Sanremo 2011, terza serata in diretta web: Benigni show, avanti Amadè e Micaela (Giovani), ripescati Al Bano e Tatangelo (Big)

Sanremo 2011, terza serata in diretta web: Benigni show, avanti Amadè e Micaela (Giovani), ripescati Al Bano e Tatangelo (Big)

Diretta web della terza serata del Festival di Sanremo 2011 dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia

    Si preannuncia ricchissima di emozioni la terza serata del Festival di Sanremo 2011 in onda questa sera alle 20.40 su Rai Uno e in diretta web su Televisionando. L’attenzione della serata evento, ribattezzata Nata per unire, con doppio riferimento all’Italia e alla musica, più che sull’omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia sarà tutta sull’intervento di Roberto Benigni, che alle 22.30 ci farà ascoltare l’esegesi dell’Inno di Mameli, e sulla gara di ripescaggio tra i 4 big eliminati nelle prime due serate (Anna Oxa, Anna Tatangelo, Al Bano e Patty Pravo). In secondo piano, purtroppo, la sfida tra i 4 Giovani (Amadè, Micaela, Menichini e BTwins) che si giocano gli ultimi due posti per la finale di domani che decreterà il vincitore della loro categoria.

    Nata per unire è anche il titolo del cd contenente tutti i brani storici della musica italiana che stasera saranno reinterpretati dai 14 artisti in gara al Festival di Sanremo 2011 in occasione della serata evento dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia (il disco include anche Rinascimento, brano inedito scritto da Mogol e musicato da Gianni Bella che sarà cantato da Gianni Morandi). Tutti i proventi dell’album, in edicola al prezzo di 9.90 euro in allegato al Tv Radiocorriere, saranno devoluti alla Fondazione ‘Per il Tuo cuore’ Onlus che si occupa della prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari.

    Ecco gli abbinamenti in scaletta:
    PATTY PRAVO con tre coriste – “Mille lire al mese”
    MODA’ con EMMA – “Here’s to you – La ballata di Sacco e Vanzetti”
    LUCA MADONIA (dirige FRANCO BATTIATO) – “La notte dell’addio”
    GIUSY FERRERI – “Il cielo in una stanza”
    LA CRUS con Gnu Quartet – “Parlami d’amore Mariù”
    ANNA OXA – “’O sole mio”
    TRICARICO con Toto Cutugno e Coro multietnico – “L’italiano”
    NATHALIE – “Il mio canto libero”
    AL BANO con Iannis Plutarchos e Theodossiou Dimitra – “Va’ pensiero”
    LUCA BARBAROSSA e RAQUEL DEL ROSARIO – “Addio mia bella addio”
    ROBERTO VECCHIONI – “’O surdato ’nnammurato”
    ANNA TATANGELO – “Mamma”
    MAX PEZZALI con Arisa – “Mamma mia dammi cento lire”
    DAVIDE VAN DE SFROOS – “Viva l’Italia”

    A tra poco con la blogcronaca della terza puntata del Festival di Sanremo 2011.

    20.35
    La nuova puntata del Festival di Sanremo 2011 parte addirittura in anticipo con un nuovo video che mostra i dietro le quinte della terza serata che come ripetuto allo sfinimento è dedicata alla celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia che cadrà esattamente tra un mese (17 marzo 1861-17 marzo 2011). Bello vedere un energico Gianni Morandi scendere in mezzo alla folla tra lo stupore di Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez. Fine anteprima e pubblicità.

    20.40
    In perfetto orario parte la sigla dell’Eurovisione e subito dopo il bravo e simpatico Daniel Ezralow ci introduce nel teatro Ariston di Sanremo dove ad attenderlo ci sono i suoi ballerini vestiti alcuni di bianco, altri di rosso e altri ancora di verde: una coreografia omaggio al nostro tricolore accompagnato dalla musica della banda e dell’orchestra di Sanremo diretta da Marco Sabiu. Davvero un inizio spettacolare. Complimentoni ad Ezralow.
    Sanremo2011 terza serata bandiera Italia
    E’ un pimpante Gianni Morandi quello che scende le scale della scenografia di Castelli e che anticipa i temi della serata: la celebrazione dell’Unità d’Italia e il ripescaggio dei Big. Via agli highlights con i quattro eliminati: Al Bano, Anna Oxa, Patty Pravo e Anna Tatangelo.

    Il conduttore ci ricorda però che tutto questo avverrà più tardi, la serata sarà lunga! Ed è il momento dell’ingresso di Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis che si dichiarano una “coppia di fatto”: l’argentina infatti ha uno splendido tailleur con pantaloni, mentre la Canalis un vestito corto sul davanti ma con una lunga coda.
    Sanremo2011 Belen Canalis casquet
    Insieme annunciano poi Luca e Paolo che entrano sulle note di Giorgio Gaber: il loro personale omaggio al compianto cantautore inizia subito. “Noi tre ci vogliamo bene”, ripetono cantando.
    sanremo2011 luca paolo belen Canalis ballo

    20.54
    Sullo sfondo come tante stelle brillano i nomi dei cantanti che hanno fatto la storia della musica italiana. Nata per unire è una serata affettuosa dice Gianni spiegando che i 14 artisti hanno scelto di reinterpretare brani storici che come vi abbiamo già detto sono raccolti in un cd i cui proventi andranno alla fondazione onlus Per il tuo cuore. La canzone che attraverso il televoto avrà avuto il maggior numero di voti sarà premiata con un premio simbolico dell’orafo calabrese Michele Affidato che rappresenta l’Italia.

    Il primo ad esibirsi è Davide Van De Sfroos, annunciato come colui che di solito canta in dialetto (la bellissima Yanez è in comasco), con Viva l’Italia di Francesco De Gregori. Bella la sua interpretazione. E intanto Belen si è tolta la giacca e ha messo in bella mostra il suo decollette.

    Anna Tatangelo ha scelto Mamma e con un brano così, azzeccatissimo per lei visto che lo è diventata da poco, ha scelto un look sobrio, con un trucco acqua e sapone che le dona particolarmente e la quasi sembrare della sua età! Applausi per Lady Tata alla fine della sua esibizione.

    Luca e Paolo sottolineano che stasera c’è un parterre ricco di personaggi importanti stasera: c’è Mauro Masi (“stasera non potrà telefonare perchè i cellulari non si possono usare in sala”), c’è La Russa, (“esiste davvero allora? pensavo fosse una parodia.. e poi è un ministro… vuol dire che c’è speranza per tutti”. Le due iene si dicono contente che il ministro della difesa li abbia elogiati sul giornali ma è meglio se smentisce tutto perchè a casa gli hanno tolto il saluto). Ahahahaha

    Tocca ora ad Anna Oxa che si esibisce sulla celeberrima O’ Sole Mio, un brano che risale al 1898, conosciutissimo in tutto il mondo e che è stato inciso in diverse lingue: certo il suo napoletano non è un granchè (non c’è proprio veramente) ma la sua voce ha la potenza che ci vuole!

    Si prosegue con Al Bano che si esibisce insieme a Iannis Plutarchos e Theodossiou Dimitra con il Va’ Pensiero del Nabucco di Giuseppe Verdi. La voce del cantante di Cellino San Marco è perfetta per questo brano ed è un piacere poter riascoltare in tv un’opera del genere. E alla fine si scopre che il figlio di Al Bano è innamorato di Belen alla quale inflia delle lettere sotto la sua porta della camera d’albergo. Pubblicità. E mi raccomando restiamo uniti anche noi! A tra poco.

    21.25
    E’ davvero molto emozionato Gianni Morandi nello spiegare che Rinascimento, canzone che ora interpreterà, è stata musicata da Gianni Bella, poco prima che fosse colpito da un ictus che ancora oggi, a distanza di tempo, non gli permette di parlare e quindi cantare. E’ per lui un onore poter dare voce alla musica del suo amico. Le parole invece sono di Mogol. Siamo emozionati anche noi durante l’ascolto. Bella davvero, e Gianni torna per un attimo a fare il suo mestiere di cantante. E’ davvero commosso Morandi, a stento trattiene le lacrime (e anche noi). Che brividi, ragazzi. E il pubblico dell’Ariston è in piedi!
    morandi commosso sanremo2011

    Tocca a Luca e Paolo riprendere in mano la conduzione e annunciare la nuova esibizione: Patty Pravo con Mille lire al mese. Scusate se sviamo dalla canzone, ma… cosa si è messa addosso?? E’ solo una nostra impressione o c’è stata qualche piccola stonatura? A volte non si capisce quello che dice.
    Patty Pravo Mille lire al mese sanremo2011

    Annunciando Luca Madonia diretto da Franco Battiato Morandi ha pure pestato un piede alla Rodriguez (che ha cercato di far finta di niente nonostante il dolorino): la coppia di amici cantanti canta La notte dell’addio, scritta da Alberto Testa e Memo Remigi. Questa performance non ci ha entusiasmato molto.

    21.45
    Nuovo siparietto con Luca e Paolo che prendono in giro Morandi perchè alla terza ora del Festival si addormenta! Lo avevamo notato anche noi. Ehehe. “Finalmente Gianni ha cantato e ora tutti si chiederanno: quando inizia a presentare?” E pure Masi sorride!
    L’omaggio ai 150 dell’Unità d’Italia prosegue con Giusy Ferreri che intona Il cielo in una stanza di Gino Paoli. Una canzone meravigliosa resa benissimo dalla particolare voce dell’ex concorrente di X Factor e dall’arrangiamento jazz. Peccato per il finale, lasciato un po’… appeso.
    Giusy Ferreri sanremo2011 terza serata

    E’ la volta di Nathalie che si mette alla prova con Il mio canto libero di Lucio Battisti. Un brano, come ha ricordato Morandi, che ha superato i nostri confini e ancora oggi fa emozionare giovani, anziani e bambini. Confessiamo che abbiamo le lacrime agli occhi: strepitosa la performance della vincitrice di X Factor 4, ma il merito è soprattutto della canzone di Battisti.
    Nathalie canto libero sanremo2011

    Gianni, Belen e Nathalie ricordano che il cd Nata per unire è in vendita anche sui digital store. Scendono ora sul palco Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario per cantare Addio mia bella addio. Intensa la loro esibizione.
    Barbarossa Del Rosario Sanremo2011 terza serata
    E dopo la pubblicità arriva Benigni.

    22.07
    Si rientra dal nero con la reinterpretazione di Here’s to you – La ballata di Sacco e Vanzetti (Morricone-Baez) dei Modà con Emma Marrone (abito rosso e lungo per la vincitrice di Amici 9). Non conoscevamo questa ballata sinceramente ma conferma l’ottimo connubio di voci tra Emma e Kekko.
    emma modà sanremo2011 terza serata

    Si prosegue con Max Pezzali accompagnato da Arisa per la sua originale versione di Mamma mia dammi cento lire. Notiamo con piacere che l’interprete di Malamorenò ha cambiato finalmente montatura. Ci sarebbe da lavorare ora sul taglio di capelli, ma è migliorata tanto dalla sua prima partecipazione al Festival, quando sembrava un cartone animato! Simpatica comunque la loro esibizione.

    Pezzali arisa Sanremo2011

    E ora un classico della canzone napoletana cantato da un milanese (figlio di napoletani però!): Roberto Vecchioni in O surdato ’nnammurato. Le quotazioni del suo brano in gara al Festival intanto sono cresciute ed è candidato alla vittoria finale insieme ai Modà ed Emma. Applausoni e complimenti per la grande interpretazione di Vecchioni.
    Vecchioni sanremo terzaserata
    Le due primedonne di Sanremo 2011 si sono cambiate d’abito, bellissimo il Cavalli della Canalis, come anche il Moschino di Belen che ha dietro il simbolo della pace.

    22.26
    Signore e Signori sta per arrivare Roberto Benigni, un evento unico, irripetibile, continua a ripetere Morandi. Ed ecco finalmente il momento più atteso della terza serata: il comico toscano entra all’Ariston in sella a un cavallo bianco sventolando il tricolore! Solo lui poteva ideare un’entrata così spettacolare! Ci avevano avvisato ma non potevamo immaginare una cosa del genere!
    benigni cavallo bianco

    Prima stoccata a Berlusconi: “Ci ho pensato bene prima di entrare con un cavallo perchè è un periodo che ai cavalieri non gli va tanto bene, ma non preoccupatevi il cavallo è addomesticato benissimo, me lo ha dato la Rai“.
    “Memorabile lo stile di Gianni Morandi: può succedere di tutto attorno che lui è tranquillo”! Ahahah
    “Uno su mille ce la fa, l’hai fatta per Garibaldi vero”? ahahaha. “Ma perchè ti hanno chiamato per presentare? vuol dire che non vogliono che canti?”.
    Benigni assicura che “siamo qui per parlare solo dell’Inno di Mameli, esclusivamente dell’esegesi del Canto degli italiani, perchè non ci sono altri argomenti di cui parlare oggi” (e la sala ride). “Ma avete invitato Barbarossa per parcondicio nei confronti di Bossi, vero?”.
    “E a proposito dell’Inno che dice: dov’è la vittoria? Sembra scritto per il Pd: Bersani dov’è la vittoria?”. Comunque “il Festival di Sanremo è nato prima dell’Unità”! Ovviamente, come sottolinea Benigni, “Giulio Andreotti c’era già”! e poi “150 anni per una nazione non sono niente per un Paese, l’Italia quindi è una minorenne, come Mameli“.
    “Mameli infatti quando ha scritto l’inno era minorenne… ma ‘sta storia delle minorenni non se n’è può più… ebbene ‘sta storia è nata a Sanremo con Gigliola Cinquetti che cantava Non ho l’età“.
    Alla fine dopo un giro di parole nomina Ruby Rubacuori: ma è vero che è la nipote di Mubarack? Bastava andare in Egitto e chiedere se Mubarack fa Rubacuori di cognome per scoprirlo prima!
    Benigni cita Silvio Pellico autore de Le mie prigioni: “Chissà quanto tempo ci vorrà prima che un altro Silvio scriva le sue prigioni“!
    Scusate ma ora ci godiamo anche noi l’esegesi dell’Inno di Mameli e appena possibile pubblicheremo il video di questo strepitoso intervento di Benigni, che è facile e scontato immaginare che sarà il momento della serata che registrerà il picco massimo degli ascolti!
    Benigni renderebbe interessante e intenso persino l’elenco telefonico, ha una strepitosa capacità di raccontare e farsi capire (ora tutti sapranno cos’è la “coorte” citata nell’Inno). Sembra di essere di fronte a una lezione di storia, resa solo un po’ più divertente dal professor Roberto! E’ un piacere ascoltarlo mentre spiega com’è nata la bandiera tricolore (e anche qui c’entra Dante Alighieri, lo sapevate?).
    Dopo quasi 50 minuti di monologo Benigni si avvia alla conclusione del suo intervento ricordando a tutti di essere felici perchè ci sono state persone giovanissime che sono morte (“siam pronti alla morte, l’Italia chiamò!”) affinchè noi potessimo vivere. E lo show dell’attore fiorentino non poteva che concludersi cantando l’Inno di Mameli!WOW, FANTASTICO BENIGNI, STANDING OVATION per lui. Grazie, grazie, grazie a Morandi che l’ha fortemente voluto al suo Festival!!

    23.20
    Morandi è commosso, di nuovo, perchè dobbiamo essere orgogliosi di avere un artista del calibro di Benigni in Italia. E’ difficilissimo ora andare avanti. Anche per la Canalis che ammette che il suo paese le manca particolarmente in questo periodo in cui sta vivendo in America. Fine prima parte e pubblicità.

    23.36
    Il viaggio attraverso i brani che hanno fatto la storia della musica italiana continua con Parlami d’amore Mariù interpretata dai La Crus con Gnu Quartet. La canzone, scritta nel 1932 da Ennio Neri e musicata da Cesare Andrea Bixio, è stata interpretata da Vittorio De Sica nel film Gli uomini, che mascalzoni.

    Ultimi ad esibirsi Francesco Tricarico e Toto Cutugno con L’Italiano, pezzo presentato da Cutugno al Festival del 1983. Canzone azzeccatissima per questa serata. Ottima scelta anche quella di presentarsi con un coro multietnico.
    Tricarico Cutugno sanremo2011

    Nuovo momento con Luca e Paolo, questa volta “serio”: i due comici genovesi stasera vogliono farci riflettere, oltre che ridere, interpretando Odio gli Indifferenti di Antonio Gramsci (da La città futura, 1917).
    LucaePaoloGramsci

    23.45
    Tocca a Micaela Foti, giovanissima cantante calabrese, dare il via alla gara dei Giovani. Morandi però si dimentica di presentarla!! ahahaha. L’ex ragazzina prodigio di Ti lascio una canzone canta Fuoco e Cenere e sfoggia le sue invidiabili doti canore. Che voce!


    Roberto Amadè, artista a tutto a tondo che arriva direttamente da Area Sanremo, presenta Come pioggia.

    Ma non possiamo non notare l’assenza di Belen, non si vede da un po’ sul palco: che fine ha fatto la Rodriguez?

    E’ il turno dei Btwins, gemelli ventenni di San Benedetto Del Tronto, autori e compositori dei loro brani. Eraldo e Giuseppe Di Stefano cantano Mi rubi l’amore. Saranno i nuovi Sonhora? Mamma che stecca! Pubblicità.


    0.05
    Sono ancora sul palco i Btwins e ammettono di essersi emozionato un po’ troppo, insomma si sono accorti di aver stonato.
    Ultimo giovane in gara è Marco Menichini che canta Tra tegole e cielo. Anche lui dice che si può sempre fare meglio. Verissimo.


    0.11
    Ed ecco spiegato il motivo della lunga assenza di Belen dal palco: preparatevi a un omaggio al “Cinema italiano”. La Rodriguez canta (ovviamente in playback) e balla una sensuale coreografia di Franco Miseria. Ariecco Valerio Pino di Amici. E Morandi le regala dei fiori.
    Belen nine sanremo

    Gaffe a raffica di Gianni prima di annunciare che il Va’ Pensiero di Al Bano è stata la canzone storica più televotata e ha guadagnato 511.520 euro (sarà di buon auspicio per il ripescaggio). Al Bano ritira il premio e Gianni non ce la fa più, la prende quasi sul ridere. “Cosa c’è da fare ora…???”. La busta dei Giovani non c’è e si va in telepromozione! “Questo Festival è organizzatissimo, Gianni” dice Luca.
    E’ il momento del verdetto sui Giovani: passano il turno e accedono alla finale di domani Roberto Amadè e Micaela Foti (che essendo minorenne non può stare in video a quest’ora). Esclusi i Btwins e Marco Menichini.

    0.28
    Stasera si sfora di brutto: parte solo ora il ripescaggio di due dei quattro artisti eliminati nelle prime due serate. Al Bano, Patty Pravo, Anna Tatangelo e Anna Oxa sono insieme sul palco.
    Ennesima pessima presentazione ad opera di Gianni Morandi (è proprio stanco, dategli delle vitamine!) ed Elisabetta Canalis (che non lo aiuta): inizia Patty Pravo che esegue Il vento e le rose. Non ci fa impazzire.

    Anna Tatangelo, con un look che fa molto signora, ripresenta Bastardo. E’ così orecchiabile che già ci risuona nella testa. Brava! Merita di sicuro il ripescaggio.

    Adesso riascoltiamo un’altra bella canzone, Amanda è libera di Al Bano. Terribile la giacca! E mentre i tecnici sistemano la strumentazione per l’esibizione di Anna Oxa, Belen ed Elisabetta si lasciano fotografare con i loro nuovi abiti (non altrettanto carini di quelli indossati in precedenza).
    Al nuovo ascolto La mia anima d’uomo ci convince di più, nulla da dire sulla straordinaria voce della Oxa.
    Pubblicità.

    0.56
    Stop al televoto. Tra poco scopriremo i nomi dei ripescati e per ingannare il tempo, Morandi, Luca e Paolo (con la chitarra) cantano un altro brano di Giorgio Gaber: Al bar Casablanca.
    Felici come una pasqua ecco i risultati: Al Bano e Anna Tangelo sono i due big ripescati (annunciati) e li rivedremo domani sera insieme agli altri 10 artisti che hanno già passato il turno. Finisce qui l’avventura a Sanremo 2011 di Patty Pravo e Anna Oxa e anche la nostra diretta web. A domani e buonanotte sulle note del Canto degli Italiani eseguito da un esausto Gianni Morandi!

    3592