Sanremo 2015, Carlo Conti tra ospiti e regolamento: tornano le eliminazioni

Sanremo 2015, Carlo Conti tra ospiti e regolamento: tornano le eliminazioni

Festival di Sanremo 2015: Carlo Conti e gli ospiti della 65esima edizione: le prime anticipazioni a La vita in diretta su regolamento e cantanti

    Festival di Sanremo 2015, Carlo Conti a La Vita in diretta (o meglio, all’anteprima Italia In Diretta), anticipa qualcosa sul regolamento, sulle cinque serate e sugli ospiti. In particolare, tornano le eliminazioni dei brani in gara e la serata del venerdì sarà dedicata alle cover dei brani famosi; per quanto riguarda i cantanti, non è esclusa a priori Suor Cristina, mentre su Albano e Romina… ma ve lo diciamo dopo il salto. Carlo Conti ha anche parlato del libro Si Dice Babbo!, un diario dei primi nove mesi di vita del figlio Matteo visti dal punto di vista paterno.

    Ospite di Cristina Parodi e Marco Liorni a l’anteprima de La vita in diretta, ossia Italia in diretta, Carlo Conti, direttore artistico e conduttore del prossimo Festival di Sanremo 2015, si lascia sfuggire qualcosina sulla kermesse. Tra gli ospiti, la partecipazione di Albano e Romina che fa sognare i fan non è confermata – anche se il “Le loro canzoni hanno conquistato il mondo e portato in giro il marchio ‘Sanremo’” ci pare più una conferma che una smentita – mentre per Suor CristinaDipende se sarà selezionata” (non proprio un benvenuto). Quanto al regolamento del Festival di Sanremo 2015, confermato che ci saranno le eliminazioni, che arriveranno al giorno quattro: le prime due serate sono totalmente dedicate alle canzoni, la terza è per le cover omaggio, la quarta per le eliminazioni.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 25 novembre 2014

    Sanremo 2015, Carlo Conti: ospiti i comici Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni

    I cambiamenti pensati per Sanremo 2015 da Carlo Conti con ospiti Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello boomerang o certezze? Chi può dirlo, intanto i primi nomi della kermesse musicale di Rai 1 li annuncia il conduttore: se Lorella Cuccarini potrebbe calcare il palco dell’Ariston – queste le ultime indiscrezioni – sembra invece quasi certa la partecipazione di Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni al Festival della Canzone Italiana. Grandi comici che piacciono al grande pubblico generalista, ma anche grande amici del conduttore dell’Eredità. Quello che eredita Conti, però, dopo la coppia Fazio-Littizzetto farebbe tutt’altro che ridere, comici a parte…

    Durante la conferenza stampa tenutasi ieri in occasione della partenza della quarta nuova edizione di Tale e quale show (da venerdì 12 settembre, Rai 1, prima serata), Carlo Conti si è lasciato sfuggire il fatto quasi confermando l’avvenuto ingaggio dei due: Leonardo Pieraccioni (che dal 22 settembre debutta sul bancone di Striscia) e Giorgio Panariello (il Sirvano della tv che il Festival di Sanremo l’ha già condotto, prima del conduttore tv nel 1994 al fianco di Ilary Blasi). Conti l’aveva già ammesso un po’ di tempo fa di voler lavorare con loro in un progetto tv, ma ai comici – se così fosse – è andata di lusso:

    Panariello e Pieraccioni? Ancora una volta? Io non vorrei portarli…ma come si fa a non portare Panariello e Pieraccioni?” perché se da un lato ammette che “è presto per parlare del Festival” sui teleschermi solo da febbraio 2015, e che “siamo solo alla prima fase“, fatta essenzialmente di preparazione (“entro settembre metteremo on line” il regolamento, dice), “poi arriveranno le canzoni, anche se qualcuno ci ha già fatto sentire qualcosa.

    L’ultima fase sarà quella della costruzione dello show“.

    Mescolare comicità e canzoni è la formula presunta vincente da Carlo Conti per il prossimo festival di Sanremo, giunto così alla sessantacinquesima edizione, anche se – come già rivelato in anticipo – il conduttore toscano ha un sogno: Laura Pausini sul palco dell’Ariston. Anzi due, perché l’altro risponde al nome di Maria De Filippi, o Maria dei miracoli, o, ancora, Maria del 30% (i soprannomi della conduttrice).

    E a chi prima di vedere la sua di edizione lo accusa già di una paventata ‘copia baudiana’ del Festival, il più ‘nero’ della tv – in questo caso si può dire forse anche per l’arrabbiatura – replica al vetriolo con una lezione di storia della tv, che non è mai male ricordare:

    In verità, la coppia Ravera-Baudo fu il vero spartiacque nella storia del Festival, perché aggiunse l’evento televisivo a quello musicale. Ogni festival successivo è figlio di quella fusione e proprio dosare bene quel mix è la parte più difficile“, ha concluso. E a voi, convince il nuovo Festival pensato da Carlo Conti? Certo che…l’Eredità che gli hanno lasciato dall’Ariston non è dalla ripresa facile (citofonare Fazio-Littizzetto).

    860

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI