Sanremo 2012, Morandi dà la caccia a Julia Roberts?

Scattato il toto-superospiti di Sanremo 2012: in pole position Julia Roberts

da , il

    Julia Roberts sanremo2012

    Tra sabato e domenica scopriremo i nomi dei 14 Big in gara a Sanremo e i nomi dei sei giovani arruolati per la sezione SanremoSocial (ex Giovani, Nuove proposte etc etc), ma intanto Gianni Morandi e il gruppo di autori sono alla ricerca dei superospiti internazionali chiamati a ‘dar lustro’ al 62° Festival di Sanremo, in onda dal 14 al 18 febbraio prossimo. Circolano i nomi di Julia Roberts, Whitney Houston, Michael Douglas e Sean Connery, ma la domande resta sempre la stessa: c’è proprio bisogno delle star hollywoodiane a Sanremo?

    Come ogni anno impazza il toto-superospiti di Sanremo, con annesse polemiche sui cachet esorbitanti delle star e gli investimenti ‘a perdere’ della Rai, che puntualmente chiama sul palco dell’Ariston star internazionali ridotte a qualche intervista trita e ritrita e qualche siparietto che nulla aggiunge al programma (se non qualche imbarazzo, come le ‘interviste impossibili’ viste l’anno scorso).

    Sembra, però, che la liturgia di Sanremo non possa fare a meno delle icone del cinema e della musica internazionale, rafforzando quel senso di ‘provincialismo’ che talvolta attanaglia chi segue il Festival. E così spuntano i primi nomi, da Julia Roberts a Michael Douglas, da Sean Connery a Whitney Houston, ma anche Madonna e Lady Gaga, che in questi casi non mancano mai.

    A caldeggiare l’ipotesi di una presenza della Roberts all’Ariston l’amore della bella attrice per il nostro Bel Paese. Ma sono davvero pochi, secondo noi, gli artisti che direbbero no a un weekend tutto spesato (più cachet) tra la costiera ligure e la Costa Azzurra. Insomma, per adesso concentriamoci sugli artisti in gara: per conoscere i sei artisti in gara per SanremoSocial dovremo attendere il primo pomeriggio di sabao 14 gennaio, mentre per la lista dei 14 Big (con annessi partner internazionali) l’appuntamento è domenica pomeriggio nel corso de L’Arena. Ma non ce ne sono già abbastanza di artisti stranieri questt’anno all’Ariston? Confidiamo nella ‘parsimonia’ di Lorenza Lei.