Sanremo 2012, Morandi conferma: ‘Pilotati i fischi a Celentano’ (che verrà pagato). No a Sanremo 2013

Sanremo 2012, Morandi conferma: ‘Pilotati i fischi a Celentano’ (che verrà pagato). No a Sanremo 2013

Il live della conferenza stampa finale di Sanremo 2012: l'ultimo atto di un'edizione difficile

    62mo Festival della canzone italiana   Serata Finale

    Stanca e frettolosa l’ultima conferenza stampa di Sanremo 2012: i giornalisti mirano a Mauro Mazza per avere un’indicazione sull’accoglienza da parte della Rai del secondo sermone di Celentano: per il direttore di RaiUno, che afferma di non temere il ritorno in Azienda, abituato com’è alle contraddizioni della Rai, è stato un ‘discorso diocesano‘, che ha tenuto conto del monito di Lorenza Lei, che non configura ulteriori violazioni al Codice Etico (a suo avviso presenti nel primo, ma fatti passare in cavalleria dalla Rai) e che quindi dà il via libera al pagamento (e alla beneficenza di 700.000 euro) di Celentano. Morandi, invece, conferma che i fischi a Celentano erano pilotati, ma non addossa certo la responsabilità ad Antonio Verro, come fatto invece dalla Mori. Per lui è stato un grande Festival, ma non intende fare un ‘tris’. Senza Mazzi in conferenza (stlettato da Mazza, che pur l’ha definito un amico), non si entra negli aspetti tecnici, come quello delle votazioni. Di seguito però, la conferenza stampa integrale dopo la finale di Sanremo 2012.

    Stiamo per seguire l’ultima conferenza stampa del Festival di Sanremo 2012: il tris di donne sul podio, l’exploit di Geppi Cucciari, la ‘missione’ all’Eurosong Contest di Nina Zilli hanno dipinto di rosa la serata finale e hanno ridato lustro a un’edizione artisticamente già al femminile dalla vigilia, visto il gran numero di donne tra i big, che però la ‘farfallina’ di Belen e l’inadeguatezza di Ivan Mrazova rischiavano di opacizzare. Ora spazio ai commenti del day after di un’edizione faticosa e piena di polemiche. Siamo in attesa dei commenti della Rai su Celentano e Luca e Paolo e in attesa di un bilancio dei diretti interessanti su Sanremo 2012.
    12.44
    Si parte col saluto del sindaco, che ieri sera ha approfittato della premiazione per un appello a Mario Monti.

    Ah, la Mrazova non c’è…. troppo stanca.

    12.46
    Mauro Mazza inizia ringraziando Fabio Spadoni, tecnico al mixer audio: ah, lo nomina come metinomia dell’intero comparto tecnico della Rai. Ringrazia RaiUno e col cuore Gianni Morandi, per tutto ciò che ha dato al Festival.
    Ringrazia poi Lucio Presta ‘quest’anno anche di più’. ‘Elemento indispensabile di prudenza, lucidità e moderazione in questi mesi‘.
    Ringrazia anche Mazzi, dopo 7 edizioni di successo: ‘Lo ringrazio perché quando si vuole bene a una persona poi si accettano anche delle sgradevolezze che ha detto in questi giorni. E stato sgradevole in alcuni punti, ma l’amicizia supera tutto. E sono contento che trovi altrove altri ‘Amici’“. E si riferisce al fatto che Mazzi andrà a fare il direttore artistico del serale di Amici.

    Su Celentano: ‘Quell’insistenza è stata antipatica, stridente con il livello artistico del personaggio. Capisco Garimberti, quando dice che che è stato fuori contesto, ma lo è da 50 anni ed è la sua caratteristica artistica. Capisco anche a caldo i commenti positivi giunti da ambienti Rai: ha cercato di spiegarsi alla sua maniera. Sembrava un discorso diocesano quello di ieri: è evidente che le sue parole sono frutto di un lavorio intervenuto tra le sue due esibizioni‘… Insomma fa capire che il secondo intervento nasce anche dal ‘lavoro’ suo, di Marano, della Lei, fa capire che Celentano ha recepito gli inviti al buon senso e alla correttezza anche della Rai e non configura nessuna violazione del Codice Etico. Contratto salvo: il recupero di ieri dà via libera alla beneficenza.

    Mazzi: ‘Dei suoi sermoncini non resterà niente, solo l’emozione del duetto con Morandi‘, dice Mazza a voler sottolineare che dell’ospitata di Celentano dovrà ricordarsi (e si ricorderà) per la musica, non le parole.
    Io non voglio, a differenza di altri, riconoscimenti pubblici, ma mi accontento dei messaggi ricevuti in privato‘. Lancia così l’ennesima stoccata a Mazzi, che ieri ha chiesto un ringraziamento pubblico: e meno male che l’amicizia sarebbe continuata. Mazza non teme il ritorno a Roma: ‘Festival di successo e nonostante le polemiche domani vado a Roma e firmerò carte, come sempre. La Rai è un’azienda articolata e complessa. Anche l’anno scorso è andata così…‘. Insomma, non teme per la sua poltrona.

    12.54
    Morandi: ‘Sono contento.

    Ho fatto colazione con Adriano e ci siamo rasserenati dopo questi 15 giorni. Siamo rimasti molto contenti degli ascolti. Mi ha detto ‘Saluta tutti i giornalisti e ringraziali. E non aver toni trionfalistici, perché bisogna anche saper vincere’. Sono contento di essere venuto fuori con un’edizione che secondo me lascerà tracce molto belle. Non sono conduttore: ieri il ’29 settembre si paga il codice’ (al posto de ‘entro il 29 febbraio si baga il canone, n.d.r.) è stato il massimo. Mike mi diceva ‘Sai, che certe volte devo sbagliare apposta, perché così la gente si intenerisce‘.
    Ringrazia la stampa per questa attenzione a Sanremo, che ne fa un evento irripetibile.

    13.01
    Per Morandi contestazioni organizzate contro Celentano: ne è certo. ‘Siamo andati a vedere e c’erano quattro persone strategicamente posizionate in galleria a dare fastidio negli intermezzi…‘. Insomma conferma la tesi di Claudia Mori, ma non avalla la sua accusa al consigliere Antonio Verro. Mazza chiede alla Mori le prove, Morandi cerca di metterci una pezza: ‘Ha trovato evidentemente la prima persona Rai ed essendo nervosa gli ha dato la colpa, ma non credo che si debba istituire un processo. Ma sono assolutamente sicuro che i fischi siano stati pilotati‘.

    13.12
    Morandi dice no a una terza conduzione: ‘Se poi ci chiamate come consulenti per mettere su la nuova organizzazione beh, possiamo darvi una mano‘. Non esclude un Festival da Big, ‘ma dipende dal meccanismo della gara… magari mi eliminano…’.
    Intanto fa capire che il Dg Lei e Garimberti non lo hanno ancora ringraziato.

    13.14
    Vacalebre rimbrotta gli ospiti dell’Ariston tra i primi a twittare i nomi dei vincitori (Paolo Belli e Lorella Cuccarini a quanto pare) e chiede per il futuro un maggior rispetto delle regole.

    13.16
    Mazza viene interrogato soprattutto su Sanremo 2013, in vista delle novità previste dalla direzione Intrattenimento Rai. Ma il tutto è prematuro…

    13.18
    Si chiude con la musica: ora Morandi può dire che il suo pezzo preferito era quello dei Marlene Kuntz, strepitosi con i Subsonica. Sono cresciuti tutti molto nel corso dei cinque giorni, secondo lui, mentre Renga per lui è stato sempre forte. Tra i giovani ha una predilezione per Erica Mou e Guazzone. Cinque o sei canzoni del fetival le avrebbe cantate volentieri, su tutte quelle dei Marlene.

    13.22
    E si chiude con un ‘Viva il Festival’ urlato da Gianni Morandi.
    E anche questa è andata, anche se non finisce qui: si attendono tutti i risultati delle votazioni.

    1268

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI