Sanremo 2012, i Big: Chiara Civello ‘Al Posto del Mondo’ (testo)

Sanremo 2012, i Big: Chiara Civello ‘Al Posto del Mondo’ (testo)

Chiara Civello non è stata squalificata da Sanremo 2012: un suo brano con lo stesso titolo (Al Posto del Mondo) è stato già presentato da Daniele Magro alle selezioni per Sanremo Giovani 2010

    Chiara Civello

    Chiara Civello è la vera ‘outsider’ di Sanremo 2012 è in effetti ha rischiato di restare fuori dall’Ariston: intorno alla sua Al Posto del Mondo si è scatenato un complesso caso ‘legale’ che ha messo a rischio la sua partecipazione al Festival. E in effetti il testo presentato a Sanremo è identico a quello portato da Daniele Magro alle selezioni di Sanremo Giovani 2010, come possiamo vedere dopo il salto. Per la serata dei Duetti di giovedì 16 la Civello, intanto, è riuscita a coinvolgere Shaggy per You Don’t Have To Say You Love Me (Io che non vivo senza te).

    Come Respirare, pezzo di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, anche Al Posto del Mondo ha rischiato di non ‘vedere’ l’Ariston. Il sospetto che il brano composto da Chiara Civello e Diana Tejera (autrice e collaboratrice di Tiziano Ferro e della stessa Civello) fosse già stato eseguito in pubblico e avesse registrato anche incassi in Siae ha lasciato a lungo l’autrice e la stampa col fiato sospeso. Un pezzo con lo stesso titolo e scritto proprio dalla Civello era stato ‘concesso a Daniele Magro, ex concorrente di X Factor per le selezioni di Sanremo 2010 Nuova Generazione. E in effetti il pezzo è lo stesso, fatta eccezione per un paio di versi. Possiamo confrontarlo insieme. Leggiamo prima il testo della Civello 2012, quindi quello di Magro 2010.

    AL POSTO DEL MONDO
    (di C. Civello, D. Tejera)

    Seguo l’immaginazione
    la strada dei passi passati da qui
    Sento una dolce evasione negli occhi
    che mi hanno guardato così

    Trova una buona ragione
    qualcosa da fare
    per dirmi di no
    Fuori c’è il sogno che aspetta
    soltanto i tuoi baci per vivere un po’
    baci per vivere un po’

    Più in alto
    di questo cielo
    impossibile cadere giù
    se distesi in un prato di stelle
    In uno sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    Dove la luna disegna
    sul filo d’argento
    che lo voglia o no
    C’è una canzone che ascolta
    soltanto i tuoi baci
    per cantare un po’
    i tuoi baci per cantare un po’

    Seguo la mia sensazione
    Qualcosa già esiste
    Che lo voglia o no
    C’è un’emozione che aspetta
    soltanto i tuoi baci per crescere un po’
    Baci per cantare un po’

    Più in alto
    di questo cielo
    è impossibile cadere giù
    se distesi in un prato di stelle
    In uno sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    Nell’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso
    al posto del mondo ci sei tu
    E non lo direi
    se non ne fossi del tutto sicura che ti porterei

    Più in alto
    di questo cielo
    è impossibile cadere giù
    se distesi in un prato di stelle
    In uno sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    ‘Al Posto del Mondo’ già cantata da Daniele Magro
    Possibile che la Civello abbia presentato un brano già in gara a Sanremo e che l’organizzazione non se ne sia accorta?‘: questa la domanda che per più di due settimane ha aleggiato tra i commentatori e i giornalisti impegnati sul fronte Sanremo. Effettivamente sono sembrate un po’ troppe le coincidenze intorno al brano che Chiara Civello porterà a Sanremo 2012: Al Posto del Mondo, infatti, non è solo il titolo di una canzone presentata da Daniele Magro alle selezioni per la sezione Giovani di Sanremo 2010 che ha tra i suoi autori proprio Chiara Civello, come riportato all’epoca anche dai nostri colleghi di Music Room, ma è decisamente la stessa, anche se ora compare qualche verso differente.

    In basso il testo della versione cantata da Magro e disponibile su Youtube.

    Seguo l’immaginazione
    la strada dei passi
    passati da qui
    Sento una dolce evasione
    negli occhi che mi hanno
    guardato così

    Trova una buona ragione
    qualcosa da fare
    per dirmi di no
    Fuori c’è il sogno che aspetta
    soltanto i tuoi baci
    per vivere un po’
    baci per vivere un po’

    Più in alto
    di questo cielo
    impossibile cadere giù
    se distesi in un prato di stelle
    In uno sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    Dove la luna disegna
    sul filo d’argento
    che lo voglia o no
    C’è una canzone che ascolta
    soltanto i tuoi baci
    per cantare un po’
    i tuoi baci per cantare un po’

    Più in alto
    di questo cielo
    è impossibile cadere giù
    se distesi in un prato di stelle
    In uno sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    Ci sei ci sei ci sei

    Nel tuo sguardo
    c’è l’infinito
    le parole non parlano più
    perchè adesso al posto del mondo ci sei tu

    Ci sei ci sei ci sei tu
    Ci sei tu

    E qui il brano eseguito da Daniele Magro.

    Beh, ora possiamo confrontare i testi, mentre per ‘apprezzare’ le eventuali somiglianze melodiche (che nel pezzo presentato da Magro ha sonorità molto ‘caposseliane’ nell’attacco e che poi gira ‘verso’ Mengoni) dobbiamo aspettare ancora una settimana. Fatto sta che solo qualche giorno fa è arrivato il via libera ufficiale alla partecipazione della Civello a Sanremo 2012, dopo un’indagine ‘complicata’ come ammesso dallo stesso ufficio legale della Rai. In ogni caso il precedente farà discutere ancora.
    Sarebbe stato comunque un peccato per talentuosa cantante jazz apprezzata in tutto il mondo, che punta a ‘seguire le orme’ di Raphael Gualazzi, altro jazzista noto e amato fuori dai confini nazionali e fattosi conoscere al grande pubblico con la vittoria a Sanremo Giovani 2011. Però, forse, qualche dubbio resta…

    1055

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI