Sanremo 2015, i pronostici sul vincitore: Il Volo e Lorenzo Fragola tra i preferiti

Sanremo 2015, i pronostici sul vincitore: Il Volo e Lorenzo Fragola tra i preferiti alla vittoria della sessantacinquesima edizione del Festival

da , il

    Si ricomincia con le scommesse ed è la volta di Sanremo 2015. I pronostici sul vincitore – storia insegna – non sono quasi mai verificati, ma ogni anno il toto-nomi circa la possibile vittoria di un cantante rischia di appassionare ancora più della gara. Quest’anno è senza dubbio il momento de Il Volo, gruppo musicale lanciato da Ti Lascio una canzone e apprezzato perlopiù all’estero, e di Lorenzo Fragola, che insieme ai primi innanzi citati, da vincitore di X Factor 8 è tra i preferiti alla vittoria almeno per quanto riguarda gli scommettitori.

    Vanno infatti in questo senso le variazioni delle quote Snai per la vittoria del sessantacinquesimo Festival di Sanremo: garanzie per gli scommettitori (evidentemente più di altri cantanti o gruppi musicali) sembrano proprio essere il trio vocale tanto che la quota iniziale da 16 è scesa a 9,00 poi a 7,00, e il novello trionfatore nel talent show musicale di Sky Uno che convincerebbe gli assetati Snai a quota 5.50.

    Mentre se si tratta dell’arte musicale di Alex Britti la sua quota sale a 9.00, come succede per Malika Ayane e i Dear Jack, quest’ultimi da molti visti come il successo musicale dell’anno appena trascorso. Al momento sono pressoché stabili le altre quote attribuite agli altri cantanti in gara: a 11 rimangono nomi del calibro di Raf, Chiara Galiazzo e Annalisa, mentre a 13 si collocano stabili Bianca Atzei e la futura giurata di Italia’s got talent versione Sky Nina Zilli. A 16, non troppo date per vicini alla vittoria il rapper Moreno, la ‘muchacha’ Anna Tatangelo e Irene Grandi. Nesli, il rapper, per ora unico quotato 18.

    L’unica cantante internazionale in gara Lara Fabian (sai com’è? il fascino dell’artista straniera…) quotata 22 insieme a Nek (nome d’arte di Filippo Neviani), al rapper Nesli e al rocker Gianluca Grignani e Marco Masini. Lontani dalla vittoria per le quote Snai, ma ricordiamo l’effetto Elio e le storie tese degli scorsi anni, sono gli insoliti duetti Mauro Coruzzi/Platinette con Grazia Di Michele e Biggio e Mandelli de I Soliti Idioti. Le previsioni di oggi? Se non sarà Sanremo si Sanremerà

    Occasione comunque ghiotta, questa, per ricordare gli ultimi vincitori della kermesse musicale. Nel 2014 è Arisa ad aggiudicarsi ‘Controvento’ la vittoria (passando quest’anno da cantante a valletta cantante, ma che importano le definizioni…); nel 2013 medaglia d’oro al ‘Guerriero’ Marco Mengoni; nel 2012 è la volta di Emma Marrone ma ‘Non è l’inferno’; nel 2011 trionfa Roberto Vecchioni e ‘Chiamami sempre amore’; Valerio Scanu conquista il podio con leone d’oro nel 2010 ‘Per tutte le volte che…’; mentre nel 2009 è la volta del collega Marco Carta con ‘La Forza mia’. Ad aggiudicarsi la kermesse dal 2008 al 2006 Gio Di Tonno-Lola Ponce, Simone Cristicchi e Povia. Il resto è storia…