Sanremo 2012, la Rai non dimentica: Commissione Etica per Celentano, Mazza sotto esame

Sanremo 2012, la Rai non dimentica: Commissione Etica per Celentano, Mazza sotto esame

    Sanremo2012_cast_raijpg

    Chi credeva che con la fine del Festival si placassero le polemiche in casa Rai rimarrà deluso: il ciclone Celentano e le incertezze ‘tecniche’ di Sanremo 2012 hanno investito pesantemente i corridoi di Viale Mazzini e il record di ascolti della finale, congiuntamente alle prospettiva di un ‘nuovo’ Festival dal 2013 non sono bastate a far passare ‘in cavalleria’ gli eventi della settimana sanremese. La decisione del CdA nella riunione di giovedì 16 febbraio, nel bel mezzo del Festival, di rimandare alla settimana successiva la discussione dei contenuti del primo intervento di Celentano aveva fatto credere in un colpo di spugna della Rai, favorita anche dal commiato del Molleggiato di sabato 18, corredato di fischi (più o meno pilotati). E invece Lorenza Lei non dimentica…

    Il direttore di RaiUno Mauro Mazza pensava di essere riuscito a schivare le critiche per Sanremo 2012 e invece la riunione del CdA di giovedì 23, a Sanremo 2012 ormai archiviato, gli ha riservato una brutta ‘sorpresa’. I consiglieri di minoranza Giorgio Van Straten e Rodolfo de Laurentiis non hanno mancato di criticare la gestione del Festival, che ha portato ‘solo’ a un fiorire di polemiche sulla stampa, dando così una ‘brutta’ immagine dell’azienda: sotto accusa il primo intervento di Celentano (sia per gli attacchi alla Consulta per i referendum e ai giornali cattolici), per l’abbigliamento osé di Belen Rodriguez (per di più ‘sfruttato’ dalla showgirl) e Ivana Mrazova, per l’impasse del sistema di votazione elettronico e per il conseguente ‘spostamento’ del break pubblicitario nella prima serata.

    C’è chi ha chiesto le dimissioni di Mauro Mazza, mentre il presidente della Rai Garimberti, particolarmente ‘furioso’ per le licenze di Celentano, non intende mollare la presa, annunciando un ulteriore approfondimento su tutti i temi all’ordine del giorno nella prossima riunione del CdA. La Lei e Garimberti vogliono individuare un ‘responsabile’ per tutto quello che è accaduto a Sanremo 2012: ne farà le spese Mazza o si potrà approfittare dell’addio di Gianmarco Mazzi al Festival. A questo punto si delinea come un perfetto ‘capro espiatorio’.

    Ma l’aspetto più inatteso è la convocazione da parte di Lorenza Lei del Comitato sul Codice Etico per analizzare la performance di Adriano Celentano nella prima serata di Sanremo 2012, martedì 14 febbraio. La settimana scorsa la Lei, Garimberti e il CdA si erano riservati la decisione, preferendo evidentemente lasciar ‘correre’ in attesa della conclusione del Festival.

    Ora però la questione torna alla ribalta: se il Comitato Etico dovesse riscontrare violazioni al rispetto del Codice Rai si arriverà al blocco/annullamento del contratto? Celentano aspetta i soldi, o meglio li aspettano i sette sindaci chiamati a individuare le famiglie bisognose: sono da distribuire 500.000 euro, più 200.000 da far arrivare ad Emergency. Davvero la Rai potrà bloccare il pagamento del cachet?

    540

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI