Sanremo 2013, Luciana Littizzetto placa le polemiche sull’intervento di Che tempo che fa

Luciana Littizzetto ha placato le polemiche per il suo intervento a Che Tempo Che Fa

da , il

    Sanremo 2013, Luciana Littizzetto risponde alle polemiche sul suo intervento a Che tempo che fa

    Luciana Littizzetto ha placato le polemiche scaturite dopo il suo ultimo intervento a Che tempo che fa. Durante la presentazione della sua ultima fatica letteraria, Madama Sbatterfly, la comica ha calmato un po’ i toni senza perdere la sua ironia: ‘In questo Paese è meglio parlare di chupa dance… ne abbiamo avuto la riprova domenica sera‘. Domenica sera 4,5 milioni di telespettatori hanno ascoltato la frase che ha fatto andare su tutte le furie il consigliere del Pdl nel CdA della Rai Antonio Verro e che potrebbe costarle la partecipazione al Festival di Sanremo 2013. Festival di Sanremo che potrebbe anche slittare a causa delle elezioni: inizialmente previsto dal 12 al 16 febbraio, la probabile concomitanza ha fatto prevedere alla Rai un possibile spostamento e la kermesse nella città dei fiori potrebbe arrivare sui nostri schermi a fine febbraio o a inizio marzo, in una data compresa fra il 26 febbraio al 5 marzo.

    La Littizzetto ha ammesso che quella di lunedì è stata una giornata un po’ difficile e ha dimostrato qualche difficoltà a carburare durante la presentazione del suo libro. Pur riservando qualche frecciatina a Elsa Fornero (il ministro ha giustificato durante l’ultima puntata dell’Infedele le sue lacrime di un anno fa) e a Mario Borghezio (‘Speriamo che gli alieni ce lo tolgano dalle palle‘), non è tornata sulla battuta dedicata a Silvio Berlusconi che ha causato uno strascico di polemiche. Mentre leggeva la sua lettera a Babbo Natale ha nominato l’ex presidente del Consiglio, ma ha deciso di saltare il paragrafo dedicato a lui, Silvio ha alzato i tacchi, chiedendo scusa ai presenti: ‘Questa sul Berlu… meglio lasciar perdere per oggi‘. Fra i presenti, tanti gli attestati di solidarietà: ‘Luciana, vada avanti… Lei dice sempre cose splendide. Anche domenica scorsa‘, le ha detto una fan e lei ringraziando le ha risposto: ‘Non tutti la pensano come lei‘. Con Sanremo in dubbio, forse rimandato a dopo le elezioni, alla comica resta il successo del pubblico e del suo libro, come ha detto anche a Fazio domenica ha superato quello del Papa.

    Aggiornamento a cura di ChiaraL l’11 dicembre 2012

    Sanremo 2013, Luciana Littizzetto a rischio dopo l’intervento a Che tempo che fa [VIDEO]

    Luciana Littizzetto potrebbe non partecipare a Sanremo 2013. A quanto pare nel consiglio di amministrazione della Rai non è piaciuto molto l’ultimo monologo della comica durante l’ultima puntata di Che Tempo Che Fa. Antonio Verro, consigliere in quota al Pdl, non ha gradito la battuta su Silvio Berlusconi fatta ieri da Luciana Littizzetto: ‘Considero più che legittima la satira, inclusa quella politica. Ma l’insulto no, non è tollerabile. Ciò che ha detto Luciana Littizzetto su Berlusconi, mi chiedo, è satira o è politica?‘. L’insulto a cui si riferisce Verro è stato accolto dal pubblico di Che Tempo Che Fa da un tripudio da applausi: ‘Torna Berlu, sale lo spread. Io, non dico un pudore che è un sentimento antico, ma unaragmatica sensazione di avere rotto il c… ?‘. Per quest’uscita, la comica piemontese potrebbe non far parte parte del cast del prossimo Festival di Sanremo.

    La frase di Luciana Littizzetto non è piaciuta a Verro che ha assegnato a una nota tutto il suo sdegno: ‘Far ridere con la volgarità è la cosa più semplice del mondo. Ma chi fa spettacolo ha una grande responsabilità nei confronti del pubblico. E certi divi troppo pagati, naturalmente mi riferisco anche alla Littizzetto, rischiano di dimenticare quale sia il loro vero ruolo e si trasformano in predicatori. Tutto questo non è tollerabile così come non è concepibile offendere in diretta televisiva non solo un esponente politico ma anche quegli spettatori che pagano il canone di un servizio pubblico e magari fanno parte dell’elettorato di centrodestra. Io rispetto le idee della signora Littizzetto, diametralmente opposte alle mie, ma non posso accettare che il servizio pubblico diventi il megafono delle sue posizioni‘. A dire il vero, gli spettatori di Che Tempo Che Fa – almeno quelli in studio – sembravano molto divertiti dal monologo della Littizzetto che ha poi continuato a parlare di politica e del papa.

    La satira di Luciana Littizzetto ha aperto il primo caso politico in Rai per il direttore generale, Luigi Gubitosi, e la presidente Anna Maria Tarantola. Verro teme che questa satira potrebbe essere usata durante la campagna elettorale: ‘Tutto questo è una pessima premessa in vista del Festival che si svolgerà in piena campagna elettorale, se non addirittura qualche giorno prima delle elezioni. [...] Confido nella grande professionalità di Fabio Fazio che saprà sicuramente moderare le intemperanze verbali della signora Littizzetto‘. Gubitosi si è unito alla protesta di Verro auspicando che il direttore di Rai 3, Antonio Di Bella, indichi alla redazione del programma un ‘maggior rispetto e a una maggiore attenzione nei confronti di tutti gli esponenti politici evitando eccessi‘. Il monologo non è piaciuto neanche all’Osservatorio per Minori che non ha gradito il linguaggio ‘scurrile‘ usato dalla comica. La classica lavata di capo a Lucianina Littizzetto è stata fatta, che la comica venga punita adesso con l’allontamento dal cast di Sanremo?

    Articolo originale a cura di ChiaraL realizzato il 10 dicembre 2012