Sanremo 2012: ‘I Soliti Idioti e Gianni Morandi imbarazzanti’, il mondo gay furibondo

Sanremo 2012: ‘I Soliti Idioti e Gianni Morandi imbarazzanti’, il mondo gay furibondo

Lo sketch dei Soliti Idioti a Sanremo 2012 non è andato giù al mondo gay, che ha condannato il modo in cui gli omosessuali sono stati ridotti a macchietta

    sanremo 2012 soliti idioti omosessuali

    A Sanremo 2012 ieri è andato in onda uno spettacolo indecente, secondo Arcigay, Ivan Scalfarotto, Anna Paola Concia e non solo: I Soliti Idioti hanno fatto ridere (forse), ma hanno lanciato un messaggio sbagliatissimo, riducendo a macchietta, la solita macchietta, il mondo gay. Trasmesso in eurovisione, lo sketch è destinato a rimanere al centro dell’attenzione anche dopo la fine Sanremo. Ivan Scalfarotto del Partito Democratico è stato chiaro a tal proposito: ‘Le cose che abbiamo visto e sentito non sono ammissibili in nessun Paese civile. Dire che i gay sono come donne senza il ciclo non offende solo i gay, ma le donne, gli uomini, la vita. I Soliti Idioti parlano ai ragazzi, in un momento in cui il bullismo omofobico è una piaga, in cui gli adolescenti non ce la fanno a sostenere il peso, si suicidano’. Le dichiarazioni del politico si basano su fatti evidenti, che, per realizzare il loro chiacchieratissimo siparietto, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio hanno assolutamente snobbato.

    Neanche su Morandi Scalfarotto è riuscito a trattenersi, e ha fatto bene: ‘E Morandi ha peggiorato la situazione – così ha proseguito -, dicendo che non ha niente contro gli omosessuali ma preferisce Belen Rodriguez. Mi aspetto che il direttore generale della Rai Lorenza Lei con la stessa sollecitudine con cui si è affrettata a scusarsi con il Vaticano per le intemperanze di Celentano, lo faccia anche con noi per questa parentesi di cattivissimo gusto, per questo spettacolo inverecondo’.

    A noi è sembrato che Morandi fosse davvero preoccupato, non sono di far capire a tutti che il bacio lo avesse assolutamente disgustato (come dire, ‘gridiamo al mondo che sono etero, casomai qualcuno dovesse metterlo in discussione) ma anche di giustificare eventuali reazioni dei vertici Rai (che, secondo lui, invece di scusarsi, avrebbero potuto prendersela con gli organizzatori per aver dato spazio a un argomento del genere). Il Morandi di quei dieci minuti, insomma, non ci è piaciuto per niente.

    La massima indignazione è stata espressa anche dal presidente dell’associazione Arcigay, Vincenzo Patanè:

    Trovo orribile – ha così esordito – che il giorno in cui il governo decide di aderire al programma europeo contro le discriminazioni nei confronti degli omosessuali [fa riferimento all'UNAR, cui ha preso parte anche la gay friendly Elsa Fornero, ndr] la tv di stato, attraverso la sua tribuna più popolare, decida di dare ospitalità a una rappresentazione grottesca e becera. Il ministro Fornero ha detto che la discriminazione si combatte con l’educazione. Ecco: quale sia il messaggio educativo dei Soliti Idioti mi sfugge. La satira si fa sulle opinioni, non sulle condizioni personali, non sull’identità sessuale, non sulle minoranze.

    Una tv di stato che riduce i gay come macchiette vanifica decenni di battaglie, distrugge in cinque minuti il nostro senso di lotta, che ha un’altra profondità. C’è un video, sul nostro sito, che racconta l’amore‘.

    Anche lui su Gianni Morandi è stato netto:

    Non riesce nemmeno a dire marito e marito [si riferisce al matrimonio gay inscenato dai due Idioti, ndr], ricorda quasi Berlusconi quando afferma Io non ho niente contro ma preferisco Belen e si preoccupa subito di mettere avanti le mani con Mazza per le polemiche‘.

    Nulla di diverso da ciò che abbiamo scritto, insomma. Le scuse arriveranno questa sera in diretta? Gianni Morandi ha annunciato in conferenza stampa che cercherà di rimediare, ma le sue dichiarazioni – ‘Va bene, allora che faccio stasera, entro e dico adoro i gay? Non so come scusarmi‘ – non promettono assolutamente nulla di buono. Staremo a vedere cosa si inventerà…

    708

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE