Sanremo 2013, Beppe Fiorello omaggia Modugno con un medley di successi

Sanremo 2013, Beppe Fiorello omaggia Modugno con un medley di successi

Beppe Fiorello ha aperto la seconda serata del Festival diSanremo 2013 omaggiando Domenico Modugno, che ha interpretato in una fiction in onda il 18 e 19 febbraio

da in Beppe Fiorello, Festival di Sanremo 2013
Ultimo aggiornamento:

    E’ affidata a Beppe Fiorello l’apertura della seconda serata del Festival di Sanremo 2013. L’attore sale sul palco dell’Ariston indossando letteralmente le vesti di Domenico Modugno: la performance è infatti non solo un gradito omaggio ma anche una promozione della sua fiction ‘Volare’, in onda il 18 e 19 febbraio su RaiUno e dedicata al grandissimo cantautore napoletano.

    Un breve monologo sulla scalinata, con Fiorello perfettamente calato nella parte, ci ha illustrato la nascita di uno dei maggiori capolavori della musica italiana e straniera: parliamo di ‘Volare’, che scalò in un lampo le classifiche mondiali e riuscì ad aggiudicarsi nientemeno che il Grammy.

    Terminata la parte recitativa, è partito poi l’omaggio musicale. L’attore si è cimentato con un medley dei più grandi successi dell’indimenticato cantautore. Da ‘Un uomo in frack’, a ‘Tu si’ ‘na cosa grande’, passando per ‘Cosa sono le nuvole’. Il confronto è chiaramente impietoso, ma l’attore ci ha messo anima e corpo per rendere giustizia a questa figura straordinaria del nostro passato e si vede. Fiorello è solo che onorato di aver potuto interpretare un personaggio che ha fatto la storia della musica italiana e che ha ha consegnato al nostro patrimonio artistico qualcosa come 230 canzoni. Non è un caso che sia a tutt’oggi ritenuto il padre dei cantautori nostrani.

    Modugno è stato uno che quel palco dell’Ariston l’ha conosciuto fin troppo bene.

    Vinse non uno ma ben quattro Festival di Sanremo, il primo dei quali nel 1958: quell’anno si assicurò il trionfo proprio con ‘Nel blu dipinto di blu’, immediatamente ribattezzata ‘Volare’. E, quell’anno, si presentò in gara indossando una giacca azzurra, la stessa sfoggiata da Beppe Fiorello fin dall’inizio della sua apparizione in scena. Si è trattato ovviamente di una gentile concessione della moglie del cantante scomparso, accomodata in prima fila davanti al palco. Fiorello si è avvicinato alla donna e ha restituito il prezioso indumento. Commozione e ringraziamenti da ambo le parti: Fiorello è riconoscente di aver ricevuto il sostegno e l’appoggio necessario per realizzare la fiction, la signora Modugno è riconoscente dell’impegno e della passione con cui l’attore ha riportato in vita Modugno.
    Fabio Fazio ha già visionato il prodotto finale e ne è entusiasta, noi dovremo attendere una settimana, anche se siamo più che disposti a credergli sulla fiducia.

    ‘Non potevamo cominciare meglio’ dice il conduttore, e noi non potremmo essere più d’accordo.

    425

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Beppe FiorelloFestival di Sanremo 2013