercoledì 8 febbraio 2017.

da , il

    Sanremo 2017: la copertina di Crozza della seconda serata: ‘Italiani siete vecchi, riproducetevi’

    Al Festival di Sanremo 2017 torna la copertina di Crozza per la seconda serata della kermesse canora: Crozza non si è smentito con la sua simpatia, dall’imitazione di Mattarella all’ironia sul calciatore della serata, Totti, alla vecchiaia del nostro Paese. E’ stato il comico politico e sociale durante la seconda copertina ad essersi rivolto agli italiani con un appello piuttosto anomalo: ‘Italiani, fate tanti figli!’. Tra le risa e gli applausi della platea del Teatro Ariston, Maurizio Crozza ha di nuovo conquistato Sanremo.

    Eclatante seconda copertina di Crozza al Festival di Sanremo, puntuale, divertente, giusto e molto ironico. In un primo momento il comico politico e sociale si è rivolto alla conduzione record di Carlo Conti e Maria De Filippi, definendoli perfetti alla condurre il Paese: ‘Non ho avvertito Gentiloni, è buono fa tutto, fate un governo entro sabato, chiunque farebbe meglio di Padoan, anche Clementino’. Maurizio Crozza ha divertito tutti i telespettatori con l’imitazione impeccabile di Mattarella, l’attuale Presidente della Repubblica: ‘Suggerisco solo Albano al posto di Alfano. Cambia una consonante ma raddoppia la conoscenza dell’inglese’, ha scherzato il comico.

    Dalla politica la copertina è sfociata tra i temi sociali caratterizzanti del nostro Paese, in particolare modo quello legato alla vecchiaia ricordando quanto l’Italia fosse una dei Paesi più antichi al mondo. La Liguria? La regione più vecchia d’Italia: ‘Io sono felice perché questa sera è partita la gara dei Giovani, godiamoceli questi giovani perché potrebbero essere gli ultimi. Siamo il Paese più vecchio del mondo, quando a Sanremo nasce un bambino fanno come nel Re Leone’. Poi, rivolgendosi anche al calciatore della serata, Totti: ‘Non è possibile che il comico di Sanremo debba essere io che ho 60 anni. Non è normale che il nostro calciatore lo chiamano ancora Er Pupone: vuole la panchina a Roma perché ha l’alzata assistita’. Secondo il comico, tutti noi dovremmo essere riproduttivi come il Capitano della Roma.

    A questo proposito, rivolgendosi delicatamente e seriamente verso gli italiani, Maurizio Crozza ha fatto annuncio: ‘Italiani, desso voi appoggiate il telecomando sul comodino, avvicinatevi al vostro partner e… dateci dentro, fate dei figli e le canzoni di Sanremo. E’ cosi, perché Sanremo lo usiamo come sottofondo’. Per poi continuare con: ‘Tra qualche anno ci sarà solo Ron perché è come il plutonio, verrà assorbito tra 23000 anni. Come si fa a fare figli dove ci sono i sushi bar? Dove l’asilo costa troppo? Dove la notizia di una donna incinta che trova lavoro va in prima pagina come Trump che limona un messicano? Lo stato è disinteressato alla donna, perché lo Stato è maschio. Le donne fanno figli, si laureano eppure trovano meno lavoro, lavorano più di noi uomini e prendono meno soldi’.

    Insomma, con un discorso ironico ma dal significato profondo, Maurizio Crozza ha concluso la copertina degnamente e… chissà che in una delle prossime puntate la copertina non si sposti direttamente sul palco del Teatro Ariston. Non ci resta che attenderlo con trepidazione nelle prossime serate del Festival di Sanremo 2017.