Sanremo 2012, lieto fine (?) per un Festival ‘tecnico’ e incerto

Sanremo 2012, lieto fine (?) per un Festival ‘tecnico’ e incerto
da in Festival di Sanremo 2012, Festival di Sanremo 2013
Ultimo aggiornamento:

    62mo Festival della canzone italiana   Backstage ultima serata

    Il sottotitolo del 62° Festival di Sanremo 2012 era ‘L’Amore ci salverà‘, ma quest’edizione sarà ricordata per le prediche a sfondo mediatico-religioso di Celentano, che ha scatenato la battaglia finale tra la Rai e la direzione artistica; lo slogan di Morandi e Papaleo era ‘Stiamo tecnici‘ per scherzare sul governo Monti e dalla Rai è arrivato davvero il vicedirettore ‘tecnico’ Antonio Marano per rimettere in moto una macchina che al debutto ha incontrato diverse impasse; doveva essere il Festival delle donne e ha rischiato di vincere la palma di Sanremo misogino… Per stessa ammissione di Morandi e Mazzi, questo Sanremo 2012 ha navigato a vista: alla fine è arrivato in porto, sano e salvo (polemiche sulle votazioni permettendo). Anche l’altalena degli ascolti alla fine si è fermata.

    Festival delle contraddizioni, delle incertezze, degli inconvenienti questo Sanremo 2012: contraddizioni esplose all’interno della Rai con la presenza di Celentano all’Ariston: incertezze causate dal ritardo con cui si è potuto davvero iniziare a lavorare alla 62ma edizione per una Convenzione Comune Sanremo – Rai difficile da realizzare e per l’incognita Celentano (il tormentone viene/non viene inizia il 13 dicembre e termina solo nella notte della finale). Senza parlare degli inconvenienti, dalla cevricalgia di Ivana Mrazova (che col senno di poi può essere letto come ‘un’avvertimento’ o meglio un salvagente sia per Morandi che per la 19enne ceca) al grave stallo del sistema della votazione elettronica, inceppatosi dopo durante la seconda esibizione della prima serata e che ha portato all’annullamento della prima gara dei Big.

    Insomma, l’incertezza è stata la vera marca di questa edizione, con l’incognita Papaleo (una rivelazione), l’incognita Mrazova (una delusione), l’incognita Ipr (società che ha gestito le votazioni e non ha positivamente impressionato), l’incognita Rai e soprattutto l’incognita Celentano, che ha messo a dura prova la direzione artistica.

    E l’incertezza della navigazione a vista si è ripercossa sugli ascolti, davvero altalenanti e che possiamo visualizzare con i grafici in basso.

    Sanremo2012_medie ascolti

    Sanremo2012_andamento prima seconda parte

    Alla fine, però, Sanremo 2012 riesce a raggiunge vette ‘intonse’ seconde solo a Sanremo 1999 di Fabio Fazio: e al 1999 risale anche l’ultimo podio tutto al femminile. Alla faccia della farfallina di Belen, questo Sanremo l’hanno salvato le donne. Quelle concrete.

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2012Festival di Sanremo 2013