Sanremo 2012 e Rai nel caos dopo Celentano: la Lei commissaria il Festival

Sanremo 2012 e Rai nel caos dopo Celentano: la Lei commissaria il Festival

    Lorenza lei_papa ratzinger

    Come immaginabile, dopo l’intervento di Celentano a Sanremo 2012 in Rai è scoppiato il pandemonio. L’attacco di Celentano alla stampa cattolica e le sue incursioni referendarie (a 25 anni dal suo ‘ultimo’ predicozzo sull’argomento) hanno stizzito a tal punto il direttore generale Lorenza Lei da spingerla a convocare d’urgenza i vertici Rai: si è deciso, quindi, di mandare il vicedirettore Antonio Marano a ‘coordinare, con potere d’intervento’ l’intero Festival. Si chiama commissariamento.

    Il Direttore Generale Lorenza Lei, dopo aver ascoltato il presidente Rai Paolo Garimberti e il CdA, ha deciso ‘di fronte alla situazione che si è venuta a creare’, di inviare a Sanremo il vice direttore generale responsabile per l’offerta radiotelevisiva Antonio Marano, col compito di coordinare ‘con potere di intervento’ il lavoro dell’intero Festival.

    La notizia è arrivata a Sanremo come una bomba (quelle che Celentano ha fatto virtualmente e verbalmente scoppiare all’Ariston ieri sera, appunto) e ha fatto slittare di un’ora la conferenza stampa, iniziata solo dopo l’arrivo del comunicato ufficiale con cui la Rai. Il direttore di RaiUno Mauro Mazza cerca di mostrarsi tranquillo, ripetendo, con Mazza e Morandi, che la missione di Marano non è censoria ma motivata dal comprendere i tanti disguidi che hanno funestato la prima serata del Festival (Ivana a letto e votazioni saltate comprese). Certo, Mazza non riesce però a nascondere una punta di fastidio: non ha intenzione di autosospendersi, né di dimettersi, ma fa capire che da Viale Mazzini avrebbero potuto fare qualcos’altro invece di mandare ‘un emissario’, tipo verificare che Celentano non abbia violato il Codice Etico della Rai, come previsto dal contratto e che pertanto potrebbe (lo diciamo noi, non Mazza) configurarne l’annullamento.

    Nessuno crede che Marano arrivi a Sanremo per farsi una gita: il punto sarà capire quali poteri reali (si parla di ‘possibilità di intervento’) gli siano stati affidati per il Festival e soprattutto se Mazzi e Morandi accetteranno ingerenze. In conferenza stampa sono stati netti: Il clima è rovente a Sanremo, altro che freddo siberiano.

    368

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI