Sanremo 2012, ‘l’avvocato risponde’: Chiara Civello può partecipare

Sanremo 2012, ‘l’avvocato risponde’: Chiara Civello può partecipare

Ancora aperto il caso della partecipazione di Chiara Civello a Sanremo 2012

    chira civello sanremo

    Ha assunto ormai i contorni del giallo il caso di Chiara Civello a Sanremo 2012: annunciata tra i 14 Big in gara al Festival con Al Posto del Mondo, sono bastati pochi minuti per scoprire che il pezzo era già stato presentato da Daniele Magro per le selezioni di Sanremo Giovani 2010. ‘Il caso è complicato‘, ha ammesso ieri in conferenza stampa un rappresentante dell’ufficio legale della Rai e una decisione definitiva in merito è stata annunciata nei prossimi giorni. Ma sull’argomento è intervenuto direttamente un avvocato con un commento lasciato sul nostro sito.
    Update: l’avvocato Ferrante chiarisce di non essere minimamente coinvolto nella vicenda Civello. Di seguito il testo integrale con le sue precisazioni.

    L’avvocato Vincenzo Ferrante sta intervenendo da giorni sul caso Civello, commentando ogni tipo di articolo – pubblicato dai vari blog che a vario titolo di occupano di Sanremo 2012 – relativo al rischio esplusione per il pezzo Al Posto del Mondo, ora in gara al Festival, ma presentato nel 2010 da Daniele Magro, ex concorrente di Factor, alle selezioni di Sanremo Giovani.

    Per regolamento, i brani ‘nuovi’ ammessi in gara non devono essere già stati fruiti, in tutto o in parte, in presenza o in remoto, da chicchessia e soprattutto non devono essere registrati a ‘suo carico’ introiti Siae.
    Come precisato ieri in conferenza stampa da un esponente dell’ufficio legale Rai, ogni giorno che passa il caso Civello di sa più complicato. Il problema non sembrano essere i proventi Siae, a quanto pare non rilevati, quanto la concessione all’esecuzione del brano in oggetto dall’autrice al giovane ‘esecutore’ Magro, punto sul quale i documenti prodotti sarebbero discordanti.

    Ora, sulla questione interviene l’avvocato Ferrante, come già detto particolarmente attivo sul fronte della ‘difesa telematica’ della Civello. Non siamo certi che si tratti del suo legale, ma la ‘partecipazione’ con cui interviene sul caso lo fa supporre (Update: di fatto smentisce di avere direttamente a che fare con la questione).

    E’ abitudine consolidata e diffusissima che gli autori ‘facciano girare’ i loro testi proponendoli a case discografiche, colleghi, manager‘, scrive l’avvocato Ferrante commentando il nostr ultimo post sull’argomento. ‘Di ‘davvero’ inedito o gelosamente celato nel mondo della musica c’è davvero poco o nulla, è lo stesso movimento musicale che si alimenta della linfa di artisti emergenti, magari non ancora noti al ‘curioso’ pubblico televisivo dei talent, e nuovi autori promettenti che non vogliono o possono magari permettersi la rassicurante spinta televisiva pur possedendo vero talento compositivo ed autorale.
    E’ bene spiegarlo al di là di facili ipocrisie e menzogne ad orologeria dettate dall’invidia del manager ‘amico’ di un ragazzo che non è riuscito a sfondare e diventare artista ricercato’
    ‘, scrive ancora l’avvocato; e fin qui nulla di nuovo, né di strano. Chi segue Amici, ad esempio, sa quante volte pezzi a dosposizione delle case discografiche sono stati provati da diversi allievi/artisti prima di diventare un ‘inedito’ da commercializzare.

    Ma andiamo avanti per scoprire l’opinione dell’avvocato: ‘Il testo ‘Al posto del mondo’ di Chiara Civello NON è stato accettato in passato ad alcuna manifestazione, non è stato inciso e non ha generato alcun introito SIAE. Dunque, come moltissimi altri testi in circolazione, rimane inedito o meglio nuovo, ancora ‘vergine’ e da usufruire‘ assicura il legale. L’avvocato, quindi, punta sulla ‘novità’ del brano, concetto fondante nel regolamento di Sanremo da qualche anno, contro il più ‘restrittivo’ concetto di ‘inedito’.
    Certo, però, che il brano – per quanto poco ascoltato o fruito, è stato a lungo sul portale Rai e su Youtube prima di essere rimosso.

    Di fatto la canzone è stata già pienamente ascoltata, sempre che nei due anni trascorsi non siano stati apportate significative modifiche a testo e musica.

    sanremo2012 Chiara Civello Avvocato

    Non manca una chiosa polemica: ‘Che a ‘usufruirne’ sia proprio la sua autrice sarebbe nobile, giusto ed assai gratificante per lei stessa… invidia, becera mancanza di scrupoli e scarsa professionalità altrui permettendo‘. Confidando che non ce l’abbia con chi segue l’evolversi di una situazione che si trascina dallo scorso 15 gennaio, non possiamo fare altro che arrivi una voce ufficiale dalla Rai.

    UPDATE: riceviamo e riportiamo l’ultimo commento pubblicato dall’avv. Ferrante sul nostro sito.

    Non vorrei diffondeste una ‘non’ notizia priva di fondamento.
    E’ stato il commento spassionato di un estraneo, mi sono limitato a riportare informazioni ascoltate e lette in giro come chiunque altro nei blog. Non conosco in alcun modo il caso specifico nè i contratti in essere.
    Ho cercato di rettificare anche su altri siti, che purtroppo hanno scelto di montare ‘false’ notizie per motivi di opportunità rifiutandosi di rimuovere i commenti anche se da me espressamente richiesto.
    V.F.

    853

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI