Sanremo 2012, i Big: Pierdavide Carone e Lucio Dalla ‘Nanì’ (testo)

Sanremo 2012, i Big: Pierdavide Carone e Lucio Dalla ‘Nanì’ (testo)

Pierdavide Carone e Lucio Dalla in gara a Sanremo 2012 con Nanì: ecco il testo della loro canzone

da in Amici 2017, Festival di Sanremo 2012, Festival di Sanremo 2013, Pierdavide Carone, Talent Show, Lucio Dalla
Ultimo aggiornamento:

    Sanremo2012 Carone Dalla

    Coppia decisamente inedita quella che offre Sanremo 2012 e che dà un po’ il ‘segno dei tempi’ musical-televisivi che stiamo vivendo: Pierdavide Carone arriva sul palco dell’Ariston con Lucio Dalla che ha in serbo per il suo ritorno sanremese una performance che già entusiasma Morandi. Il brano in gara è Nanì, scritto a quattro mani da Pierdavide e Dalla, mentre per la serata dei duetti i due canteranno insieme al giovane artista norvegese Mads Langer sulle note di Anima e Core. Per venerdì 17, invece, Carone e Dalla avranno al proprio fianco Gianluca Grignani. Ma leggiamo insieme il testo di Nanì di Carone e Dalla.

    Ricorda le atmosfere di 4/3/1943 la canzone con la quale Lucio Dalla torna all’Ariston per accompagnare un giovane talento uscito dalla fucina di Amici di Maria De Filippi, Pierdavide Carone, rapidamente impostosi sulla scena musciale italiana soprattutto per le sue doti d’autore. In effetti Pierdavide ha già vinto Sanremo 2010 firmando il brano Per Tutte le Volte Che…, portato al successo da Valerio Scanu. Un richiamo quello al capolavoro di Dalla fatto dallo stesso Morandi nel giorno della presentazione dei 14 big in gara.

    Leggiamo finalmente il testo di Nanì, dedicato a un amore impossibile per una prostituta. (Ps. ma i camionisti secondo voi protesteranno?)

    NANI’
    (di P. Carone, L. Dalla)

    Nanì, Nanì, Nanì
    Ti ho scovato dentro ad un sentiero
    ma non sono stato mai sincero

    Nanì, Nanì, Nanì
    Prima e dopo tanti come me,
    a cercare il mondo che non c’è

    Nanì, Nanì, Nanì
    Questo bosco ormai ha il tuo stesso odore,
    Di una bocca senza il suo sapore,
    Nanì, Nanì, Nanì
    Venti euro di verginità,
    quelli al padrone, la mia che resta qua

    Dimmi perché tu ami sempre gli altri e io amo solo te
    Dimmi perché mi hai chiesto di andar via quando ti ho detto
    ‘Vieni via con me’

    Nanì, Nanì, Nanì
    Piove ma non ti puoi riparare,
    C’è un camionista da accontentare
    Nanì, Nanì, Nanì
    Anche lui è solo come noi
    Siamo dentro a un mondo senza eroi

    Dimmi perché tu ami sempre gli altri e io amo solo te
    Dimmi perché mi hai chiesto di andar via quando ti ho detto
    ‘Vieni via con me’

    Potrei stare giorni ad annusare il tuo mestiere anche con me,
    Potrai sposarmi anche se non mi amassi e capirei il perché

    Dimmi perché tu ami sempre gli altri e io amo solo te
    Dimmi perché mi hai chiesto di andar via quando ti ho detto
    ‘Vieni via con me’
    Vieni via con me
    Vieni via con me

    Per Lucio Dalla, grande amico di Morandi (insieme hanno firmato un disco e un tour nel 1988), si tratta di un ritorno all’Ariston a 40 anni dalla sua ultima partecipazione: la prima risale al 1966, quando salì sul palco del casinò con Paff….bum!, abbinato agli Yardbirds; si ripetè nel 1972 con Bisogna saper perdere, abbinato ai Rokes di Shel Shapiro. Quindi il terzo posto a Sanremo 1971 con 4/3/1943 (contestata canzone oggetto della censura Rai e originariamente titolata Gesù Bambino), mentre nel 1972 presentò un altro suo capolavoro, Piazza Grande.

    Come annunciato da Morandi nel corso della puntata speciale de L’Arena, Dalla non si limiterà a dirigere l’orchestra ma canterà con Pierdavide, offrendo qualcosa in più di quanto fatto l’anno scorso da Franco Battiato con Luca Madonia.
    In basso invece presentiamo Mads Langer a chi non dovesse ‘averlo presente’.

    646

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017Festival di Sanremo 2012Festival di Sanremo 2013Pierdavide CaroneTalent ShowLucio Dalla
    ALTRE NOTIZIE