Sanremo 2013: tutte le novità sulla prossima edizione del Festival della canzone italiana

Tutte le novità di Sanremo 2013 svelate da conduttori e organizzatori nella conferenza stampa del 4 febbraio 2013

da , il

    E’ finalmente arrivato il momento di conoscere tutte le novità del Festival di Sanremo 2013 in onda su RaiUno dal 12 al 16 febbraio. A svelare tutti gli arcani relativi alla kermesse – dagli ospiti italiani e stranieri così come alle performance satiriche senza dimenticare lo spazio centrale alla musica – è la conferenza stampa odierna. Riuniti appositamente presso il Casinò di Sanremo saranno i conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, il direttore musicale Mauro Pagani, il direttore di RaiUno Giancarlo Leone e e il Presidente di IPSOS, Nando Pagnoncelli. Scopriamo insieme le prime vere anticipazioni ufficiali sul Festival di Sanremo 2013.

    ‘Ritorno a casa importante’ dopo 13 anni di assenza da Sanremo per il conduttore Fabio Fazio. In vacanza di una settimana da Che tempo che fa intende trattare con ‘affetto’ il Festival e soprattutto assumersi con onore il compito della conduzione. Tra fatica è divertimento, lo spirito è quello di sorridere e non solo. Infatti, com’è noto, è cambiato tutto nella gara che è al centro del Festival con l’esibizione su due pezzi per ognuno dei 14 big e l’eliminazione non dell’artista ma del pezzo. In vista delle elezioni politiche e nel bel mezzo della crisi italiana l’intento è quello di regalare leggerezza agli spettatori.

    Luciana Littizzetto non si dice corrispondente ai ‘canoni delle gnocche di Sanremo’, farà quel che è lei ma in maniera diversa dal solito. La novità assoluta è quella della sua conduzione ma anche i limiti della par condicio e l’improbabile interazione con gli ospiti, specialmente se belli, ricorda simpaticamente l’attrice.

    Giancarlo Leone ricorda i precedenti quattro anni di successo inaugurati nel 2009 da Bonolis, poi con Antonella Clerici e gli ultimi due anni con Gianni Morandi. Nessuna polemica verso il passato secondo il direttore, ma la necessità di inaugurare una nuova ‘epoca’ targata Fazio con al centro nuove idee e soprattutto la musica. Quest’ultimo ricorda la ‘spending review’ con tre momenti speciali: l’omaggio a Verdi nella prima serata, la presenza di Daniel Barienbow nella serata del 14 febbraio e l’ultima serata con il giovane direttore d’orchestra Daniel Harding. L’intento in questo caso è sottolineare soprattutto per i giovani la possibilità di vivere di musica con la connessione tra pop e musica d’arte. La ‘narrazione’ di questo incontro speciale si congiunge a quella della tradizione sanremese per ricordare cosa significhi la kermesse per l’Italia anche grazie a Ricchi e Poveri, Toto Cutugno e Albano nelle prime tre sere ed al venerdì con Sanremo Story contraddistinto da canzoni sanremesi dagli artisti in gara. L’ultima serata chiude questo filo conduttore con la presenza di Andrea Bocelli, nato proprio al Festival come artista.

    Sul fronte degli ospiti si svela il parterre confermando la presenza di Carla Bruni con il nuovo disco – torinese come Lucianina che non sembra avere grande simpatia per l’ex premiere dame di Francia – ci sarà Asaf Avidan la sera del mercoledì, Antony Hegarty di Antony and the Johnsons, Caetano Veloso accompagnato dal ballerino Lutz Forster, Tra i personaggi ‘popolari’ arriverà Roberto Baggio e Beppe Fiorello, che presenterà la fiction su Domenico Modugno in apertura della seconda serata. Ci saranno anche Neri Marcoré e Claudio Bisio. Grandi nomi anche per la Giuria di qualità: Nicola Piovani, Eleonora Abbagnato, Claudio Coccoluto, Serena Dandini, Nicoletta Mantovani, Carlo Verdone tra gli altri. E Leone fa anche il nome dei ‘presenters’ che diranno i nomi delle canzoni vincitrici di sera in sera: Marco Alemanno (compagno e collaboratore di Lucio Dalla), Flavia Pennetta, Stefano Tempesti, Benedetta e Cristina Parodi, Carlo Cracco, Max Biaggi ed Eleonora Pedron, Roberto Giacobbo, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Filippa Lagerback, Vincenzo Montella, Jessica Rossi, Martina Stella.

    Non mancano le ‘gnocche’: la seconda serata sarà con Bar Rafaeli mentre l’ultima vedrà la già annunciata presenza di Bianca Balti. Resta la suspense sulle bellezze maschili care a Lucianina a partire da Pippo Baudo, suo partner in un famoso bacio in diretta Tv, ed anche sulla comparsata di Raffaella Carrà impegnata in The Voice.

    Il ruolo centrale alla musica è confermato da Mauro Pagani che ricorda di aver scelto su 70 proposte i pezzi di soli 14 artisti in gara in base al proprio gusto, dicendosi davvero fiero del cast di Sanremo 2013. Con il nuovo meccanismo di gara e Sanremo Story si arriva a circa 65 pezzi da ascoltare sul palco dell’Ariston: un vero record per l’orchestra oltre che una notevole fatica.

    Nando Pagnoncelli ha spiegato nuovamente il complesso meccanismo di voto, ma grande interesse è volto soprattutto a Sanremo Story in cui si canteranno grandi classici in speciali duetti top secret tra big ed amici musicisti. Ecco in anteprima qualche guest star nei duetti: Annalisa con Emma Marrone, Marta sui Tubi con Antonella Ruggiero, Peter Cincotti e Simona Molinari con Franco Cerri.

    Ecco in anteprima i brani eseguiti nella serata:

    Giancarlo Leone svela la foto in anteprima della scenografia di Sanremo sul suo account di Twitter, ricordando che è la prima edizione del Festival totalmente digitalizzata. A chi si interroga sul problema della par condicio Leone risponde con sicurezza, ma piuttosto sottolinea quanto la bravura della Littizzetto ma anche di Bisio e Marcorè sarà valorizzata da questo limite.

    Interrogato da Massimo Bernardini di Tv Talk, Leone svela di aver scelto Fabio Fazio per cambiare del tutto rispetto al passato, unendo l’alto al generalista della Rai (la rete dagli spettatori più anziani con una media di 60,4 anni). Il filo conduttore intrapreso da Fazio in Che tempo che fa sembra comunque rispettato e unito al ‘popolare’ per eccellenza.

    Si chiude qui la prima conferenza stampa di Sanremo 2013, seguita esattamente da un’altra tra sette giorni: soddisfatti di quanto è stato anticipato? Attendiamo ulteriori indiscrezioni.