Sanremo 2011, share al 52.12%: Morandi potrebbe fare il bis nel 2012

Sanremo 2011, share al 52.12%: Morandi potrebbe fare il bis nel 2012

Conferenza stampa conclusiva del Festival di Sanremo 2011, che ha visto la consacrazione di Roberto Vecchioni

    La finale del Festival di Sanremo 2011 ha registrato una media di 12milioni e 136mila spettatori, con uno share del 52.12% (prima parte con 12 milioni e 537mila telespettatori e 45.97% di share, seconda 11 milioni e 633mila, con uno share del 63.68%). I picchi si sono avuti alle 22.56 (picco ascolto) e alle 24.59 (picco share), con un aumento del 4.5% rispetto allo scorso anno del pubblico giovane (18-24 anni). L’anno scorso però Antonella Clerici fece registrare una media del 53.21%, ma nonostante questo punto di scarto c’è grande soddisfazione nella conferenza stampa di chiusura con la “squadra” al completo.

    “Non pensavo di raggiungere i risultati dell’edizione dello scorso anno – ha detto Gianni Morandi – e invece alla fine è andata bene. Sono molto contento di aver fatto questo Festival. Mi mancherà molto la squadra e le mie 14 ore di lavoro quotidiano con Gianmarco Mazzi“.

    Altra considerazione è per la qualità del vincitore di Sanremo 2011, Roberto Vecchioni: “Tutte le componenti del voto di quest’anno si sono trovate d’accordo. Questo dimostra che quando c’è la qualità anche il televoto si esprime nella stessa direzione del voto degli esperti”.

    Grande apprezzamento da parte della RAI anche per Gianni Morandi e la sua squadra, tanto di invocare la “continuità” per la prossima edizione del Festival.

    Il direttore di Rai Uno Mauro Mazza ha infatti detto chiaramente di essere pronto a richiamare Gianni Morandi anche per la conduzione del Festival di Sanremo 2012. Ma a chi chiede a Morandi se il suo futuro sia ormai legato alla conduzione, Gianni risponde: “Non posso essere un presentatore, sono solo un cantane che ha voluto dare il suo contributo per costruire il Festival, ma non mi sento certo un vero presentatore”.

    Pe quanto riguarda invece la polemica di ieri sul televoto a favore di Roberto Vecchioni, Gianmarco Mazzi si scusa con Rai Trade per la reazione alla gaffe di Sebastiano Marcolin: “Giusta nel merito, ma non nella forma”. La Rai ribadisce che nonostante la gaffe, tutto sia stato svolto regolarmente e che per l’anno prossimo si studierà un piano per gestire il televoto in maniera diversa.

    388