Sanremo 2013: tutto sulla seconda serata del Festival della Canzone

Sanremo 2013: tutto sulla seconda serata del Festival della Canzone

Sanremo 2013, la diretta live della seconda serata per il 63esimo Festival

    Tutto pronto per la seconda serata del Festival di Sanremo 2013. Dopo il grande successo della prima, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto tornano con il secondo giorno del 63esimo Festival, a farla da protagonista la musica con gli ultimi 7 Campioni che si devono ancora esibire e i primi quattro Giovani. Non solo, fra gli ospiti due bellissime Bar Refaeli e Carla Bruni che faranno “rosicare” e non poco Luciana Littizzetto. Fra gli uomini segnaliamo Neri Marcorè e il cantante israeliano Asaf Avidan. Senza contare il team dei proclamatori che può annoverare ben quattro medaglie d’oro di Londra 2012 oltre al mitico chef Carlo Cracco. L’appuntamento è come ieri per le 20:30 per la nostra diretta live della seconda serata del Festival di Sanremo 2013.

    00:24
    Il mega promo per la fiction dedicata a Domenico Modugno continua anche dopo la pubblicità e Beppe Fiorello, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto cantano L’uomo in frac e con questa splendida canzone salutano il pubblico dell’Ariston. Appuntamento a domani con la diretta live della terza puntata di Sanremo 2013!

    00:13
    Problemi di audio, ma c’è l’ultimo cambio di abito per Bar Rafaeli e la clippina dedicata a Sanremo. Luciana regala un mazzo di fiori a chiringuito aka Bar Refaeli, secondo noi l’israeliana fra un po’ le mena. In arrivo il verdetto dei giovani che si tengono tutti per mano come le Miss! Il primo finalista è Renzo Rubino con lui passano in finale i Blastema, sorprendente l’eliminazione di Il Cile. Bar Refaeli saluta il palco dell’Ariston ed era anche ora e torna, invece, Beppe Fiorello. Il Festival si chiuderà con un altro omaggio a Domenico Modugno.

    00:04

    blastema

    Un’altra occhiata ai codici e dopo la canzone della Ghiotto è la volta dei Blastema, ultimo gruppo e giovane a esibirsi in questa seconda serata del Festival di Sanremo 2013. I Blastema o Blastemà richiamano la nostra attenzione e quella di Luciana Littizzetto, dirige il maestro Cremonesi con un cappello e il gruppo canta Dietro l’intima ragione. Finita l’esibizione, Luciana e Fabio confermano che l’esibizione dei Ricchi e Poveri non verrà sostituita.

    23:54

    cile

    Sale sul palco Il Cile canta Le parole non servono più e dirige il mito Beppe Vesicchio. Dopo il Cile c’è la Patagonia, uno strumento si spegne e un po’ anche noi. Luciana ha qualche problema con le lenti a contatto, arriva sul palco Irene Ghiotto, l’ex partecipante di Star Academy canta Baciami?

    23:46

    Renzo Rubino

    Si parte (a quest’ora!!!!) con le quattro canzoni dei Giovani, passeranno alla finale solo due, e la stessa cosa succederà domani. Ci chiediamo perché i due conduttori debbano SEMPRE ripetere le regole del televoto, lo odiano loro quasi quanto noi: Renzo Rubino, codice 1; Il Cile 2; Irene Ghiotto 3 e i Blastema 4. Si parte con Renzo Rubino e la sua canzone Il postino amami uomo. Lo accompagna un tenore che è la versione smagrita di Hugo Reyes di Lost.

    23:34
    Torna sul palco Alberto Angela-Neri Marcorè che insulta Giacobbo, il comico è sul palco per presentare il regolamento dei Giovani. Fabio Fazio imita Piero Angela ed è una famiglia che si riunisce! Alberto è molto triste e teme che il padre gli chiuda a chiave l’Enciclopedia britannica: non ha ancora capito a cosa servono il tungsteno e la bauxite, vi possiamo dire che il tungsteno si trovava nelle vecchie lampadine. Salutato Marcorè, Fazio spiega l’assenza dei Ricchi e Poveri dovuta alla morte prematura del figlio del baffo Franco Gatti.

    23:31
    Prima di passare ai Giovani, la lista delle sette canzoni che sono state scelte:

    • Modà – Se si potesse non morire
    • Simone Cristicchi – La prima volta che sono morto
    • Malika Ayane – E se poi
    • Almamegretta – Mamma non lo sa
    • Max Gazzè – Sotto casa
    • Annalisa Scarrone – Scintille
    • Elio e le Storie Tese – La canzone mononota

    Tutte queste sette canzoni e le altre passate durante la prima serata saranno di nuovo protagoniste durante la serata di giovedì.

    23:14

    Si torna al palco e ci sono sexy trasparenze per Luciana Littizzetto. Tornano dopo 17 anni Elio e le Storie Tese in versione coro gospel pop anche se sembrano dei chierichetti. Gli Elii iniziano con Dannati Forever e si tolgono le tuniche per il secondo brano: La canzone mononota, dirige Beppe Vesicchio. Due esecuzioni meravigliosi che restano incomprensibili al pubblico dell’Ariston. La seconda canzone è una lezione di arrangiamenti, con tanto di inno cubano, meravigliosi! Fazio e Littizzetto ridono e il pubblico dell’Ariston è diviso. A proclamare la vincitrice c’è Roberto Giacobbo, urla di gioia di Elio! Con l’81% delle preferenze vince la “canzone osteggiata dalle dittature” La canzone mononota.

    23:00
    Bar Refaeli torna vestita meglio e presenta l’ospite israeliano Asaf Avidan che canterà One Day/Reckoning Song. Voce splendida quasi quanto le sue raccapriccianti sopracciglia. Istigato da Fazio il cantante esegue controvoglia il bis. Pubblicità per voi e per noi un break.

    asaf avidan a sanremo 2013

    22:47
    Primo Sanremo per Annalisa Scarrone, noi il cognome lo mettiamo perché ci piace. Annalisa indossa un inedito paio di shorts mentre il direttore d’orchestra è vestito come una carta da parati. L’ex amica di Maria De Filippi esegue Scintille, il suo abitino sembra proprio uscito da un negozio low cost, ma secondo i ben informati è di una nota stilista italiana. Fazio torna e sembra scocciato dal regolamento del televoto, Annalisa canta Non so ballare. A proclamare la vincitrice è quel gran figo di Carlo Cracco, il re dello scalogno. Fazio gli chiede perché sono così cattivi, Luciana gli chiede se ha mai cucinato i bastoncini. Carlo Cracco la guarda male e vorrebbe insultare Luciana Littizzetto, ma va a leggere il vincitore fra i due brani: Scintille ha vinto con il 55%. Cracco applaude ed esce dall’Ariston per fare un tiramisù con Luciana, Litti ti invidiamo!

    22:33

    Si riprende con la gara, arriva sul palco Max Gazzè e inizia cantando I tuoi maledettissimi impegni. Meravigliosamente orrende le scarpe del romano, il romano esegue Sotto casa. A proclamare quale dei due brani proseguirà la sua corsa a Sanremo 2013 arrivano altri tre ori di Londra 2012: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Ilaria Salvatori, manca la candidata Valentina Vezzali. Luciana Littizzetto entra indossando una maschera da scherma. Le tre leggono la proclamazione: stravince Sotto casa con il 70% delle preferenze.

    22:20

    Luciana Littizzetto sul palco presenta il secondo brano degli Almamegretta, Onda che vai, scritto dai fratelli Zampaglione. A proclamare la vincitrice fra le due canzoni, Filippa Lagerback preferisce questa seconda canzone, la svedese di Che tempo che fa è Mamma non lo sa, per la gioia di Raiz. Filippa annuncia la pubblicità, Fazio le aveva detto che avrebbe parlato ancora meno rispetto a Che tempo che fa.

    Littizzetto, Fazio e Filippa Lagerback

    22:10

    Bar Refaeli torna

    Alberto Angela proclama la vincitrice fra le due canzoni di Malika Ayane: E se poi, lei finalmente si scioglie. Angela ci fa sapere che ‘il meccanismo del televoto affonda le sue radici nell’antica Roma‘. I due accolgono il ritorno sul palco dell’Ariston di Bar Refaeli con un vestito orrendo. Luciana entra in teatro con un vestito con strascico, Bar si prepara a suonare la batteria intonata al suo abito. Si toglie le scarpe, ma è bella lo stesso. Presenta il gruppo con il nome più difficile Almamegretta, Raiz e gli altri eseguono Mamma non lo sa.

    21:55

    Terza cantante in gara è Malika Ayane, che nel 2010 ha vinto il premio della critica: Luciana Littizzetto fa notare il suo tatuaggio tematico e che i gobbi sono scritti troppo piccoli! La cantante inizia con Niente scritta da Giuliano Sangiorgi. Fabio tranquillizza Malika, lei esegue E se poi, ma prima corregge la pronuncia del suo cognome a Fazio. Alberto Angela è il proclamatore di Malika Ayane, ma in realtà si tratta di Neri Marcorè e cita un verso di Elio e le Storie Tese.

    21:41

    Carla Bruni scende le scale dell’Ariston e udite, udite per l’ex première dame un maschile tailleur, Carla Bruni canta Chez Keith et Anitadall’ultimo disco French Song. Carla e Fabio si sono già visti nel 2009, l’ex première dame dopo aver detto parole non belle dedicate agli italiani e si inchina di fronte al pubblico italiano. Luciana Littizzetto parla della bellezza del francese e della somiglianza fra francese e piemontese. La Littizzetto e lei sono gemelle separate alla nascita, ma lei è stata più fortunata o meglio: ‘Ha più culo che anima, sarebbe capace di vincere il Festival di Sanremo senza gareggiare‘. Per loro due un duetto: La chanson de Carl Brun Brun su un paragone fra le loro due vite. Qualche minuto prima la Litti ci ha confermato che a Carlà non puzza neanche l’alito, è, dunque perfetta.

    21:30

    Il cantautore romano appare fuori forma e ha stonato più di una volta: sarà malato? Seconda canzone per Cristicchi, il romano eseguirà La prima volta (che sono morto) dedicata al nonno reduce della tragica ritirata di Stalingrado. Vorremmo far diventare il sorriso di Cristicchi un meme, per proclamare la vincitrice la medaglia d’oro nel tiro a volo a Londra 2012: vestito splendido! La Littizzetto le dice: ‘Tu vinci con il fucile, lui, invece è un pistola‘. Dopo aver parlato della “famiglia scoppiettante” di Jessica Rossi: delusi l’oro di Londra e Cristicchi, passa il turno La prima volta (che sono morto). Dopo il break, arriva Carla Bruni.

    Jessica Rossi

    21:24

    Si torna all’Ariston dopo la pubblicità ed è tempo di proclamazione per i Modà. Max Biaggi ed Eleonora Pedron annunciano la vincitrice: Se si potesse non morire. Si va avanti con la gara ed è il turno di Simone Cristicchi, vincitore del Festival nel 2007. Luciana ama i capelli di Simone e ride per il cognome di uno degli autori: Pacco, la sua faccia è meravigliosa. Il cantautore romano inizia con Mi manchi.

    Esordio per Cristicchi a Sanremo 2013

    21:08

    Si parte con la gara, i primi a esibirsi sono i Modà e partono con il brano Se si potesse non morire. Via al televoto, mentre Kekko si disseta noi ci prepariamo ad ascoltare Come l’acqua dentro il mare dedicata alla figlia Gioia. Luciana Litizzetto non ne può più e sono solo le 21:20: a proclamare i Modà c’è la coppia formata da Max Biaggi ed Eleonora Pedron, scollo a prova di farfallina per l’ex Miss Italia.

    20:57
    Arriva Fabio Fazio e ringrazia Beppe Fiorello, l’ex Fiorellino indossa la giacca di Domenico Modugno, la stessa che indossò quando all’Ariston cantò Nel blu dipinto di blu, gli restituisce la giacca e la saluta in modo commosso. Beppe Fiorello lascia il palco e dà il cambio a Luciana Littizzetto, COLPO DI SCENA, Bar Rafaeli scende le scale dell’Ariston.

    Bar Rafaeli arriva nelle vesti di Luciana Littizzetto

    Fazio ha la “bava alla bocca” e Bar Refaeli gli dà del balenio e arriva Luciana Littizzetto, bel vestito per entrambe. Anche se l’abito della Littizzetto spacca la nostra redazione. Luciana le dice se può chiamarla chiosco e le dice che è più bella della Barbie. Luciana parla dello spot con Bar Refaeli andato in onda nell’ultimo Super Bowl in cui lei bacia un nerd e la comica scherza dicendo che c’è la fila di sfigati e fra loro c’è anche Leone. Luciana ripete una battuta della conferenza stampa è stanca perché ha passato la notte con Toto Cutugno con l’Armata Rossa che li guardava. Luciana scherza sulla presenza assidua di Massimo Giletti: ‘È seduto sulla poltronissima perché ha il culo grosso‘.

    20:47
    Inizia ufficialmente la diretta della seconda serata del Festival. Ad aprire questa serata è Beppe Fiorello che interpreta Domenico Modugno, a cui è dedicata una fiction in onda il 18 e il 19 febbraio su Rai 1. Beppe Fiorello/Domenico Modugno racconta la genesi della canzone di Nel blu dipinto di blu e indossa la giacca simile a quella del grandissimo cantante pugliese. Franco Migliacci e Modugno litigano sulla parola “trapunto”, ma mancava qualcosa, una parola… si tratta di VOLARE! Applausi per Beppe Fiorello che canta un medley di brani di Modugno: Il Vecchio Frac, Cosa sono le nuvole e Tu si na cosa grande. In prima fila la moglie Franca e il figlio Massimo Modugno.


    20:39
    Parte l’anteprima del Festival, gli autori Antonello Dose e Marco Presta commentano gli ospiti della seconda serata: una topmodel che ha avuto solo due fidanzati (Bar Rafaeli), l’ex première dame (Carla Bruni) e un bagnoschiuma, povero Avidan!!! Si preannuncia scandalosa, vedremo, vedremo!

    2591

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2013