Sanremo 2012, live prima serata: gara sospesa per guasto tecnico, Luca e Paolo Uomini Soli, Celentano predicatore stanco

Sanremo 2012, live prima serata: gara sospesa per guasto tecnico, Luca e Paolo Uomini Soli, Celentano predicatore stanco

Fuori la Mrazova, Morandi sembra doversi affidare ancora a Belen e Canalis: presenti anche Luca e Paolo e così si ritrova la squadra di Sanremo 2011

    Vigilia di fuoco per il Festival di Sanremo 2012, che per necessità si affida in toto alla squadra dello scorso anno, ovvero a Luca e Paolo per l’ormai tradizionale passaggio di testimone e alla coppia Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez per garantire una presenza femminile al fianco di Gianni Morandi, causa forfait di Ivana Mrazova. La squadra di Sanremo 2011, quindi, si ritrova compatta al fianco del capitano, fedele al motto ‘Stiamo uniti’. New entry Rocco Papaleo, che dovrà faticare non poco per dare una mano a una scaletta talmente incerta da far sembrare lo spread una bazzecola. Sale la febbre per Adriano Celentano, ma anche quella che affligge soprattutto i Big, alle prese con l’insidiosa Siberiana. Ma per ora scongiurato il ricorso al playback.

    Gigi D’Alessio, Samuele Bersani, Noemi e Pierdavide Carone: queste le vittime, finora accertate, dell’influenza, ma tutti hanno assicurato che questa sera si esbiranno rigorosamente dal vivo. Ringraziano il direttore artistico Gianmarco Mazzi per aver ‘aperto’ alla possibilità di un playback in casi disperati, ma ‘preferiscono vivere’ e giocarsela con la propria voce.

    Di fronte alla cervicale killer della Mrazova, Luca Bizzarri, seppur febbricitante, sarà all’Ariston per aprire la puntata insieme a Paolo Kessisoglu. Ci si attende un inizio scoppiettante: ci farebbe tanto piacere sentire qualcosa di simile a Ti Sputtanerò. Noi siamo pronti al live della prima serata del Festival di Sanremo 2012, al via su Raiuno alle 20.35. Seguiteci e commentate con noi il debutto di Sanremo 2012: ci sarà da divertirsi (speriamo). L’Amore ci salverà davvero?

    20.36
    Si alza il sipario sull’Anteprima di Sanremo 2012: una clip sull’entusiasmo del pubblico all’ingresso di Morandi all’Ariston (con inserimento di prodotti commerciali, come la Lete…. del resto aveva pagato anche per I Soliti Ignoti). Si finge l’ansia degli istanti prima della diretta, con Morandi in camerino a preparare la scaletta prima dell’ingresso…. beh, questo non è tanto improbabile vista la giornatina. Pubblicità.

    22.44
    E c’è anche la sigla dell’Eurovisione!
    E SI PARTE PROPRIO CON TI SPUTTANERO’, DRITTA DRITTA DA SANREMO 2011. Che meraviglia! Eccoli Luca e Paolo all’Ariston per una nuova canzone, sulla musica di Uomini Soli. Senza il Cavaliere si sentono perduti: cantano ‘Per la satira son cazzi‘! E si inizia bene! Citano la tristezza di Monti e anche il capitano Schettino. ‘Non c’è uno straccio di intercettazione, le escort sono in cassa integrazione, Fede va in pensione‘. Moretti che porta pizze a domicilio è fantastico, così come Vauro che fa vignette su Santoro. ‘Se si è dimesso lui, chi mi censurerà. Potrei fare il botto se dicessi che mi sono rotto di questo articolo 18‘…
    E il tutto si è concluso con:
    O signore del Creato te lo chiedo inginocchiato
    Fa ch e torni quel pelato.

    E l’Ariston scende giù dagli applausi

    Sanremo2012_luca e Paolo

    Eravamo qui sono un anno fa con la cacca fino al collo e chi ce lo doveva dire che un anno dopo la cacca ci avrebbe travolto‘, continuano poi nel loro ‘dialogo’. Omaggiano con un applauso Roberto Benigni che ha riscoperto la poesia dell’Inno d’Italia, ne citano dei pezzi, mentre paolo vinee impossessato dallo spirito di Benigni per tornare ad elencare i tanti nomi del ‘ministro’ Passera come fatto da Benigni in un Fantastico con Raffaella Carrà. Diciamo che un po’ lo usano.
    Scherzano anche sul canone per il servizio pubblico: ‘Si paga la tassa sui cessi?‘. ‘Ma quanto costa?‘ ‘112 euro‘, ‘Sti cazzi! Per vedere Giletti?‘. E fanno un sondaggio in teatro per capire quanti abbiano pagato il canone. Si va avanti con l’allergia degli italiani per fatture e scontrini… ‘Il fisco va interpretato’ dice Paolo che fa la parte ‘dell’italiano medio’ che chiede ‘ma quant’è l’Iva? il 21%? Sti cazzi! Ma che è, una tangente?‘. E riescono anche a fare una promozione ‘subliminale’ a Scherzi a Parte prossimamente su Canale 5. Insomma, Luca insiste sull’Italia cambiata, Paolo dimostra che non è così: e insieme cantano una versione di Va’ Pensiero che ricotruisce le ultime fasi del Governo Berlusconi e l’arrivo di Monti.

    Battuta anche su Celentano ‘il noleggiato’: ‘No, costa troppo, quindi bisogna noleggiarlo. E poi promettiamo di non dire la parola cemento così ci smandrappi i maroni per un’ora e siamo tutti contenti’.
    E lanciano la sfida ‘silenzio’ a Celentano: scena muta per più di tre minuti. Ed esce anche una lavagna, in memoria del suo Fantastico e lo citano 30 anni dopo la sua battaglia per la foca’.

    Luca Paolo Lavagna Sanremo2012

    E aggiungono anche un omaggio all’errore grammaticale che tanto fece scalpore 25 anni fa. Cancellano ‘ha’ e aggiungono ‘à’.

    Inizio strepitoso. Possono anche chiuderla qui la prima puntata. Qui i testi e i video di Uomini Soli e Va Pensiero.

    Sanremo2012_lavagna morandi

    Sempre con la lavagna annunciano l’arrivo di Morandi che chiede a Luca e Paolo di aspettarlo per un quarto d’ora con la macchina in moto: magari li raggiunge.

    21.06
    Il Festival è ufficialmente iniziato. E scatta la coreografia di Ezralow. Pubblicità.

    21.25
    Dopo i saluti e gli intermezzi di rito (senza Mrazova però) si apre la gara.
    Apre Dolcenera con Ci Vediamo a Casa.

    Sanremo2012 prima serata Dolcenera

    Il palco libera tutta la sua straordinaria bellezza con le esibizioni. La canzone di Dolcenera però non colpisce particolarmente: sonorità dance, ma niente di eccezionale. I 300 giurati della Demoscopica in galleria hanno votato e a segnalarlo c’è un jingle.

    21.30
    L’atteso momento di Samuele Bersani con Un Pallone: la sua canzone è stata premiata per il miglior testo dell’anni e venerdì per i duetti nazionali sarà sul palco con Paolo Rossi.

    Samuele Bersani Sanremo2012_prima serata

    E’ influenzato, ma non cede certo al playback, anche se la voce quasi scompare dietro gli strumenti troppo alti. Ci riserviamo un secondo ascolto.

    E per la serie LA SFIGA si blocca anche il sistema delle votazioni della giuria demoscopica: i Maya ce l’hanno proprio con Morandi e col festival quest’anno. Ma Morandi non si scompone: perde tempo ringraziando la Rai, Castelli per la scenografia e ne approfitta per introdurre Rocco Papaleo. Per adesso se l’è vista tutta da solo. Davvero grandissimo Morandi.

    Papaleo si presenta praticamente vestito da ‘ragioniere’: ‘In tempi di rigore io sarò un conduttore tecnico… se fossi venuto l’anno scorso sarei venuto in vestaglia…‘. Anche lo slogan cambia: ‘Stiamo tecnici… senti come scende lo spread‘. Buon inizio, anche se studiatissimo. L’Ariston però l’accoglie con grande entusiasmo.

    Papaleo conduttore tecnico_sanremo2012_prima serata

    Papaleo riparte da Nunzio Filogamo per dimostrare di aver studiato la storia del Festival: a lui il compito di introdurre il terzo cantante, ma il sistema di votazione non è ancora in funzione. Papaleo propone una votazione per alzata di mano, ma non è proprio a termini di regolamento… Morandi sbianca. Pubblicità nella speranza di superare l’impasse.

    21.45
    Papaleo si ‘svergina’ con Noemi (ma la galleria rumoreggia). Per lei ‘Sono solo parole‘, scritta da Fabrizio Moro. Anche lei è influenzata e si sente. Ieri è andata anche a farsi fare un controllo al pronto soccorso. Look dal capello corto e rossissimo, anche per effetto delle luci, e qualche chilo in più.

    Noemi sanremo2012_prima serata

    Più che cantare la declama. Se fossimo ancora a X Factor diremmo che si tratta di un’esecuzione ‘scolastica’, un compitino portato a casa con la voce strozzata. Ma ce la mette tutta davvero per dare l’anima della canzone, finora quella più interssante. Peccato che la voce l’abbia tradita, confidiamo nei prossimi giorni.
    Ma in tutto questo il sistema di votazione non funziona ancora.

    21.52
    Papaleo si toglie il loden da ragioniere e svela il prevedibile smoking.

    21.52
    Rock e melodia italia per presentare Francesco Renga in La Tua Bellezza. Dirige l’orchestra il mitico Peppe Vessicchio (che raccoglie applausi come una star).
    Inizio che carica… e poi si scarica… Bello l’inciso, perfetto per un grande successo radiofonico.

    Francesco Renga Sanremo2012_Prima serata

    21,57
    Ripristinato il sistema di votazione, la giuria è inviata a rivotare per Bersani: qua le polemiche si sprecheranno.

    21,58
    E’ il momento di Chiara Civello con Al Posto del Mondo, anche lei diretta da Vessicchio. E anche la musica è la stessa del pezzo già cantato da Daniele Magro (qui il link il video): incredibile, una canzone online da mesi in gara al Festival. Il precedente c’è. E poco importa che Mazzi dica che bisogna favorire le canzoni: questa canzone è già favorita. E ci piace di più la versione di Daniele Magro.

    Chiara Civello Sanremo2012_prima serata

    22.03
    Continuano i problemi con le votazini, anche se Morandi minimizza. Papaleo intanto si lamenta: ‘A Sanremo non sono mai mancate le donne e mo’ che vengo io… fai uscire qualche donna, Gianni‘ prega Papaleo. Ma non è ancora il momento di Belen e Canalis.

    22.05
    Sesta canzone in gara quella di Irene Fornaciari, Grande Mistero, scritta da Davide Van De Sfross. Ache per lei qualche chilo in più (machissenefrega alla fine) e canzone ottima per la radio e la vendita. Ma finora nessuna canzone ci ha colpito in maniera particolare: la sensazione del già sentito non ci abbandona.

    Irene Fornaciari_sanremo2012_prima serata

    22.10
    Strana euforia nell’aria, dice Papaleo, che si dice preoccupato: qualcuno sta arrivando. E senza neanche annunciarlo, arriva il break tassativo. Poi per un’ora più niente. Sta arrivando Celentano.

    22.18
    In galleria la giuria demoscopica ha dovuto abbandonare il sistema computerizzato ed è passato alle schede scritte a mano. Morandi garantisce la regolarità, ma all’Ariston scoppià la guerra.
    ARRIVA CELENTANO!

    celentano sanremo2012 guerra_prima serata

    La battaglia virtuale dura già da due minuti…. E su un palco ricoperto di vittime, come previsto dalle anticipazioni, si inizia a cantare. Insomma, si inzia è un eufemismo. Parte la base, ma lui si versa l’acqua e beve (altra citazione da Fantastico) e l’Ariston va in delirio scandendo impazzito ‘Adriano’. Ci attende una lunga ora.
    Avrò girato mille chiese (e cita le sette città scelte per la beneficenza, n.d.r.), ma non capisco quello che dice il prete, ma forse perché non sanno regolare l’ausio. E’ come se dicessero ‘Noi la predica l’abbiamo fatta, problemi loro se in fondo non la sentono. Ma il Vangelo diceva che beati gli ultimi perché saranno i primi a varcare le soglie del Paradiso‘…. si va sulla citazione cattolica, e Mazza già suda.

    Ma quel che mi dà fastidio dei preti e dei frati è che quando vanno in tv o fanno le prediche non parlano mai del perché siamo nati, in cui è insito il nostro traguardo, che non è la fine, ma l’inizio di una nuova vita. Non parlano mai del Paradiso, come se l’uomo fosse nato solo per morire‘. ‘Voi preti siete obbligati a parlare del paradiso, sennò la gente crede che sia questa la vita: ma che cazzo di vita è questa tra spread, economia, guerre. Giornali come Avvenire e Famiglia Cristiana dovrebbero essere chiusi definitivamente (e il teatro o la claque applaude, ma la questione assume il valore di una guerra personale, perché l’hanno attaccato sulla beneficenza, n.d.r.): parlano di altro e non di Dio. Fanno critiche ipocrite attaccando Don Gallo…’ ed entra nel caso di quanti stanno protestando per la soppressione degli espressi notturni che ha lasciato a casa 800 lavoratori.

    Ed entra la Canalis, nelle vesti stracciati di un’Italia allo stremo. Scatta piccolo dialogo teatrale.

    Canalis Celentano Sanremo2012

    E finalmente Celentano canta.

    22.35
    Nuovo monologo: dopo la Chiesa l’argomento è la politica.
    Cosa significa Sovrano?‘. E arriva Papaleo in veste di Maitre che si rivolge a lui con ‘immensità’. Mette su un vero e proprio spettacolo, Celentano.
    ‘Il vocabolario alla voce Governo Monti recita: Governo apparentemente indipendente sensibile all’ossido dei partiti’. Quindi spazio ai referendum per il cambiamento della legge elettorale, cestinato dalla Consulta: ‘O la consulta sbaglia o il concetto di popolo sovrano è sbagliato’.
    E allo spettacolo partecipa anche Pupo dalla platea: tutto organizzato, agganciato con un monologo sull’altezza e la bassezza morale.

    Pupo Celentano sanremo2012

    Entra in scena anche Morandi (con un microfono che non funziona) per difendere il referendum: ‘Da quando sei il paladino delle cause perse della sinistra‘ dice Pupo a Morandi, che entra in questo gioco, in cui viene chiamata in causa anche la Lei. Si parla dell’allontanamento di Santoro, anche Morandi dice che ‘non è stata proprio una cosa bella’. ‘Non vorrai dire che la Rai censura?’.
    Vabbé siamo alla recita parrocchiale: gli ascolti secondo noi stanno crollando.

    Chiusa ‘sta storia su Consulta e referendum, si torna a cantare. Ma l’impressione è che Celentano si sia tolto lo sfizio di mettere su una sorta di musical/denuncia tutto suo che altrimenti non avrebbe mai potuto fare. Il festival è cancellato.

    http://www.youtube.com/watch?v=5YK80A4J_4g

    La conclusione è affidata a Morandi e a Celentano per la morale della ‘favola’: ‘Solo l’altezza interiore ci porterà all’obiettivo di cui parlava Adriano’, dice Morandi, un luogo che per Celentano non accetta e ammette distinzione. ‘E’ per questo che è venuto al mondo Gesù, è venuto a dimostrarci che la morte non esiste per i buoni né per i cattivi‘. Signore mio, aiutaci tu, davvero! Siamo alla liturgia pasquale!
    Poi salta ad Aldo Grasso che scrive cazzate sul giornale… (altro che l’ha criticato): no, tra personale e religioso non si va da nessuna parte.

    Macché conclusione: sono le 23.05 e Celentano torna a cantare.

    23.07
    E ora tocca anche a Merkel e Sarkozy: dal pubblico si alzano i ‘nooooo’.
    E siamo all’ultimo pezzo, che dà il titolo al suo ultimo album, Facciamo finta che sia vero. E facciamo finta che tutto questo abbia un senso per Sanremo. Alla fine standing ovation: si alzano tutti meno il direttore di RaiUno Mauro Mazza. Sente la poltrona traballare e resta seduto per non farla cadere…
    E alle 23.12 si chiude la recita parrocchiale di Celentano: la pubblicità ci sembra una boccata d’aria.

    23.18
    Arriva Emma Marrone con Non è l’Inferno (ma poco ci manca… dopo Celentano ci sta proprio bene). La migliore finora ascoltata. La vittoria è vicina?

    Emma Marrone_Sanremo2012_prima serata

    23.26
    E’ il momento dei Marlene Kuntz con Canzone per un Figlio. Una ballata dolcissima, nelle prime battute, dai contenuti non banali. Messi davvero bene anche loro. Davvero bella la canzone: non vincerà Sanremo, peccato.

    Marlene Kuntz Sanremo2012_prima serata

    Pubblicità.

    23.34
    E’ il momento di Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, le salvatrici della patria.
    Entrano cantando una versione rivisitata e corretta della colonna sonora de La Bella e La Bestia incentrata sul ritorno a Sanremo. Una favola per loro. beh, cantano in playback, ma che fa.
    Mandala via e tornerà la felicità‘ cantano le due riferite alla Mrazova (e immaginiamo fosse preparata per il loro ingresso di domani). Morandi risponde con ‘Non son degno di voi’.

    Sanremo2012_Belen Canalis

    Rodriguez subito:’Non ci aspettavamo subito questo rimpiazzo…‘. E si scherza sul fatto che Morandi ha voluto tenere nascosta la modella. Con loro sul palco, però, Morandi perde la bussola e si impappina per la prima volta. Brave e belle: ormai lo dominano quel palco. Aridatecele!

    23.41
    Ecco Eugenio Finardi con E Tu Lo Chiami Dio. Bella canzone, cantautoriale un po’ anni ’70, ma bella. Almeno a noi piace.

    Eugenio Finardi Sanremo2012_prima serata

    23.45
    MOMENTONE! Siamo a Gigi D’Alessio e Loredana Bertè con Respirare. Fermi tutti, questa merita massima attenzione. L’Ariston impazzisce: comunque la rigida platea istituzionale ormai è un ricordo, sembra lo studio di un reality.
    Perfettamente orecchiabile e la Bertè non si smentisce mai: si presenta con grandi occhialoni neri. Peccato che la sua voce sia ora ridotta a un grido soffocato. Dopo aver sentito la canzone, capiamo anche meglio il duetto con Fargetta per venerdì. Una versione disco viene naturale.

    DAlessio Berte_Sanremo2012_primaserata

    23.51
    Belen rivela che Fabrizio Corona è nei camerini e che lei sta indossando l’abito che avrebbe dovuto indossare Ivana Mrazova.

    23.53
    Altro atteso momento atteso, l’arrivo di Nina Zilli con Per Sempre. Ha qualcosa di già sentito, tra Mina e qualcun’altro che ora non ci sovviene. E il look strizza l’occhio agli anni ’60. Sarà che dopo Celentano siamo un po’ rintronati, ma questo blocco ci piace di più. Bella, bella, bella, bella.

    Nina zilli_sanremo2012_prima serata

    23.59
    Pubbllicità e Tg1 60 secondi.

    00.02
    Si rientra all’Ariston. Primo monologo di Papaleo, tra il nonsense e la vita quotidiana, con un tocco di poesia e la carnale attrazione per la squadra femminile di pallavolo.

    00.09
    Solo ora entrano in scena Pierdavide Carone e Lucio Dalla (alla direzione d’orchestra) con Nanì.
    C’era piaciuta già leggendo il testo e la bellezza della canzone si conferma sentendola da Pierdavide. E l’arrangiamento evoca in un passaggio un Vasco di qualnche anno fa. Destinata a diventare un must, secondo noi: ha buone chance di sopravvivere a Sanremo nel tempo.

    Carone Dalla_sanremo2012_prima serata

    Pubblicità (e torna il vero protagonita della recente storia di Sanremo, il sig. Beghelli!).

    00.15
    Finalmente Papaleo riesce a sistemarsi in mezzo a Belen e Canalis. ‘Vorrei andare anche io in profondità con voi…‘.
    Tutti insieme per presentare Arisa con La Notte. Finalmente lascia a casa la voce da ‘paperina’, gli occhialoni e gli abiti da ‘Pippa’ e indossa i toni seri e profondi che la sua voce sa dare. A leggere il testo ci sembrava un referto medico, ma l’interpretazione e la melodia restituiscono una sofferta canzone d’amore. Bella, si candida alla vittoria.

    Arisa_sanremo2012_prima serata

    00.24
    Ultimi a scendere sul palco I Matia Bazar con Sei Tu: applauso tiepido del pubblico, ma li capiamo…. si è fatta una certa! Sentiamo in sottofondo un qualcosa di già sentito: ah ecco, Brivido Felino di Mina.

    Matia Bazar_sanremo2012_primaserata

    00.28
    Ma ecco la magagna: visto il problema tecnico per le votazioni, in deroga al regolamento, la gara viene sospesa. Tutti e 14 si esibiranno domani. La Galleria protesta vivacemente: i voti della giuria demoscopica sono finiti nel cestino (come le firme per il Referendum). Il punto è che il festival non vuole sfavorire nessuno e quindi tutto azzerato. Meno male che non è successo col televoto. Domani sera si comincia daccapo e domani ne usciranno 4. Dalla Galleria fioccano le proteste: ‘Non vale!’ urlano. E in effetti così sarà un solo gruppo a decidere le sorti dei big. Mentre la galleria continua a protestare, Morandi lancia il video con la sintesi delle canzoni dei Giovani, domani tutti in gara. E domani sarà tosta, con tutti e 14 i big e la gara tra gli otto giovani: speriamo che Celentano non si presenti!

    00.34
    La galleria è ancora infuocata: si sentono in sottofondo i borbottii della sala. Salgono sul palco Belen e Canalis che annunciano di non sapere se domani torneranno.
    Papaleo chiede silenzio per l’ultimo pensiero poetico: ‘C’è un prato di girasoli a Cortona in Arezzo, c’è un branco di paracul a Cortina d’Ampezzo’. E si chiude così la sfortunatissima prima serata di Sanremo 2012, alle 00.40.
    Domani è davvero tosta per la scaletta. Intanto se avete ancora voglia di sentir parlare di Sanremo vi lasciamo a Sottovoce di Marzullo… e vabbé ci rendiamo conto, Celentano vi è bastato. Noi aspettiamo i dati Auditel. A domani per il live della seconda serata e in mattinata per gli ascolti della prima serata di Sanremo 2012.

    4017