Sanremo 2012, Chiara Civello ancora a rischio eliminazione: ‘Caso complicato’

Ancora sub iudice la partecipazione di Chiara Civello e della coppia D'Alessio-Berté a Sanremo 2012: se il caso dell'inedito duo appare piuttosto 'semplice' quello della Civello si fa di giorno in giorno più complesso

da , il

    Gianni Morandi, ancora presenatore del Festival di Sanremo 2012

    Arrivano gustose news dalla conferenza stampa di presentazione di Sanremo 2012, appena conclusasi al Casinò di Sanremo. Paolo Giordano de Il Giornale solleva una delle domande più annose rispetto al cast dei Big del Festival 2012, ovvero la presenza in gara delle canzoni di Chiara Civello e della coppia Gigi D’Alessio-Loredana Bertè. Parzialmente ‘a sorpresa’ i due brani (rispettivamente Al posto del mondo e Respirare) sono ancora sub iudice da parte della Rai, unica a poter/dover rispondere sull’ammissibilità delle canzoni in gara e ancora impegnata a stabilire se abbiano violato il regolamento. Se il caso Bertè-D’Alessio appare più semplice – in pratica risolto, anche se comunicati ufficiali in merito mancano – quello della Civello si fa di giorno in giorno più complesso.

    Come sapete, i brani di Chiara Civello (Al Posto del Mondo) e della coppia Bertè-D’Alessio (Respirare) sono al centro di una querelle di non poco conto, visto che ‘sembrano’ aver violato il regolamento di Sanremo 2012.

    Se il caso della coppia più attesa di Sanremo 2012 sembra risolto, tanto da aver spinto Gianni Morandi a dare l’ufficialità della loro partecipazione al Festival qualche giorno fa a La Vita in Diretta, il caso Civello si sta rivelando particolarmente ostico.

    Lo conferma in conferenza stampa uno dei dirigenti Rai: ‘Il caso è complesso e ogni giorno si aggiunge qualcosa, l’ultima risale a due sere fa‘, dice la ‘voce di RaiUno’. Stando a quanto afferma Morandi, non risultano introiti Siae per quel pezzo (eventualità questa che avrebbe determinato l’immediata esclusione del pezzo dalla gara), ma il cuore del problema pare essere un altro. Stando alla Rai, c’è un cavillo di difficile risoluzione che riguarda la concessione da parte dell’autrice all’esecuzione del suo brano all’epoca della presentazione del pezzo a Sanremo Giovani 2010. Un ‘bisticcio’ di firme tra dcumenti in archivio e quelli prodotti dall’artista renderebbe poco chiaro il caso, per cui l’ufficialità sull’esclusione o meno del brano potrà esserci solo tra qualche giorno.

    Di fatto manca ancora una comunicazione ufficiale in merito a Bertè-D’Alessio: anche in questo caso bisogna attendere una nota della Rai. In ogni caso il direttore artistico Mazzi sottolinea, come ebbe a fare qualche settimana fa, che una loro esclusione dal Festival creerebbe non pochi problemi, ma che i pezzi non saranno sostituiti. Certo che ormai siamo a due settimane dal Festival e che i dubbi sulla regolarità dei due brani è stata sollevata più di due settimane fa, non appena Morandi ufficializzò il cast dei 14 Big in gara. Ce la faremo a sapere qualcosa prima del Festival?